Differenze tra le versioni di "Max Horkheimer"

Citazioni su (giudizio sull'Iluminismo)
m (Automa: Correzione automatica trattini in lineette.)
(Citazioni su (giudizio sull'Iluminismo))
 
{{NDR|Max Horkheimer, ''Teoria critica (1932-41)'', traduzione di Giorgio Backhaus, Einaudi.}}
 
==Citazioni su Max Horkheimer==
*A giudizio di Horkheimer e [[Theodor Adorno|Adorno]], l'[[illuminismo]], nel tentativo di liberare gli uomini dal mito, dalla magia e dalla superstizione, ha elaborato una scienza che rinuncia intenzionalmente al significato e che identifica il sapere con la calcolabilità dell'universo; da qui la nascita e l'espansione planetaria di una formazione sociale che è «dominata dall'equivalente», e che, avendo relegato nel mondo delle apparenze tutto ciò che non si risolve in numeri, esige la distruzione degli {{sic|dèi}} e delle qualità. ([[Luigi Fenizi]])
 
==Note==
25 556

contributi