I Soprano

serie televisiva statunitense

I Soprano

Serie TV

Immagine SopranosKuwaitUSO.jpg.
Titolo originale

The Sopranos

Lingua originale inglese
Paese USA
Anno

1999 - 2007

Genere drammatico
Stagioni 6
Episodi 86
Ideatore David Chase
Rete televisiva HBO
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

I Soprano, serie televisiva statunitense trasmessa dal 1999 al 2007.

FrasiModifica

  • Che razza di essere umano sono, se anche mia madre mi vuole morto? (Tony Soprano)
  • Io sono in ritardo oggi! Tu sarai stupido sempre! (Ralph Cifaretto)
  • La mattina del giorno in cui sono stato male ero pieno di pensieri. È bello lanciarsi nelle cose quando sono ancora agli inizi. E io sono arrivato un po' troppo tardi, questo è chiaro... Ma da un po' di tempo ho la sensazione di arrivare quando tutto sta finendo... e il meglio è già passato. (Tony Soprano)
  • La psichiatria è così: apparentemente quello che senti non è ciò che senti e quello che non senti è in realtà la tua vera agenda. (Tony Soprano)
  • Lo sai che per fare una cosa, anche la più piccola, Dio ci ha messo secoli? (Tony Soprano)
  • Mi fa incazzare rubare qualcosa che non funziona! (Paulie Gualtieri)
  • Noi siamo soldati. I soldati non vanno all'inferno. Questa è guerra. I soldati uccidono altri soldati. Noi siamo in una situazione dove chi è coinvolto conosce le regole e se le accetti devi fare certe cose. E' il mondo degli affari. (Tony Soprano)
  • Sai cosa ho imparato? Quando la gente ti dà un'etichetta, spesso lo fa per sentirsi più fica di te, etichettati da solo. (Christopher Moltisanti)
  • Se conosci le regole, puoi anche rispettarle. (Tony Soprano)
  • Sono il Re Mida al rovescio, tutto quello che tocco si tramuta in merda. (Tony Soprano)
  • Tutto richiede rispetto. Non hai la minima fottuta idea che cosa significa essere il Numero Uno. Ogni decisione che prendi riguarda ogni aspetto di ogni fottuta cosa. È un sacco di roba con cui avere a che fare. È troppo per chiunque. E sei solo di fronte a tutto questo. (Tony Soprano)
  • Una cattiva decisione è meglio di nessuna decisione. (Tony Soprano)

DialoghiModifica

  • [La figlia di Tony Soprano si vede con un ragazzo di colore della sua età, Noah. Tony se lo ritrova in casa. Mentre Meadow, la figlia di Tony, è in camera sua, Tony parla con Noah.]
    Tony: Da dove vieni, Nathan?
    Noah: Noah! Sono di Los Angeles, zona est.
    Tony: No, quello che intendo è...
    Noah: La mia famiglia lavora nel cinema, il famoso show business, lo chiamano così.
    Tony: Ah! I film di Tarzan!
    Noah: No no! Mio padre fa l'avvocato dei divi.
    Tony: Volevo dire che noi siamo di origine italiana.
    Noah: Ah! Se è per questo: mio padre è ebreo e mia madre è afroamericana.
    Tony: Certo! Ma sul modulo dell'università non c'è scritto che sei ebreo.
    Noah: No, non sono ammesse domande di quel genere.
    Tony: Oh, certo, naturalmente! E che hai messo?
    Noah: Afroamericano!
    Tony: Quindi ci capiamo noi due! Sei un tizzone!
    Noah: Mi scusi?
    Tony: La carbonella! Faccetta nera!
    Noah: Qual è il problema?
    Tony: Io penso che hai capito benissimo! La tua amichetta là sopra non ti ha fatto un gran regalo a portarti qua. Io non so che cazzo pensava, poi ce lo dirà! Vedi, tengo molti soci di colore, però non mandano le figlie con mio figlio e io non mando con i loro la mia.
    Noah: Vada a farsi fottere!
    Tony: È proprio quello che cerco di evitare faccetta nera. Così, quando mia figlia scende le scale, le dici che ti sono molto simpatico. Poi quando sarete usciti di casa, la lasci per sempre!
  • Tony: Una salsiccia, Janice? Ah già, le salsicce non ti piacciono...
    Janice: No.
    Tony: ... non in quel senso.
    Anthony jr: Ah-ah! L'ho capita!
    Tony: Hai capito che? È vegetariana!
  • Dott.ssa Jennifer Melfi: Di cosa si occupa?
    Tony: Gestione del riciclo dei rifiuti. Lo faceva mio padre. Lo faceva mio zio. Forse sono stato troppo pigro per pensare a qualcosa solo per me.

