Sword Art Online: Alicization

lista di un progetto Wikimedia

Sword Art Online: Alicization

Stagione di una serie TV

Immagine Sword Art Online - Alicization logo.png.
Paese Giappone
Episodi 50
Data 6 ottobre 2018 – in corso
Rete televisiva Tokyo MX
Regia Manabu Ono
Doppiatori italiani
Cronologia
Stagione precedente Stagione successiva
Sword Art Online II -

1leftarrow blue.svgVoce principale: Sword Art Online.

Sword Art Online: Alicization, terza stagione della serie anime Sword Art Online, adattata dai volumi dal 9 (Alicization Beginning) al 18 (Alicization Lasting) dell'omonima serie di light novel di Reki Kawahara.

Citazioni tratte dalla serieModifica

Episodio 1, UnderworldModifica

  • Kazuto: Sto testando qualcosa, ma non è un gioco. È la Brain Machine Interface, ovvero un nuovo tipo di sistema FullDive. La sviluppa una compagnia che si chiama Rath.
    Shino: È la prima volta che la sento nominare.
    Asuna: È lo stesso nome di una creatura immaginaria che appare in Attraverso lo specchio, non è vero? Dicono che sembri un maialino o una tartaruga.
  • Kazuto: Dove pensate si trovi l'animo umano? [...]
    Shino: Be', nella testa, cioè nel cervello.
    Kazuto: Con "cervello" si intende l'ammasso di cellule cerebrali. Dove credi che risieda l'anima all'interno delle cellule cerebrali?
    Shino: Ecco, dunque...
    Kazuto: Le cellule, comprese quelle del cervello, hanno uno scheletro che ne sostiene la struttura. Pare che sia formato da dei microtubuli.
    Shino: Davvero?
    Kazuto: Sono dei minuscoli tubi cavi. All'interno di questi tubi, c'è qualcosa di intrappolato.
    Shino: E cosa ci sarebbe al loro interno?
    Kazuto: Delle luci. Ossia delle fluttuazioni fotoniche, che quindi costituirebbero l'anima umana. Questo dice la Rath.
    Asuna: Quindi l'aggregato di queste luci è l'anima delle persone, ho capito bene? Giusto, Kirito?
    Kazuto: Già. A questo aggregato, che potrebbe quindi essere l'anima umana, la Rath ha dato un nome specifico. Il nome è Fluctlight.
  • Asuna: Hai detto che il macchinario che può leggere la Fluctlight prende il nome di Soul Translator. Quindi il processo può funzionare anche al contrario? [...] L'AmuSphere invia dei segnali visivi e uditivi al nostro cervello, è questo che ci consente di percepire il mondo virtuale. Allo stesso modo, il Soul Translator potrebbe inviare informazioni alla nostra anima.
    Kazuto: Già, è proprio così. Il Soul Translator, l'STL, riscrive la memoria a breve termine della Fluctlight, trasmettendo informazioni su oggetti e suoni. Le chiamano Mnemonic Visual Data.
  • Kazuto: Ad ogni modo, io voglio sapere fino a dove ci condurrà la nuova tecnologia di FullDive. Ho una premonizione su ciò contiene l'STL. So che Fluctlight e Mnemonic Visual Data possono sembrarvi complicate, ma il mondo virtuale creato dall'STL sembra quasi un sogno reso reale.
    Asuna: Perché un sogno?
    Kazuto: Ad esempio, ti è mai capitato di sognare molto a lungo? E quando riapri gli occhi hai quella strana sensazione di avere dormito per circa due o tre ore? Tuttavia nel mondo reale è passata solo una manciata di minuti. L'STL può dare vita a un fenomeno simile a questo.
    Shino: Be', ecco, io...
    Kazuto: Così come è possibile vivere sogni molto lunghi in una manciata di minuti. Nel mondo virtuale il tempo è più rapido del reale periodo di Dive.
    Shino: Eh?!
    Kazuto: È la funzione più importante dell'STL: la Fluctlight Acceleration.
  • Kazuto: In realtà è come se l'STL fosse la naturale estensione della linea di pensiero di Heathcliff
    Asuna: Eh? Del comandante?
    Kazuto: Quell'uomo ha preso in ostaggio migliaia di persone, usando il NerveGear e SAO per chissà quale scopo, ha fritto il suo stesso cervello, e per di più è riuscito a diffondere The Seed in tutto il mondo. Mi piacerebbe scoprire il suo scopo, senza tralasciare il mio piano. Non voglio avere la sensazione di danzare sul palmo della sua mano.
    Asuna: Kirito, mi sbaglio o tu hai parlato con la sua coscienza?
    Kazuto: È così. Il fatto che abbia creato una propria copia digitale deve essere collegato con ciò che la Rath sta cercando di fare con l'STL.

