Maggio francese

insieme dei movimenti di rivolta verificatisi in Francia nel maggio-giugno 1968

Citazioni su Maggio francese.

  • Da Mao e da Debray si è passati a Fidel Castro, a Giap e agli studenti del maggio francese. «Scopo della rivoluzione studentesca — diceva Cohn-Bendit — non è di trasformare la società, ma di rovesciarla.» (Albino Luciani)
  • Da quando nel 1968 la studentaglia di Parigi esaltò il ricorso alla fantasia come programma di governo [...] le cose del mondo sono andate di male in peggio. (Mario Praz)
  • Dopo il maggio francese tutti si sentono in dovere di scioperare: scioperano, non si sa contro chi, tutti gli attori di teatro guidati da un «mattatore» come Gassman che ha incassato centinaia di milioni per film commerciali. (Giorgio Bocca)
  • Il paese in cui la protesta studentesca fu più violenta e generale al punto di far quasi crollare il governo (allora capo dello stato era il generale De Gaulle) fu la Francia. Il famoso «maggio» francese nacque da una protesta degli universitari di Nanterre contro le limitazioni che il ministro dell'Educazione Nazionale Peyrefitte aveva imposto agli studenti che volevano entrare nel convitto femminile. (Giovanni Mocchetti)
  • Noi del maggio francese non sapevamo quasi nulla, se non che loro scendevano in piazza e incendiavano Parigi per un mondo migliore. Noi, quel mondo migliore l'avevamo direttamente costruito. (L'incredibile storia dell'Isola delle Rose)
Uno degli slogan del maggio francese

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica