Isidoro di Siviglia

teologo, scrittore e arcivescovo cattolico spagnolo

Isidoro di Siviglia, in latino Isidorus Hispalensis (560 circa – 636), vescovo e teologo cattolico spagnolo.

Isidoro di Siviglia

Citazioni di Isidoro di SivigliaModifica

  • Dio non ha fatto tutte le cose dal nulla, ma alcune da qualcosa, altre invece dal nulla. Dal nulla egli ha creato il mondo, l'angelo e le anime; da qualcosa ha fatto l'uomo e le altre creature del mondo.[1]
  • Gli angeli sono stati fatti prima di ogni creatura, quando fu detto: Sia la luce.[2]
  • La materia è stata fatta dal nulla.[3]

Etimologie o OriginiModifica

  • Diavolo è nome ebraico che significa deorsum fluens, ossia colui che precipita all'ingiù: il diavolo, infatti, considerò cosa priva di valore il rimanere quieto al culmine del cielo, ma cadde a precipizio sotto il peso della propria superbia.
  • I popoli sono nati dalle lingue, non le lingue dai popoli.
  • Il monte Etna ha preso nome dal fuoco e dallo zolfo, come anche la Gehenna.

NoteModifica

  1. Da Differentiae, II, 11, 31; citato in Attilio Carpin, Angeli e demòni nella sintesi patristica di Isidoro di Siviglia, p. 17.
  2. Da Sententiae, I, 10, 3; citato in Attilio Carpin, Angeli e demòni nella sintesi patristica di Isidoro di Siviglia, pp. 21-22.
  3. Da Differentiae, II, 11, 30; citato in Attilio Carpin, Angeli e demòni nella sintesi patristica di Isidoro di Siviglia, pp. 16-17.

BibliografiaModifica

  • Attilio Carpin, Angeli e demòni nella sintesi patristica di Isidoro di Siviglia, Edizioni Studio Domenicano, Bologna, 2004.
  • Isidoro di Siviglia, Etimologie o Origini, a cura di Angelo Valastro Canale, UTET, Torino, 2013.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica