Merib-Baal

personaggio biblico, figlio di Gionatan

Merib-Bàal, o Mefiboset, personaggio biblico, figlio di Gionatan.

Merib-Baal di fronte a Davide, miniatura del XIII sec.

Citazioni di Merib-BaalModifica

  • [Rivolto a Davide] Che cos'è il tuo servo, perché tu prenda in considerazione un cane morto come sono io? (Libri di Samuele)

Citazioni su Merib-BaalModifica

  • Giònata, figlio di Saul, aveva un figlio storpio di ambedue i piedi. Egli aveva cinque anni, quando giunsero da Izreèl le notizie circa i fatti di Saul e di Giònata. La nutrice l'aveva preso ed era fuggita, ma nella fretta della fuga il bambino era caduto e rimasto storpio. Si chiamava Merib-Bàal. (Libri di Samuele)
  • Ora vi era un servo della casa di Saul, chiamato Zibà, che fu fatto venire presso Davide. Il re gli chiese: "Sei tu Zibà?". Quegli rispose: "Sì". Il re gli disse: "Non c'è più nessuno della casa di Saul, a cui io possa usare la misericordia di Dio?". Zibà rispose al re: "Vi è ancora un figlio di Giònata storpio dei piedi". [...] Merib-Bàal figlio di Giònata, figlio di Saul, venne da Davide, si gettò con la faccia a terra e si prostrò davanti a lui. Davide disse: "Merib-Bàal! [...] Non temere, perché voglio trattarti con bontà per amore di Giònata tuo padre e ti restituisco tutti i campi di Saul tuo avo e tu mangerai sempre alla mia tavola". (Libri di Samuele)

Altri progettiModifica