Differenze tra le versioni di "Numeri pari e dispari"

m
nessun oggetto della modifica
(Inserimento citazione)
m
 
Citazioni sui '''Numeri pari e dispari'''.
 
*E [[Virgilio]] dice che «Numero Deus impare gaudet; e [[Platone]], nel ''Timeo'', e [[MacrobiusAmbrogio Teodosio Macrobio|Macrobio]], nel primo ''De somnio Scipionis'', dicono il numero impare esser maschio ( e però più efficace) e il pare femina. ([[Tommaso Garzoni]])
*Sono, adunque, i numeri pieni di forza e di misteri insieme. [...] Ma sopra tutti alcuni attribuiscono più al numero impare che al pare, come [[Origene]] sopra il settimo capitolo del ''Genesi'', Francesco Giorgio ne' ''Problemi'' (al tomo primo, sezione seconda, e questione ottogesima quinta), [[Galeno]] e [[Ippocrate]] ne' libri ''De' giorni decretori'', ove dicono i numeri impari esser a ogni cosa più veementi: il che si dimostra nelle febri con l'osservazione de' giorni e l'istesso si vede nella essibizione delle pillole che danno dispari. ([[Tommaso Garzoni]])
 
13 739

contributi