Rooney Mara

attrice statunitense
Rooney Mara

Rooney Mara, all'anagrafe Patricia Rooney Mara (1985 – vivente), attrice statunitense.

Citazioni di Rooney MaraModifica

  • [Sul ruolo di Millennium - Uomini che odiano le donne] È stato facilissimo entrare, ma quasi impossibile uscirne. È stato eccitante calarmi nel suo look, ma alle scene di violenza e sesso estremo non ero preparata.[1]
  • È un incubo. A me non piace neanche che le persone mi cantino Tanti Auguri. Quando finiamo di girare un film e tutti applaudono e festeggiano, io divento rossa. Poi mi metto a camminare sopra questo tappeto e ci sono tutti quei fotografi che gridano. Solitamente c'è una festa dopo, quindi neanche a dire che c'è consolazione alla fine del tappeto. È come se dovessi camminare verso il mio altro incubo.[2]
  • Penso sempre che quello che faccio abbia un effetto sulle persone e che queste a loro volta avranno un impatto sugli altri, come in una sorta di reazione a catena. Siamo tutti legati, connessi. È una realtà che ho ben presente e faccio il possibile per vivere di conseguenza. Nei rapporti con il prossimo cerco di essere empatica, di capire chi mi sta intorno. Non dico di riuscirci sempre, però ci provo.[3]

NoteModifica

  1. Dall'intervista di Claudia Morgoglione, Rooney Mara, da cerbiatta a bad girl "Non riesco a liberarmi di Lisbeth", la Repubblica.it, 09 gennaio 2012.
  2. Da un'intervista rilasciata a Vogue; citata in Rooney Mara e l'incubo del tappeto rosso, Gossipblog.it, 15 gennaio 2013.
  3. Dall'intervista di Enrica Brocardo, Rooney Mara, la forza della gentilezza, VanityFair.it, 22 settembre 2019.

FilmografiaModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica