Differenze tra le versioni di "Marcello Mastroianni"

→‎Citazioni: - wlink doppio.
(→‎Mi ricordo, sì, io mi ricordo: Citazioni, per la corrispondenza e la successione cfr ''MARCELLO MASTROIANNI e l'umanità dell'amata Napoli'' disponibile su youtube.)
(→‎Citazioni: - wlink doppio.)
===Citazioni===
*Il [[teatro]] è un tempio, un tempio dove non entra mai il sole. Si lavora sempre con poca luce, nel silenzio più assoluto; il testo va rispettato nelle sue virgole, va approfondito, perché tutto è nella parola. (p. 50)
*La [[Napoli|città]] meno americanizzata d'[[Italia]], anzi d'[[Europa]]. Eppure le truppe americane l'hanno avuta per tanto tempo. Ma una volta ripartiti questi soldati (a parte qualche moretto lasciato lì), tutto quanto era americano è stato cancellato.<br />La forza dei [[Napoli|napoletani]] sta in questo: nel loro carattere, nella loro tradizione, nelle loro radici. (p. 138)
*{{NDR|A Roma}} [...] in Via del Corso [...], sentii dietro di me uno che fece "ammazza le rughe! Hai visto come si è invecchiato?" Detto forte, perché io potessi sentire. Non so se lo dicesse a una ragazza o a chi: "ammazza le rughe!" La stessa cosa mi è accaduta a Napoli. "Marcelli', c simm fatt vecchiariell eh? 'O vulit nu cafè?" La vedete la differenza?<ref name=inlove>Citato in Gianmaria Tammaro
''Marcello Mastroianni e la Napoli amabile''; in ''LINKIESTA'' del 18 agosto 2013 - 06:47</ref>