Differenze tra le versioni di "Origene"

257 byte aggiunti ,  1 anno fa
m
*[[Dio]], buono e padre benigno di tutti, è potenza che insieme benefica e crea.<ref>Da ''De Princìpi'', I, 4, 3; citato in Mondin 1998.</ref>
*Il vero [[Ecclesiaste]] è [[Gesù|Cristo]]<br />il quale, essendo in forma di Dio,<br />ha svuotato se stesso,<br />assumendo la forma di servo.<ref>Da ''Commentario al Cantico dei cantici'', prologo; citato in [[Gianfranco Ravasi]], ''Qohelet e le sette malattie dell'esistenza'', Edizioni Qiqajon, Magnano, 2005, p. 7. ISBN 88-8227-172-2</ref>
*... l'anima, avendo una sostanza e una vita proprie, dopo la sua dipartita dal mondo sarà ricompensata secondo i suoi meriti.<ref>Citato in AA.VV., ''Il libro delle religioni'', traduzione di Anna Carbone, Gribaudo, 2017, p. 211. ISBN 9788858015810</ref>
*Noi non neghiamo il valore della profezia di [[Mosè]], ma ci basiamo anche su di essa per mostrare le vicende di Gesù.<ref>Da ''Contro Celso'', I, 45; citato in [[Claudio Moreschini]], ''Letteratura cristiana delle origini. Greca e latina'', p. 19.</ref>
*Quando dunque avrò fatto grande l'[[immagine]] dell'immagine, cioè la mia [[anima]], e l'avrò magnificata con le opere, con il pensiero, con la parola, allora l'immagine di Dio diviene più grande, e lo stesso Signore, di cui l'anima è l'immagine, è magnificato nella nostra anima.<ref>Da ''Commento a Luca'', serm. 8, 2; citato in Mondin 1998.</ref>
26 208

contributi