Stagione 1Modifica

Episodio 1, Affari di famigliaModifica

  • Le posso dire una cosa. Oggigiorno tutti hanno bisogno dello psicologo, dello specialista e tutti vanno nei talk show a parlare dei loro problemi. Ma insomma che fine ha fatto Gary Cooper? L'uomo forte, silenzioso, intrepido. Quello era un americano. Lui non dava retta alle emozioni, faceva quello che andava fatto, e basta. La gente non si rende conto che se si costringe Gary Cooper a dar retta alle emozioni dopo non la finirà più di parlare! E la nevrosi di qua, la nevrosi di là e la nevrosi dei miei coglioni! (Tony Soprano)
  • Christopher Moltisanti: Tieni. è tutta tua, E-mail.
    Emil Kollar[ultime parole]: Emil. [Inizia a sniffare droga, ma Chris gli spara alla testa]

Episodio 2, Lo sgarroModifica

  • Silvio Dante: [Imitando Il Padrino] Tutte le volte che esco, quelli mi ributtano dentro!
    Paulie Gualtieri: è o non è il padrino?
  • Christopher Moltisanti: Si è opposto?
    Brendan Filone: Si è opposto.
    Christopher Moltisanti: A posto!
  • Un altro giorno così e schiatto. (Tony Soprano)
  • Paulie Gualtieri: Si approfittano tutti di noi italiani. Dovremmo essere i padroni.
    Pussy Bonpensiero:Perché?
    Paulie Gualtieri: Guarda. fanno la fila per l'espresso, per il cappuccino. è roba che abbiamo inventato noi, e questi zappaterra ci si arricchiscono sopra.
    Pussy Bonpensiero:Eh, non ci si può credere.
  • Ragazzo Gay: Se non chiamate il mio avvocato non vi dico niente!
    Pussy Bonpensiero: [Puntandogli una pistola alla testa] Certo, ciò cà Perry Mason!
  • Special K: [Ad un camionista, mentre Antijuan si finge svenuto] Ferma! Ferma, abbiamo bisogno di aiuto!
    Brendan Filone: [Appena l'autista si ferma, lui e Special K estraggono le loro pistole] Mantieniti calmo e non ti succederà niente.
    Special K: Hai sentito, stronzo? Sbrigati!
    Hector Anthony: [Scendendo dal camion con le mani alzate] Oh, frena! Sono amico di Billy, quello che vi ha dato la dritta!
    Brendan Filone:Uh, ok, non c'è problema: "Pace e Bene", questo è il mio motto.
    Hector Anthony[ultime parole]: Mi prendo la colazione. Ti spiace?
    Brendan Filone: Fa come ti pare, sbrigati! [Hector scende dal camion con un sacchetto di carta]
    Special K: [Bloccando Antijuan, che stava per salire sul camion] Aspetta, vado io! Mica è un giocattolo, che ti credi? [Sale a bordo e fa per mettere in moto]
    Brendan Filone: [Vedendo che Antijuan tiene storta la pistola] Tienila dritta! Non sei mica al cinema, cazzo! [Special K non riesce a far partire il camion, e Antijuan scoppia a ridere] Scendi! Avanti, scendi! [Facendo un cenno a Hector] Guida tu, ti dò io le istruzioni. [Special K scende dal camion ma fa cadere la pistola, da cui parte un colpo]
    Brendan Filone: Cristo!
    Antijuan: Oh, ma sei tutto scemo?! [Hector cade a terra morto]
    Brendan Filone: [Piagnucolando mentre gli altri due fuggono] Oh, no! Porca...Troia...!Cazzo! Quello stronzo di Junior Soprano adesso mi farà il culo!

