Differenze tra le versioni di "Kurt Vonnegut"

(Aggiunto paragrafo)
*Alla tigre tocca cacciare<br/>All'uccello tocca volare<br/>All'uomo tocca chiedersi: "Perché? Perché? Perché?".<br/>Alla tigre tocca dormire<br/>All'uccello tocca posarsi<br/>E all'uomo raccontarsi <br/>Che è ancora in grado di capire.
*Questo è un laboratorio di ri-cerca. Ri-cercare vuol dire cercare di nuovo? Vuol dire che stanno cercando qualcosa che avevano trovato una volta e che poi è scappata, in un modo o in un altro, e adesso devono ri-cercarla? Perché dovevano costruire un palazzo come questo […] e riempirlo di tutti questi matti? Cos'è che cercano di trovare di nuovo? E chi l'ha perduto?
*Se allora fossi stato bokononista, riflettendo sul miracoloso intrico della catena di avvenimenti che aveva portato i soldi della dinamite a quella particolare ditta di marmisti, avrei sussurrato: "laborioso, laborioso, laborioso". <br/>''Laborioso, laborioso, laborioso'' è ciò che sussurriamo noi bokononisti ogni volta che pensiamo a quanto è complcatocomplicato e imprevedibile, in realtà, il meccanismo della vita.<br/> Ma allora, da cristiano, tutto quello che riuscii a dire fu: "La vita è proprio buffa certe volte."<br/>"E certe volte no" disse Marvin Breed.
*La stanza parve inclinarsi, le pareti, il soffitto e il pavimento si trasformarono momentaneamente nelle aperture di molti tunnel – tunnel che portavano in tutte le direzioni attraverso il tempo. Ebbi una visione bokononista dell'unità di ogni secondo di tutto il tempo e di tutta l'umanità errante, di tutti gli uomini, tutte le donne e tutti i bambini che vagavano all'infinito.
*Forse, quando commemoriamo la guerra, dovremmo toglierci i vestiti e dipingerci di blu e camminare per tutto il giorno a quattro zampe grufolando come maiali. Questo sarebbe indubbiamente più appropriato di qualsiasi nobile discorso e sventolio di bandiere e presentat'arm con fucili ben oliati.
Utente anonimo