Josh Billings

scrittore statunitense

Josh Billings, pseudonimo di Henry Wheeler Shaw (1818 – 1885), umorista statunitense.

  • È molto più facile pentirsi dei peccati commessi che dei peccati che intendiamo commettere.[1]
  • L'esperienza è una scuola dove l'uomo impara quanto è stato sciocco.[2]
  • La ruota che cigola più forte | È quella che si prende l'unta.
Josh Billings
The wheel that squeaks the loudest | Is the one that gets the grease.[3]
  • La vita non consiste nell'avere buone carte, ma nel saper giocare bene quelle che si hanno.
As in a game ov cards, so in the game ov life, we must play what is dealt tew us, and the glory consists, not so mutch in winning, as in playing a poor hand well.[4]

Affurisms. From Josh Billings: His SayingsModifica

  • È meglio farsi nemico un debole che averlo per amico.
Better make a weak man your enemy than your friend.
Poverty is the stepmother of genius.
  • Non mi importa quanto un uomo parli, basta che lo faccia in poche parole.
I don't care how much a man talks, if he only says it in a few words.

NoteModifica

  1. Da Josh Billings' Encyclopedia of Wit and Wisdom; citato in Dizionario delle citazioni, a cura di Italo Sordi, BUR, 1992. ISBN 88-17-14603-X
  2. Citato in Focus, n. 108, p. 204.
  3. Da The Kicker.
  4. Da Josh Billings on Ice, and Other Things, 1868, cap. XXIV: "Perkussion Caps", p. 89; ripubblicato in The Complete Works of Josh Billings, 1876, cap. 141: "Ods and Ens", p. 248.

Altri progettiModifica