Apri il menu principale

Wikiquote β

Nana Komatsu

Nana Komatsu

Universo Nana
Nome originale

奈々 小松
Nana Komatsu

Autore Ai Yazawa
Voce originale
  • KAORI
Voce italiana

Nana Komatsu, conosciuta con il soprannome di Hachi, una delle due protagoniste di Nana.

Indice

Citazioni di Nana KomatsuModifica

Citazioni di Nana Komatsu nel mangaModifica

  Citazioni in ordine temporale.

  • Volevo un amore felice... un amore romantico e drammatico come nei film, eppure durante l'estate dei miei 17 anni, quando sono diventata una donna... ho scoperto che gli uomini non sono per niente delle creature dolci. Il che in effetti, era abbastanza prevedibile.
  • Vivienne Westwood... i Sex Pistols... le Seven Stars... il caffellatte e la torta con sopra le fragole... e poi, i fiori di Ren... le cose preferite da Nana sono rimaste sempre le stesse, nel corso degli anni. Per una ragazza volubile come me, questa costanza è addirittura affascinante.
  • Ripensandoci adesso, posso confessare in tutta onestà, che il mio attaccamento verso Nana assomigliava un po' all'amore. In una situazione in cui capivo di non poter continuare ad appoggiarmi agli altri in eterno, senza peraltro riuscire a maturare davvero, Nana mi fece vivere un sogno dolcissimo. Assomigliava molto alla felicità del primo amore.
  • Senti, Nana... Sei ancora convinta... Di non avere una patria? Io penso invece che la tua patria sia accanto a quel tavolo e a quelle sedie, sotto la finestra... Come se da allora... Non fosse cambiato niente.
  • Se Nana fosse un ragazzo tra noi potrebbe nascere un grande amore... in quel periodo mi capitava spesso di avere di questi pensieri, ma se davvero Nana fosse stata un ragazzo il nostro rapporto non si sarebbe mai sviluppato in modo così totalmente positivo. Perché l'amore è inscindibile dal dolore e sa essere così penoso che a volte assomiglia ad un soffocamento.
  • Non ero né abbastanza adulta da perdonare un tradimento, né abbastanza sincera nei miei sentimenti da restare legata a Shoji, nonostante la ferita che mi aveva inferto. Ne uscii sconfitta su tutta la linea.
  • Se insieme a me c'è Nana allora non mi sento sola, visto che il nostro è un rapporto di amicizia fra donne, non suscita alcun sentimento strano e non provoca gelosie, anzi permette di stare accanto nella serenità più assoluta. In confronto a questo tipo di rapporto, l'amore, porta solo monotonia e dolore e si brucia nel giro di una notte. Ormai ne ho abbastanza. Io non voglio un fidanzato bensì un cavaliere che mi protegga. Ma arrivata a questo punto sono ben consapevole che i cavalieri non esistono nella realtà.
  • In quell'istante ero convinta che Nana si sarebbe infuriata con me, e invece mise il broncio come una bambina che ha appena ricevuto una sgridata. Ogni volta che ci ripenso mi si stringe il cuore. Se in quel momento fossi stata un po' più matura e mi fossi resa conto della vulnerabilità di Nana, forse chissà. Il nostro futuro sarebbe stato diverso.
  • Sai, Nana, vedere realizzati i propri sogni ed essere felici sono due cose completamente diverse. Questa contraddizione mi è ancora incomprensibile...
  • Di chiunque mi innamori nella vita, Nana... per me esiste un solo eroe e quell'eroe sei tu. Perché a questo mondo non c'è nessuno che sia eccezionale come te. Finora... e per sempre.
  • L'amore non è bello se non è litigarello, dice la gente. Eppure, secondo me, i litigi non sono altro che lo scontro di ego; e non credo affatto che, quando si confessa all'altra persona il proprio disagio durante un litigio, questo favorisca la comprensione reciproca. Forse è vero che non è possibile vivere senza subire qualche ferita... ma finora ho sempre creduto che fosse doveroso compiere uno sforzo per non infliggerne agli altri. Sono stata proprio un'ingenua.
  • Sai Nana, a volte mi chiedo perché Cenerentola abbia perso la scarpetta di cristallo mentre fuggiva dal castello, nonostante fosse esattamente della sua misura. Secondo me, l'ha fatto apposta per attirare l'attenzione del principe. O forse il mio è solo il sospetto ingeneroso di una donna che si è persa in un monologo sterile e non riesce ad agguantare la felicità.
  • Dimmi Nana, se fosse possibile azzerare questa vita piena di errori e ripartire da capo, a cominciare da quale momento correggeresti i tuoi sbagli? Io comincerei dalla notte di neve in cui ci siamo conosciute. Sei l'unica cosa del mio passato che non voglio cancellare.
  • Sai Nana, quell'epoca cercavo disperata un legame inscindibile che mi unisse profondamente, inestricabilmente ad un'altra persona. Ma i legami tra gli esseri umani non si possono stringere come nastri. Si può solo camminare mano nella mano. Non farti serrare in un nodo soffocante.
  • Dubito fortemente che trascorrerò molte giornate felici in questo posto. E se domani dovessi piangere, tornerò a sorridere dopodomani. È giusto così. La vita quotidiana è fatta così. Qualunque cosa accada, se non si perde la speranza, il domani arriva sempre.
  • I sentimenti delle persone mutano con facilità e la realtà che si riflette nel loro sguardo è illusione. Non ci sono certezze. Però, anche quando la luna ci appare calante in realtà la sua forma resta sempre immutata. Non dimenticarlo mai.

Citazioni di Nana Komatsu nell'animeModifica

  Citazioni in ordine temporale.

  • Se per te è troppo doloroso parlarne non dirmi niente, però mio caro Shin ricordati sempre una cosa: non sottovalutare mai le donne o finirai nei guai!
  • Nana, è proprio vero che se si affrontano le sofferenze la vita poi ti premia...
  • In quel periodo il mondo che circondava Nana ai miei occhi splendeva di una luce abbagliante... non è che mi andasse bene chiunque ma solo che anch'io volevo essere avvolta dalla stessa luce. (Hachi)
  • Ormai sapevo bene che non è sufficiente esprimere un desiderio perché i sogni si avverino, ma avevo l'impressione che mi sarebbe bastato coronarne uno per essere felice.
  • Non è che volessi avere Nana tutta per me, volevo solamente che lei avesse bisogno di me.
  • Sai Nana, per quanto ci si possa rendere conto dei propri errori non ci si può aspettare che spariscano: bisogna imparare a conviverci.
  • Il fluire del tempo cancella il passato e allevia le ferite nei cuori delle persone, però ci sono anche ferite che non si possono guarire...

Citazioni su Nana KomatsuModifica

  • Tu sei, come posso dire, sei... come un cane. Ti affezioni molto alla gente, sei docile e obbediente ma richiedi così tante cure... (Nana Osaki)

Altri progettiModifica