Punto e virgola

Segno di interpunzione

Citazioni sul punto e virgola.

  • C'era una volta un punto | e c'era anche una virgola: | erano tanto amici, | si sposarono e furono felici. | Di notte e di giorno | andavano intorno | sempre a braccetto. «Che coppia modello – | la gente diceva – | che vera meraviglia | la famiglia Punto-e-virgola». Al loro passaggio | in segno di omaggio | perfino le maiuscole | diventavano minuscole: | e se qualcuna, poi, | a inchinarsi non è lesta | la matita del maestro | le taglia la testa. (Gianni Rodari)
  • Il punto e virgola è invece il più piccolo manifesto ideologico mai scritto; bisogna saperlo leggere, però. Contiene una dose di dubbio e suspense, e obbliga a una deliziosa, impercettibile apnea mentale. Nello stesso tempo è un avvertimento al lettore: «Ehi, guarda che cambio discorso; ma potrei riprenderlo, se mi va. Quindi, attento a non dimenticare quello che ho appena scritto!» (Beppe Severgnini)
  • Non siate cinici. Avete mai visto un punto e virgola che piange? Un punto e virgola corpo 14 in Times New Roman che si dispera perché non lo usano più? Beh, io l'ho visto stanotte e non è stato un bel vedere. (Diego Cugia)
  • Se vuoi davvero infastidire i tuoi genitori e non sei tanto audace da essere omosessuale, il minimo che puoi fare è darti all'arte. Ricordati di non usare mai i punti e virgola, però: sono ermafroditi travestiti, che non stanno a significare assolutamente nulla. Tutto ciò che fanno è mostrare che sei stato all'università. (Kurt Vonnegut)
  • Si riconosce subito un uomo giudizioso dall'uso che fa del punto e virgola. (Henry de Montherlant)
Punto e virgola

Voci correlate modifica

Altri progetti modifica