Apri il menu principale

Marie-Jeanne Roland de la Platière

nobildonna
Madame Roland

Marie-Jeanne Roland de la Platière, nata Manon Philipon, chiamata spesso Madame Roland o Manon Roland (1754 – 1793), moglie e consigliera di Jean Marie Roland visconte de la Platière (1734-1793), ministro degli Interni di Luigi XVI.

AttribuiteModifica

  • [Ultime parole dopo essere stata condotta al patibolo dai rivoluzionari del Terrore] O Libertà, quanti delitti si commettono in tuo nome![1]
Oh Liberté, que de crimes on commet en ton nom!

NoteModifica

  1. Citato in Giuseppe Fumagalli, Chi l'ha detto?, Hoepli, 1921, p. 257.

Altri progettiModifica