Kailash

Montagna sacra del Tibet

Citazioni sul Monte Kailash, montagna considerata sacra dall'Induismo, dal Bön, dal Buddhismo, dal Giainismo e dagli zoroastriani.

  • Alto svettava il Gurla Mandhata, di 7782 metri; meno appariscente, ma tanto più famoso, il sacro monte Kailash, di circa 6714 metri, solitario nella sua maestosa belllezza e isolato dalla rimanente catena dell'Himalaia. Alla sua vista i nostri tibetano si gettarono a terra e pregarono. Questo monte è l'alta sede degli dei secondo i buddhisti e gli induisti, il cui più grande desiderio è di recarsi i pellegrinaggio almeno una volta nella vita. (Heinrich Harrer)
Monte Kailash

Dal documentario Kalachakra, la ruota del tempo, 2003

  • Il festival di Saka Dawa. L'evento culmina con l'erezione di un altissimo palo che sostiene innumerevoli bandiere di preghiera. […] Quando il palo è stato innalzato, i pellegrini si affrettano ad iniziare la Kora, la circumambulazione del Monte Kailash. I pellegrini effettuano a piedi il giro dell'intera base del monte, un viaggio di 52 km. […] Il cammino si svolge in senso orario. È facile individuare i seguaci dell'antica religione Bön. Essi si muovono in senso antiorario, contro il flusso dei pellegrini.
  • I Tibetani lo chiamano Kang Rinpoche, che significa "Prezioso gioiello delle Nevi".
  • Il centro del mandala ricorda la configurazione del Monte Kailash, che molti ritengono sia il centro dell'universo fisico e spirituale.
  • Il Monte Kailash è situato di fronte al Lago Manasarovar, considerato anch'esso sacro, essendo la consorte del monte.
  • Il Monte Kailash si trova nel Tibet occidentale, ed è altrettanto venerato dagli Indù, che lo ritengono il trono del Dio Shiva. Molto prima della nascita del Buddismo, gli aderenti alla religione sciamanica Bön del Tibet veneravano la montagna e lo fanno ancora.
  • Sia la montagna sia il mandala sono considerati la dimora di un Buddha.

Altri progetti

modifica