SARS-CoV-2 lignaggio B.1.1.529

variante del virus SARS-CoV-2

Citazioni sul SARS-CoV-2 lignaggio B.1.1.529, detta anche variante Omicron.

Vista dall'alto del peplomero della variante B.1.1.529.1 con gialle le sostituzioni, rosso le delezioni e verdi le inserzioni

CitazioniModifica

  • Ci sono due ipotesi [sull'origine di SARS-CoV-2 lignaggio B.1.1.529]. La prima si basa sull’alta capacità di mutazione del virus in una persona immunodepressa, la stessa situazione che gli ha permesso di svilupparsi nella variante Alpha in Inghilterra, nella Delta in India e nella Beta sempre in Sudafrica. Se, come accade normalmente, il tempo di permanenza in un individuo è ridotto, al momento del contagio non si presentano ulteriori complicazioni; al contrario, di fronte a difese immunitarie basse il virus ha più tempo per replicarsi, ha più probabilità di evolversi. E dunque diventare più trasmissibile e pericoloso. [...] Un’altra possibilità è che il virus abbia subito una mutazione in un animale selvaggio, per esempio il visone, come già accaduto in passato. (David Quammen)
  • Il 24 novembre, giorno in cui è stata scoperta la variante Omicron, in Africa era vaccinato completamente il 7 per cento della popolazione. Si tratta ovviamente anche di un problema di logistica, di gestione delle risorse sul quale è necessario intervenire. Ma su più di 8 miliardi di dosi distribuite nel mondo, meno del 3 per cento sono state destinate al continente. È una disparità inaccettabile, che deve essere abbattuta per la salute nostra e di queste persone: maggiore è la percentuale di persone che non si vaccina, maggiori sono le mutazioni del virus. (David Quammen)
  • L’emergere della variante Omicron è un altro promemoria del fatto che, sebbene molti di noi possano pensare di aver finito con Covid-19, non è finita con noi. Questa variante altamente mutata sottolinea quanto sia pericolosa e precaria la nostra situazione. (Tedros Adhanom Ghebreyesus)

Anthony FauciModifica

  • C'è già abbastanza diffusione della Omicron negli Stati Uniti, quindi provare a tenere lontana la Omicron da altri Paesi potrebbe non essere efficace, perché è già molto presente negli Stati Uniti.
  • Di sicuro sappiamo che Omicron è più contagiosa, non siamo sicuri del tutto che sia meno grave. Sappiamo che in Sudafrica sembra che i contagiati abbiano meno probabilità di andare in ospedale e contrarre malattia grave, ma questo forse è dovuto al fatto anche che molti in Sudafrica hanno già contratto la Alfa o la Beta e quando sono guariti hanno tenuto un livello di immunità che li protegge, non necessariamente dal contagio, ma forse dal contrarre la malattia grave. Questa è una domanda ancora senza risposta, non si sa se il virus in sé sia intrinsecamente meno virulento oppure se le persone abbiano un livello di immunità che evita la gravità.
  • Dovrebbe diventare come un raffreddore, ma non c'è nessuna garanzia su questo ancora. Oggi è un virus che ci sta imbrogliando un po'. Noi speriamo di poter abbassare il livello di diffusione ma dobbiamo essere sempre comunque pronti a nuove varianti. Anche se pare che almeno con Omicron ci sia una pericolosità minore rispetto a Delta.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica