Apri il menu principale

Wikiquote β

Padova

comune italiano
Piazza della Frutta (Padova)

Citazioni su Padova.

  • Ammesso che l'onore di essere stata la sede della rivoluzione scientifica possa appartenere di diritto a a un singolo luogo, tale onore dovrebbe essere riconosciuto a Padova. (Herbert Butterfield)
  • La popolazione pare una turba di spettri; sembra che camminino in punta dei piedi come per non svegliare gli echi delle case deserte; sembra che i loro occhi girino meravigliati come un fanciullo allevato in una spelonca che vegga sole per la prima volta. Povera Padova! mi vengono le lagrime agli occhi guardando il salone detto della Ragione in cui si difendevano un giorno i diritti degli oppressi... Padova non è una città per chi ama i fracassi della vita allegra; sarebbe lo stesso che il voler danzare nei sotterranei d'un cimitero. (Ippolito Nievo)
  • Le donne di Padova guardano dietro ai vetri | le donne di Padova non hanno mai segreti | le donne di Padova non è un luogo comune | che sotto il vestito nascondono le piume. (Francesco Baccini)
  • Non alla solitudine scrovegna, | o Padova, in quel bianco april felice | venni cercando l'arte beatrice | di Giotto che gli spiriti disegna; || né la maschia virtù d'Andrea Mantegna, | che la Lupa di bronzo ebbe a nutrice, | mi scosse; né la forza imperatrice | del Condottier che il santo luogo regna. | Ma nel tuo prato molle, ombrato d'olmi | e di marmi, che cinge la riviera | e le rondini rigano di strida, || tutti i pensieri miei furono colmi | d'amore e i sensi miei di primavera, | come in un lembo del giardin d'Armida. (Gabriele D'Annunzio)
  • Per il grande desiderio che avevo di vedere | la bella Padova, culla delle arti sono arrivato... | ed a Padova sono venuto, come chi lascia | uno stagno per tuffarsi nel mare, ed | a sazietà cerca di placare la sua sete. (William Shakespeare)

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica