Saul

eroe della Bibbia, primo re d'Israele

Saul, personaggio biblico, primo re di Israele.

Saul in un dipinto di Ernst Josephson, 1878

Citazioni di SaulModifica

Libri di SamueleModifica

  Citazioni in ordine temporale.

  • [A Gionatan] Figlio d'una donna perduta, non so io forse che tu prendi le parti del figlio di Iesse, a tua vergogna e a vergogna della nudità di tua madre? Perché fino a quando vivrà il figlio di Iesse sulla terra, non avrai sicurezza né tu né il tuo regno. Manda dunque a prenderlo e conducilo qui da me, perché deve morire.
  • [A Davide] Tu sei stato più giusto di me, perché mi hai reso il bene, mentre io ti ho reso il male. Oggi mi hai dimostrato che agisci bene con me, che il Signore mi aveva messo nelle tue mani e tu non mi hai ucciso. Quando mai uno trova il suo nemico e lo lascia andare per la sua strada in pace? Il Signore ti renda felicità per quanto hai fatto a me oggi. Or ecco sono persuaso che, certo, regnerai e che sarà saldo nelle tue mani il regno d'Israele. Ma tu giurami ora per il Signore che non sopprimerai dopo di me la mia discendenza e non cancellerai il mio nome dalla casa di mio padre.
  • [Ultime parole, allo scudiero] Sfodera la spada e trafiggimi, prima che vengano quei non circoncisi a trafiggermi e a schernirmi.

Citazioni su SaulModifica

  • Ah! potessi oggi | Morte aver qui dall'inimico brando! | Ma, da Saùl deggio aspettarla. Ahi crudo | Sconoscente Saul! che il campion tuo | Vai perseguendo per caverne e balze, | Senza mai dargli tregua. (Vittorio Alfieri)
  • Così Saul morì a causa della sua infedeltà al Signore, perché non ne aveva ascoltato la parola e perché aveva evocato uno spirito per consultarlo. Non aveva consultato il Signore; per questo il Signore lo fece morire e trasferì il regno a Davide figlio di Iesse. (Libri delle Cronache)
  • È il dramma del regno di Saul: egli ha salvato il suo popolo ([1Sam] cc 11 e 14), nondimeno è ripudiato da Jahve (cc 13 e 15). Dalla preferenza accordata a Giacobbe su Esaù [...] fino alla chiamata degli apostoli [...] tutta la storia santa proclama la gratuità delle scelte divine. Essa proclama pure che il perdurare della grazia dipende dalla fedeltà dell'eletto: Saul si è dimostrato infedele alla sua vocazione. (La Bibbia di Gerusalemme)
  • Saul si è comportato in buona fede e qui sta il dramma: la sua colpa sta nel fatto di avere scelto, per fare piacere al popolo, una maniera diversa di onorare Dio. Tra Jahve che l'ha eletto e il popolo che l'ha acclamato e riconosciuto, Saul ha cercato un compromesso, egli non si è impegnato esclusivamente per Jahve. (La Bibbia di Gerusalemme)

Libri di SamueleModifica

  Citazioni in ordine temporale.

  • C'era un uomo di Beniamino, chiamato Kis [...]. Costui aveva un figlio chiamato Saul, alto e bello: non c'era nessuno più bello di lui tra gli Israeliti; superava dalla spalla in su chiunque altro del popolo.
  • Samuele fece accostare ogni tribù d'Israele e fu sorteggiata la tribù di Beniamino. Fece poi accostare la tribù di Beniamino distinta per famiglie e fu sorteggiata la famiglia di Matri. Fece allora venire la famiglia di Matri per singoli individui e fu sorteggiato Saul figlio di Kis. Si misero a cercarlo ma non si riuscì a trovarlo. Allora consultarono di nuovo il Signore: "È venuto qui l'uomo o no?". Rispose il Signore: "Eccolo nascosto in mezzo ai bagagli". Corsero a prenderlo di là e fu presentato al popolo: egli sopravanzava dalla spalla in su tutto il popolo. Samuele disse a tutta la folla: "Vedete dunque che l'ha proprio eletto il Signore, perché non c'è nessuno in tutto il popolo come lui". Tutto il popolo proruppe in un grido: "Viva il re!".
  • Saul colpì Amalek [...]. Egli prese vivo Agag, re di Amalek, e passò a fil di spada tutto il popolo. Ma Saul e il popolo risparmiarono Agag e il meglio del bestiame minuto e grosso, gli animali grassi e gli agnelli, cioè tutto il meglio, e non vollero sterminarli; invece votarono allo sterminio tutto il bestiame scadente e patito. Allora fu rivolta a Samuele questa parola del Signore: "Mi pento di aver costituito Saul re, perché si è allontanato da me e non ha messo in pratica la mia parola".
  • Poiché peccato di divinazione è la ribellione, | e iniquità e terafim l'insubordinazione. | Perché hai rigettato la parola del Signore, | Egli ti ha rigettato come re. (Samuele)
  • Saul e Giònata, amabili e gentili, | né in vita né in morte furon divisi; | erano più veloci delle aquile, | più forti dei leoni. | Figlie d'Israele, piangete su Saul, | che vi vestiva di porpora e di delizie, | che appendeva gioielli d'oro sulle vostre vesti. | Perché son caduti gli eroi | in mezzo alla battaglia? (Davide)

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica