Bagheria: differenze tra le versioni

1 250 byte aggiunti ,  4 anni fa
nessun oggetto della modifica
m (Automa: Correzione automatica trattini in lineette.)
Nessun oggetto della modifica
*Lasciammo Termini al sorgere del sole e ci incamminammo, seguendo la strada più piacevole del mondo, fino a «Bagaria» (Bagheria), borgo che dista quattordici miglia da Termini. I nobili palermitani hanno tentato di vincere l'aridità del terreno di Bagheria, costruendovi, con ingenti spese, edifici e giardini, ma ne è risultato un luogo più grandioso che piacevole. ([[Vivant Denon]])
*È inutile che ti dica come viva sempre in me il legame con Bagheria. Credo e me ne accorgo sempre più andando avanti con gli anni, che tutto quel che ho capito, le mie mancanze e i miei meriti, le mie virtù e i miei difetti siano tipicamente bagheresi – la costanza (ostinazione), la capacità di lavoro, l'imprudenza ecc. ed anche la fantasia! Se un giorno riuscirò a mettere ordine tra i miei appunti e mi deciderò a darli a un editore, vedrai quanto e come Bagheria entri dappertutto. ([[Renato Guttuso]])
*{{NDR|Descrivendo la ''Villa Palagonia''}} Ma se vogliamo annoverare una per una le aberrazioni del principe Palagonia, eccone l'elenco. Esseri umani: mendicanti dei due sessi, spagnoli, spagnole, mori, turchi, gobbi, ogni sorta di storpi e di nani, musici, pulcinelli, soldati in costume antico, dèi, dee, figure in vecchi costumi francesi, soldati con cartucciere e uose, personaggi mitologici con aggiunte buffonesche, come Achille e Chirone con [[Pulcinella]]. Animali: solo parti animalesche, un cavallo con mani d'uomo, una testa di cavallo su corpo umano, orride scimmie, draghi e serpenti in quantità, ogni sorta di zampe aggiunte a ogni sorta di figure, teste doppie o scambiate. Vasi: ogni sorta di mostri e di ghirigori, terminanti in basso con càntari panciuti o con altri sostegni. <br>Si pensi poi che tali figure, profuse a dozzine con un'inventiva priva di senso e di criterio, sono ammassate indiscriminatamente e senza scopo alcuno; s'immagini codesta fila sterminata di zoccoli, di piedistalli e di deformità, e si potrà concepire quale sgradevole sensazione provi chiunque sia costretto a passare in mezzo a queste scudisciate di follia. ([[Johann Wolfgang von Goethe]], ''[[Viaggio in Italia (saggio)|Viaggio in Italia]]'')
 
===[[Dacia Maraini]]===
*Bagheria è sempre stata fucina di intellettuali di grande cultura e impegno civico, da [[Renato Guttuso]] a [[Giuseppe Tornatore]].
3 280

contributi