Pamela Villoresi

attrice italiana

Pamela Villoresi (1957 – vivente), attrice italiana.

Pamela Villoresi nel 1975

Citazioni di Pamela VilloresiModifica

  • Credo pertanto che uno spettacolo che parli di lei [Eleonora Duse], che parta dal suo diario, sia assolutamente appropriato se strutturato in relazione ai suoi pezzi dell’anima, che l’hanno accompagnata tutta la vita, da Rossini dell’infanzia, a Beethoven di cui si portava sempre un busto nelle camere d’albergo, a Chopin, a Boito che è stato il suo amante e Wagner che ha conosciuto – per finire proprio con autori assolutamente più contemporanei come Gershwin e Cage, cosa che dimostra quanto Eleonora sia stata una donna con una visione volta sempre verso il futuro.[1]
  • Eleonora [Duse] è stata una grandissima apripista, tutte noi donne le dobbiamo molto, noi attrici in particolare. Innanzitutto, ad esempio, ha pagato sulla propria pelle la sua libertà: ha partorito fuori dal matrimonio e ha dovuto abbandonare suo figlio alla balia, in un’epoca in cui c’erano addirittura le frustate in piazza per le madri nubili. [...] Forse malnutrito dalla balia, dopo poche settimane il suo bambino morì, evento che devastò la sua vita. Ma andò avanti e fu capocomica per la sua compagnia, regista e prima attrice, riuscendo a sfondare sui mercati mondiali.[1]
  • Sono nata a Prato da madre tedesca e padre toscano. Ho cominciato piccolissima ad appassionarmi alle attività teatrali. Sin da piccina, infatti, volevo fare l'attrice e ho cominciato a lavorare giovanissima. Devo la mia formazione culturale a me stessa. Ho studiato molte discipline. a 18 anni ero già al Piccolo Teatro sotto la direzione di Strehler.[2]

NoteModifica

FilmografiaModifica

Altri ProgettiModifica