Le riserve

film del 2000 diretto da Howard Deutch

Le riserve

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

The Replacements

Lingua originale inglese
Paese Stati Uniti d'America
Anno 2000
Genere commedia, sportivo
Regia Howard Deutch
Sceneggiatura Vince McKewin
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Le riserve, film statunitense del 2000 con Keanu Reeves e Gene Hackman, regia di Howard Deutch.

TaglineLui voleva solo un'occasione...
...loro volevano un eroe.

FrasiModifica

  • La forma fisica? Mai visto in forma un gallese. (Jimmy McGinty)
  • Le scimmie che si lanciano merda allo zoo sono più organizzate di questo cesso! (Edward O'Neil) [Parlando delle tattiche dei suoi giocatori]
  • Un vincente vuole sempre la palla quando la partita è sul filo. (Jimmy McGinty)
  • C'è un lato positivo nell'essere sordi. È più facile ignorare gli stronzi. (Shane Falco) [Rivolto a Martel dopo che questi aveva insultato un giocatore sordomuto]
  • Le ferite guariscono, le donne amano le cicatrici, la gloria dura per sempre. (Shane Falco)
  • La grandezza, per quanto breve, un uomo la porta sempre con sé. (Jimmy McGinty)
  • Ogni atleta sogna una seconda possibilità. (Jimmy McGinty)
  • Sentitemi. Domani a quest'ora lo sciopero avrà ufficialmente termine. Ora Dallas sta facendo un grosso errore qui, stasera non ha paura di voi, e invece dovrebbe. Voi avete tra le mani un'arma straordinaria: non c'è nessun domani per voi. E questo vi rende tutti delle bombe pronte a esplodere! (Jimmy McGinty) [Washington contro Dallas: ultima partita delle "riserve" per accedere ai playoff]
  • Ok ragazzi, due parole: benvenuti nel football professionistico. Ci sarà qualcuno che dirà che la vostra partita di oggi sarà subito dimenticata, che voi non siete veri giocatori, che questa non è una vera squadra... e io dico che queste sono puttanate! Perché a partire da oggi tutti quanti voi siete giocatori professionisti. Siete pagati per giocare e voglio che ve lo ricordiate perché gli uomini di cui avete preso il posto... l'hanno dimenticato molto tempo fa. (Jimmy McGinty)
  • Sai, c'è una regola nello sport: mai fare qualcosa di grande se non sai reggere le congratulazioni. (John Madden)

DialoghiModifica

  • [Formando la squadra di riserve]
    Jimmy McGinty: Shane Falco.
    Vice-allenatore: Shane Falco? Falco piedi-lunghi dell'Ohio State?
    Jimmy McGinty: Proprio lui.
    Vice-allenatore: Oddio, sono anni che non gioca.
    Jimmy McGinty: Sarà bello riposato allora.
  • Jimmy McGinty: Sai cosa separa un vincente da un perdente, ragazzo?
    Shane Falco: Il risultato.
    Jimmy McGinty: Rimontare in sella dopo che hai preso un calcio nei denti.
  • Nigel Gruff: Ehi, Shane Falco! Ho perso un mucchio di soldi su quel tuo cesso di finale. Ragazzi, la merda che avete mangiato! Era così tanta che la puzza è arrivata fin su nel Galles!
    Shane Falco: È stato un piacere...
  • Jimmy McGinty: Voglio che ti abitui a passare in corsa; muoviti in fretta e pensa anche più in fretta. Vivrai molto più a lungo.
    Shane Falco: Mi interessa la cosa!
  • [La sera precedente l'esordio]
    Jimmy McGinty: Shane, che fai?
    Shane Falco: Niente, coach. Immaginavo la partita.
    Jimmy McGinty: Nervoso?
    Shane Falco: No, coach... sto bene, davvero.
    Jimmy McGinty: Come un anatroccolo nello stagno. In superficie sembra tutto calmo, ma basta andare sotto, e vedi quelle zampette remare a un miglio al minuto! Te la caverai, vedrai.
    Shane Falco: E tu come stai?
    Jimmy McGinty: Come un altro anatroccolo in quello stagno.
  • Jumbo Fumiko: Merda secca!
    Jamal Jackson: Muovi il culo Mangiariso incollati a me! Incollati a me!
  • John Madden: Io adoro vedere un ciccione che segna!
    Pat Summerall: Perché?
    John Madden: Be', perché hai un ciccione che sbatte la palla per terra e hai un ciccione che balla!
  • Jimmy McGinty: C'è qualcuno qui che abbia paura di qualcosa che non sia un insetto?
    Shane Falco: Le sabbie mobili.
    Clifford Franklin: Che intendi dire Shane?
    Shane Falco: Be'... Tu stai giocando. E pensi che tutto stia andando bene. Poi una cosa va storta. Un'altra. E un'altra. Tu provi a reagire, ma più cerchi di lottare, e più sprofondi. Finché non riesci più a muoverti. Non riesci a respirare, perché sei sopraffatto. Come nelle sabbie mobili.
  • Jimmy McGinty: Cosa sono tutti questi festeggiamenti, siamo ancora diciassette a zero. Falco, guarda che è dura là fuori.
    Shane Falco: È per questo che le donne non giocano a football.
  • Jimmy McGinty: Abbiamo tempo per un'azione, se non segniamo è finita.
    Nigel Gruff: Fa provare me, coach. Ce la faccio!
    Jimmy McGinty: Stiamo parlando di sessantacinque yards, Nigel.
    Nigel Gruff: Tu tienimi la palla, Shane, ed io ti spedisco quella figlia di puttana oltre la sbarra.
    Jimmy McGinty: Che diavolo!
    Shane Falco: Che diavolo!
    Jimmy McGinty: Ah, Nigel, è sopra la traversa! Non sotto!
  • Intervistatrice TV: Coach MgGinty di cosa avrà bisogno Washinghton per recuperare la partita?
    Jimmy McGinty: Di cuore.
    Intervistatrice TV: Eh... come scusi?!
    Jimmy McGinty: Devi avere il cuore.
    Intervistatrice TV: Potrebbe spiegarci meglio?
    Jimmy McGinty: Miglia e miglia di cuore.
    Intervistatrice TV: Beh... questa è la stringata sintesi dell'allenatore Jimmy McGinty, Wasghington avrà bisogno di cuore per riprendere in mano questa partita.

ExplicitModifica

Quando le riserve dei Washington Sentinels lasciarono lo stadio, quel giorno, non ci furono parate e coriandoli, ne' contratti per reclamizzare biscotti, bibite o... cereali per la colazione. Solo un armadietto da svuotare, e rimediare un passaggio a casa. Ma quello che loro non sapevano, era che le loro vite sarebbero cambiate per sempre. Perché avevano partecipato ad una grande impresa. E la grandezza, per quanto breve, un uomo la porta sempre con sé. Ogni atleta sogna una seconda occasione: questi ragazzi l'hanno vissuta. (Jimmy McGinty)

Altri progettiModifica