Liberale da Verona

pittore e miniatore italiano

Liberale da Verona (1445 circa – 1530), pittore e miniatore italiano.

Liberale da Verona, Madonna col Bambino e un angelo, 1470 circa. Budapest, Museo di belle arti.

Citazioni su Liberale da VeronaModifica

Bernard BerensonModifica

  • Gli inizi furon brillanti; e Liberale era ancor quasi ragazzo, quando intraprese miniature che, senza eguagliare le miniature di Girolamo da Cremona, sono fra le più belle eseguite in Italia. Belle per la vivacità dell'azione, per lo straordinario vigore coloristico, e talora non remote dalle solitarie altezzo del Disegno Immaginativo.
  • Liberale fu allevato come miniaturista; e poiché le tradizioni resistono più a lungo nelle arti minori, e ciò è forse dovuto che, tutta la vita, nei tipi e negli schemi coloristici, Liberale tanto ritenne della vecchia scuola.
  • Nei pittori veronesi del Quattrocento si notano due tendenze distinte. Quella che si manifesta più chiaramente ed energicamente in Domenico Morone, era di respingere in blocco l'eredità medievale, e aderire alle forme ed atteggiamenti introdotti dal Mantegna. L'altra tendenza, capeggiata da Liberale, cercava piuttosto di salvare, del vecchio repertorio figurativo, quanto potesse trovare un compromesso con le nuove formule. Questo partito tradizionalista fu così tenace da portare in salvo fino al Cinquecento il suo patrimonio; e la scuola veronese cinquecentesca risultò appunto dalla fusione dei due movimenti specificati.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica