La donna della montagna

film del 1943 diretto da Renato Castellani

La donna della montagna

Descrizione di questa immagine nella legenda seguente.

Marina Berti in una scena del film

Paese Italia
Anno 1943
Genere drammatico, sentimentale
Regia Renato Castellani
Soggetto Salvator Gotta (romanzo)
Sceneggiatura Renato Castellani
Interpreti e personaggi

La donna della montagna, film italiano del 1944 con Marina Berti e Amedeo Nazzari, regia di Renato Castellani.

FrasiModifica

  • Voglio servirti io! Voglio essere la tua serva! Peggio della tua serva, se vuoi, ma voglio starti vicino, vicino a te! Avrò questo diritto almeno, no? (Zosi)

Citazioni su La donna della montagnaModifica

  • Di notevole c'è l'atmosfera mortifera che riflette quella di un'epoca (vedi il coevo Ossessione), splendidamente resa dalla fotografia di Massimo Terzano: un clima che aleggia sin dalla prima, memorabile sequenza del funerale sotto la pioggia, prosegue con l'ostinato senso di vuoto degli interni, cui fa da contrappunto la solitudine delle cime, e culmina nell'enorme croce commemorativa che staziona per mesi nella casa degli sposi. (Il Mereghetti)
  • Splendido bianconero di Massimo Terzano, una bella sequenza di funerale, musiche di Nino Rota. (il Morandini)

Altri progettiModifica