Differenze tra le versioni di "Gilbert Keith Chesterton"

*Chesterton è stato uno dei pensatori più profondi che siano mai esistiti. ([[Étienne Gilson]])
*Chesterton fu in definitiva un uomo assolutamente libero, appassionato ricercatore della verità e difensore della giustizia. ([[Paolo Gulisano]])
*Chesterton, nella sua ''Autobiografia'', dice che il panorama di [[Londra]] era fatto di case piccole e monotone, con finestre insignificanti, brutti lampioni di ferro (i lampioni a gas di ghisa dei film di [[Charlie Chaplin|Chaplin]] e volgari cassette per le lettere verniciate di vermiglio. Quel vermiglio è un bellissimo [[rosso]] – chiamato Post office red, rosso ufficio postale – usato spesso anche per dipingere le porte di ingresso delle piccole case. Le cassette postali italiane invece sono di un repellente rosso sangue, rosso carne di cavallo, che forse sarebbe piaciuto a Chesterton. ([[Aldo Buzzi]])
*Gilbert Keith Chesterton (1874-1936), usando a veicolo del suo pensiero un ameno stile paradossale, contrapponeva alla bruttezza della civiltà industriale e al materialismo la semplicità agricola dei padri e la luce perenne dell'idea cattolica romana. ([[Mario Praz]])
*La letteratura è una delle forme della felicità; forse nessuno scrittore mi ha dato tante ore felici come Chesterton. ([[Jorge Luis Borges]])
12 434

contributi