Episodio 3, Un rifiuto inaccettabileModifica

  • [Parlando di Mickey Palmice] Finalmente se n'è andato. L'è un bravo 'guaglione, ma che uccellaccio del malaugurio! Non ha fatto che parlare de cancro, me sono grattato tutto il tempo i maroni! (Jackie Aprile)
  • Tony Soprano: La merda va sempre in basso.
    Artie Bucco: Ma sempre puzza!
  • Christopher Moltisanti: Ma ti pare che un poliziotto chiama un tizio qualunque signore se non davanti ad una telecamera? Ah, che stronzata.
    Brendan Filone: Allora chiama Tony.
    Christopher Moltisanti: E perché?
    Brendan Filone: Così chiama Junior e cambia il programma.
  • Christopher Moltisanti: Cosa vuoi, Meadow?
    Brendan Filone: Lei vuole qualcosa da me!
    Meadow Soprano: Nei tuoi sogni, Brendan.
  • Tony Soprano: [Entrando nella camera d'ospedale di Jackie, lo trova sciupato e intento a controllare un termometro] Oh, ma che stai facendo?
    Jackie Aprile Sr.: [Boffonchiando e guardando il termometro] Aspetta.
    Tony Soprano: [Sorridendo] Beh, ho buone notizie. Siamo nel giro degli alberghi! Che te ne pare?
    Jackie Aprile Sr.: [Sbuffando gli porge il termometro] Leggi un poco tu.
    Tony Soprano: [Imbarazzato e intristito, legge il termometro] Ehm, trentotto e rotti.
    Jackie Aprile Sr.: Dovrei provare un altro termometro. Magari questo è rotto.
    Tony Soprano: Comunque Paulie si è rotto il polso sulla testaccia di quell'ebreo!
    Jackie Aprile Sr.: [Non ascoltandolo] Uno elettronico.
    Tony Soprano: Lo sai, ci ha fatto dannare: l'ho minacciato di tagliargli il coso!
    Jackie Aprile Sr.: Lo dico al dottore.
    Tony Soprano: [Sempre più nervoso] Lui dondolava su e giù, supplicando e pregando, mentre gli tiravo giù i pantaloni!
    Jackie Aprile Sr.: Forse è meglio se chiamo qualcuno.
    Tony Soprano: [Mortificato] Si, forse è meglio.
  • Tu sei na forza della natura, Livia. (Junior Soprano)
  • Brendan Filone[ultime parole]: Oh, no...!
    Mickey Palmice: Ciao Brendan. Addio Brendan. [Spara a Brendan uccidendolo]

Episodio 4, Addio JackieModifica

  • I pesci...Nuotano in acqua...Il World Traid Center... (Giacomo "Jackie" Aprile Sr.)[ultime parole]
  • [Alla sua amante Irina] Sei russa, no? Continua a russare. (Tony Soprano)
  • Tony Soprano: Mia madre mi ha insegnato a rispondere alle domande.
    Jennifer Melfi: Vede? Almeno sua madre le ha insegnato le buone maniere.
  • Chirstopher Moltisanti:[A Meadow] Facciamo come quando eri piccola: ti compro un Happy Meal e facciamo pace.
    Adriana Lacerva: Si, e la sorpresa omaggio te la ficchi dove ti dico io.
  • Tony Soprano: Vuoi smettere di vivere?
    Vin Makazian: Eh, quasi quasi. Non sarebbe male, visto che mi occupo di tossici e puttane e mantengo due ex mogli con uno stipendio da quarantamila dollari l'anno.
  • [Malmenando Mickey Palmice con una graffettatrice] Hai il vestito strappato. Aspetta, te lo aggiusto io. (Tony Soprano)
  • [A Tony] Vattini: La prossima volta vieni armato o non venire affatto. (Junior Soprano)
  • Tony Soprano: A un grande uomo. A un grande capo. A un grande amico. A Jackie. Buonanima.
    Silvio, Pussy e Paulie in coro: Buonanima.
  • Christopher Moltisanti:[Al funerale di Jackie] Tony, ci sono pure i federali.
    Tony Soprano: Lasciali stare. L'importante è che se fotografano Junior gli prendano il profilo migliore.

Episodio 5, Un conto da saldareModifica

  • Meadow Soprano: Tu sei della mala?
    Tony Soprano: Come?
    Meadow Soprano: Ma si, hai capito, del crimine organizzato.
    Tony Soprano: E chi te l'ha detta questa stronzata?
  • Queste russe... (Tony Soprano)
  • Tony Soprano: Cos'hai?
    Christopher Moltisanti: Ho le scarpe bagnate e piene di merda.
    Tony Soprano:Dovevi fare un'altra vita, la prossima volta fatti ingaggiare dagli Yankees.
  • Sapevi che se raccogli tutto quello che dice Gesù ottieni un discorso di a malapena due ore? (Padre Phil)
  • Fabian Petrulio[ultime parole]:Ti prego, Tony, ti prego!
    Tony Soprano: Jimmy ti saluta dall'inferno, sorcio!

