Io, mammeta e tu

film del 1958 diretto da Carlo Ludovico Bragaglia

Io, mammeta e tu

Descrizione di questa immagine nella legenda seguente.

Marisa Merlini, Renato Salvatori e Rossella Como in una scena del film

Titolo originale

Io, mammeta e tu

Paese Italia
Anno 1958
Genere commedia
Regia Carlo Ludovico Bragaglia
Soggetto Carlo Ludovico Bragaglia, Sandro Continenza, Ugo Guerra, Riccardo Pazzaglia
Sceneggiatura Sandro Continenza
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Io, mammeta e tu, film italiano del 1958 con Marisa Merlini, Renato Salvatori e Rossella Como, regia di Carlo Ludovico Bragaglia.

Frasi modifica

  • "Ogni bella cosa ha il suo lato brutto", come disse quello lì che gli morì la suocera, però dovette pagare il funerale.[1] (Gaetano)

Citazioni su Io, mammeta e tu modifica

  • Da una trama così convenzionale non si poteva pretendere di più. Recitazione spesso noiosa, assediata da dialoghi logorroici. (il Morandini)
  • Vuota commedia che si vorrebbe di costume, da un soggetto di Riccardo Pazzaglia, sulla fame di sesso frustrata dalle regole del decoro borghese. Tutto però finisce in barzelletta, come l'idea di far recapitare (per un errore dell'anagrafe) la cartolina precetto alla fidanzata, il che permette di far vedere Rossella Como mentre si spoglia (castamente) per la visita di leva. Meglio i titoli di testa che sintetizzano l'idea del film in pochi minuti, accompagnati dalla canzone di Domenico Modugno. (Il Mereghetti)

Note modifica

  1. Cfr. Jerome K. Jerome: «perché ogni medaglia ha il suo rovescio, come disse quell'uomo a cui presentarono le spese del funerale della suocera». [wellerismo]

Altri progetti modifica