Differenze tra le versioni di "Anna Karenina"

m
Automa: correggo collegamenti a LiberLiber.
(→‎Citazioni su Anna Karenina: Lev L'vovič Tolstoj)
m (Automa: correggo collegamenti a LiberLiber.)
Tutto era sottosopra in casa Oblonskij. La moglie era venuta a sapere che il marito aveva una relazione con la governante francese che era stata presso di loro, e aveva dichiarato al marito di non poter più vivere con lui nella stessa casa. Questa situazione durava già da tre giorni ed era sentita tormentosamente dagli stessi coniugi e da tutti i membri della famiglia e dai domestici. Tutti i membri della famiglia e i domestici sentivano che non c'era senso nella loro convivenza, e che della gente incontratasi per caso in una qualsiasi locanda sarebbe stata più legata fra di sé che non loro, membri della famiglia e domestici degli Oblonskij. La moglie non usciva dalle sue stanze; il marito era già il terzo giorno che non rincasava. I bambini correvano per la casa abbandonati a loro stessi; la governante inglese si era bisticciata con la dispensiera e aveva scritto un biglietto ad un'amica chiedendo che le cercasse un posto; il cuoco se n'era già andato via il giorno prima durante il pranzo; sguattera e cocchiere avevano chiesto di essere liquidati.
 
{{NDR|Lev Tolstoj, ''[http://www.liberliber.it/bibliotecalibri/t/tolstoj/index.htm Anna Karenina]'', traduzione di Maria Bianca Luporini, in ''Tolstoj – Tutti i romanzi'', Sansoni editore, 1967.}}
 
==Citazioni==
==Bibliografia==
*Lev Nikolaevič Tolstoj, ''Anna Karenina'', traduzione di Ossip Felyne, Biblioteca Moderna Mondadori, 1960.
*Lev Tolstoj, ''[http://www.liberliber.it/bibliotecalibri/t/tolstoj/index.htm Anna Karenina]'', traduzione di Maria Bianca Luporini, in ''Tolstoj – Tutti i romanzi'', Sansoni editore, 1967.
*Lev Tolstoj, ''Anna Karenina'', traduzione di Leone Ginzburg, Einaudi, 1993. ISBN 88-06-13273-3.
 
69 545

contributi