Sindone di Torino

reliquia sacra

Citazioni sulla Sindone di Torino.

  • Di fronte alla Sindone sorge sempre una domanda profonda sui misteri della vita e dell'esistenza umana. (Ugo Nespolo)
  • I giovani hanno bisogno di essere amati, compresi, ascoltati. La Sindone testimonia questo "Amore più grande" in cui i giovani riconoscono la propria storia, le proprie sofferenze ma anche i propri valori, quello che valgono. (Giancarlo Maria Bregantini)
  • Il pellegrinaggio alla Sindone è dunque un incontro privilegiato con il Dio della storia, salvatore e speranza per tutti gli uomini. (Bruno Forte)
  • Il Volto sofferente della Sindone non cerca i nostri occhi ma il nostro cuore, invita dunque ciascuno di noi a guardarsi dentro con verità, a risvegliare il proprio cuore e le proprie coscienze sulle ingiustizie di questo mondo di fronte alle quali non si può tacere. (Luigi Ciotti)
  • La Sindone e il Volto Santo di Manoppello sono una sfida alla ragione umana. (Heinrich Pfeiffer)
  • La Sindone evidenzia al tempo stesso la natura umana e divina di Cristo, grazie alle macchie di sangue e all'immagine negativa. (Heinrich Pfeiffer)
  • La Sindone rappresenta un messaggio di pace che, come credente, mi emoziona e mi sconvolge. Un messaggio che vale per tutta la civiltà e, naturalmente, anche per il mondo dello sport e del calcio. (Gian Piero Ventura)
  • La visita alla Sindone è un'opportunità di incontro tra il volto di Cristo e i tanti volti della sofferenza. (Nunzio Galantino)
  • L'esame di una stoffa è estremamente problematico dal punto di vista della contaminazione, perché un tessuto è interamente esposto all’ambiente in cui si trova. Per un osso o un pezzo di legno si può campionare una parte interna, ma questo non è possibile nel caso di un telo. (Emanuela Marinelli)
  • Nella Sindone riconosciamo la grazia che si manifesta nelle ferite di chi vive situazioni di sofferenza. (Vera Baboun)
  • [Sulla datazione della Sindone al C14] Tutti i sindonologi del mondo, e sono centinaia, avevano contestato quel verdetto assurdo. Solo chi aveva condotto le analisi si ostinava a difenderlo, ovviamente insieme ai negatori dell’autenticità, gente che ha per la Sindone un rifiuto aprioristico, per partito preso. Fra i sindonologi ci sono molti scienziati, anche non cattolici, che avevano giudicato l’angolo del prelievo non rappresentativo dell’intero lenzuolo per le manipolazioni subite, oltre a tutte le altre vicissitudini attraversate dalla reliquia. Fra le varie ricerche condotte in merito spicca quella del chimico Raymond Rogers che ha dimostrato come quell'angolo sia stato addirittura rammendato. (Emanuela Marinelli)
Sindone di Torino

Altri progettiModifica