Episodio 4, La partenzaModifica

  • Eugeo [prostrato a terra, piangendo]: In tutti questi anni ho convissuto con il rimorso. Non ho fatto che domandarmi perché non sia riuscito a salvarla. Voglio diventare più forte. Non voglio mai più fare gli errori che ho commesso in passato! E riprendermi così tutto quello che ho perso. Quindi... quindi voglio diventare uno spadaccino!
    Kirito: Bene, d'accordo. In tal caso, ti insegnerò tutto ciò che so. Sarà molto faticoso, ti avverto.
    Eugeo: È proprio ciò che spero. [afferra la mano di Kirito e si rialza] Anzi, a proposito... a quale scuola appartiene il tuo stile di spada?
    Kirito: Il mio stile... è quello della scuola di Aincrad.
  • Eugeo [dopo aver abbattuto il Gigas Cedar]: Mi sembra di sognare. Quindi, questo giorno è arrivato. Ho sempre detto che non credevo nel destino. Però, ora è chiaro: non ho fatto che aspettare te, Kirito. Sei lunghi anni nella foresta, nell'attesa che tu arrivassi.
    Kirito: Già, anch'io sono certo di essermi risvegliato qui per poterti incontrare, Eugeo.

Episodio 5, Ocean TurtleModifica

  • Rinko: Un castello che galleggia in aria?
    Kayaba: Già, un castello formato da un gran numero di livelli, su ognuno dei quali ci sono città, foreste e praterie che si estendono a perdita d'occhio. Salendo le lunghe scalinate fra un livello e l'altro, si giunge al palazzo posto alla sua sommità.
    Rinko: E ci abita qualcuno lì?
    Kayaba: Non ne ho idea. Quand'ero molto piccolo, ogni notte riuscivo a raggiungere quel castello in sogno. Salivo per quelle scale un po' alla volta e mi avvicinavo sempre di più alla sua sommità. Ma poi, un certo giorno, non sono mai più riuscito a tornarci.
  • Rinko: L'Ocean Turtle... be', in effetti, sembra proprio una tartaruga. Di fronte sembra più un maiale, però. Sì, una tartaruga-maiale. Non c'era qualcosa del genere anche in Alice nel Paese delle Meraviglie?
    Asuka: Un Rath...

Episodio 6, Il progetto AlicizationModifica

  • Una vita artificiale intelligente, autosufficiente, ad altra adattabilità. In inglese sarebbe Artificial Labile Intelligence Cybernated Existence. Prendendo la prima lettera di ogni parola si ottiene ALICE. Il nostro scopo ultimo è far evolvere le Fluctlight artificiali al livello ALICE. Siate le benvenute nel nostro progetto Alicization. (Kikuoka)

Episodio 8, L'orgoglio di uno spadaccinoModifica

  • All'inizio era un semplice esperimento. Si diceva che non potessero crescere nell'Impero del Nord, i fiori di Zephyria, che la senpai Lina aveva detto di amare. Volevo provare a farli fiorire usando solo la forza della mia immaginazione. Però, prima che me ne rendessi conto, in questi fiori, che facevano del loro meglio per crescere in terra straniera, io ho rivisto me stesso. Sono stato strappato dal mondo reale, dalla mia famiglia e da coloro che amo. Non so se riuscirò mai a rivederli e volevo condividere con questi fiori la mia angoscia e la mia tristezza. (Kirito)

Episodio 9, I doveri dei nobiliModifica

  • In fran... cioè, scusa, nel linguaggio sacro si direbbe "noblesse oblige", e cioè che tutti i nobili, ovverosia coloro che hanno potere, dovrebbero usarlo per il bene di coloro che questo potere invece non ce l'hanno. Potremmo definirlo "orgoglio". Ed è qualcosa di più importante di qualsiasi legge o regolamento. Ci sono cose da non fare anche se la legge non lo vieta espressamente. E per contro, forse ci sono cose che vanno fatte anche laddove la legge le proibisce. (Kirito)

Episodio 13, L'amministratrice e la mediatriceModifica

  • Anche tu un giorno assaggerai l'amaro gusto della sconfitta, non perché dovrai nobilmente arrenderti dopo aver dato tutto te stesso, ma perché dovrai accettare che l'unica tua opzione sarà quella di fallire. (Cardinal a Kirito)

Episodio 15, Il cavaliere del sole abbaglianteModifica

  • Poco fa mi ha sorpreso il fatto che la tua volontà si sia ridicolmente indebolita nel momento stesso in cui il tuo elmo è andato in frantumi. Nascondi il tuo viso e le tecniche di spada. Non sarà che sei tu quella che più di tutti prova disagio per essere una donna? (Kirito a Fanatio)

Altri progettiModifica