Episodio 6, ConfessioniModifica

  • Tieni. Comprati un vestito nuovo. (Tony Soprano)
  • Sammy: Junior cosa dice? [Viene picchiato da Mickey]
    Mickey Palmice: Ecco cosa dice Junior!
  • Che cazzo, mi faccio più regine di Lancillotto oggi! (Pussy Bompensiero)
  • E che cazzo, sono circondato da coglioni! (Tony Soprano)
  • Mickey Palmice:[Passandogli una mazzetta] Ehi ragazzi, che avete visto?
    Ragazzo afroamericano: Un suicidio. Quel poveraccio ha detto che non voleva più campare. Si è buttato.
  • Le dispiace avere fiducia in me? (Jennifer Melfi)
  • Perfino un orologio rotto fa l'ora giusta due volte al giorno. (Tony Soprano)
  • Allora, vorrei che tutti voi alzaste il calice. Su, servitevi. Dunque, lui mi ha insegnato più di tutti. E anche se non fosse mio zio, io brinderei comunque al nostro nuovo boss. A Junior. (Tony Soprano)

Episodio 7, Padri e figliModifica

  • Tony Soprano: Carmela, credi che [Meadow e AJ] lo sappiano?
    Carmela Soprano: Lui non so. Lei di sicuro.
  • Jennifer Melfi:[Parlando di "Johnny Boy" Soprano] Che pensava di lui? Del fatto che esercitava queste attività illegali?
    Tony Soprano: Na, in realtà non lo sapevo.
  • Non ti dico quello che ha detto mia figlia su questo posto[Il Bada Bing]: "Eh, trattate le donne come oggetti!". Stronzate femministe. (Silvio Dante)
  • Anthony Jr Soprano: Certi miei compagni dicono delle cose.
    Tony Soprano: Cosa?
    Anthony Jr Soprano: Che sei della malavita.
  • [Parlando di AJ] Io non voglio che lui diventi come me. (Tony Soprano)
  • Nella merda ci nasci. Tu sei quello che sei. (Tony Soprano)

Episodio 8, La crisi di ChristopherModifica

  • Li assaggerai i nostri insaccati! (Fantasma di Emil Kollar)
  • Meadow Soprano: Ripulisci il tuo computer, arrivano gli sbirri.
    Anthony Jr Soprano: E allora?
    Meadow Soprano: Vuoi che vedano la roba porno che hai sul computer?
    Anthony Soprano Jr: Oh, accidenti!
  • [Leggendo la propria sceneggiatura] "Credevo che era morto, ma ora riesco a mettergli la mazzetta". (Christopher Moltisanti)
  • [Sentendo che al telegiornale parlano di Brendan Filone] Quello stronzo non è mai stato un affiliato! Che cazzo, Brendan Filone un affiliato e io no? Ma vaffanculo! (Christopher Moltisanti)
  • [Sentendo che bussano alla porta] Chi è? Sto dormendo... (Livia Soprano)
  • Tony Soprano: Io credo che forse sei... Depresso.
    Christopher Moltisanti: Ma va, non ce l'ho quella roba da finocchi io!
  • Agente Harris: Sono l'agente Harris, lui è l'agente Prisco.
    Tony Soprano: Che cazzo volete?
    Agente Harris: Senta, vuole un consiglio? Collabori. Se eravamo della polizia non perdevamo neanche tempo a bussare.
  • Sembra che non sia più esistito Michelangelo da come ci trattano. (Tony Soprano)
  • Meadow: Chi ha inventato la mafia?
    Tony: Come?
    Meadow: Cosa nostra, chi l'ha inventata? Non è stato Salvatore Lucania, meglio noto come Charlie Lucky Luciano, che organizzò Cinque Famiglie: Lucchese, Gambino, Bonanno e Profaci?
    Tony: Questo è indirizzato a me?
    Meadow: È che mi piace la storia, papà, come a te.
  • Anthony Jr Soprano: è vero che i cinesi hanno inventato gli spaghetti?
    Tony Soprano:Pensaci bene: Come fa un popolo che mangia con le bacchette ad inventare una pasta che si mangia con la forchetta?
  • Jennifer Melfi: [Dopo che Tony gli ha tirato contro dei soldi] Scriverò "pagata" sulla ricevuta del prossimo mese.
    Tony Soprano: Bene, poi la usi per pulirselo!
  • Andiamo: Si potrebbe fare il remake de "L'alba dei morti viventi" qua dentro! (Comico al GreenGrove)

Episodio 9, L'avvertimentoModifica

  • Tony Soprano:[Guardando la figlia giocare a calcio] Brava, eh?
    Carmela Soprano: Calmati, sono solo femmine.
    Tony Soprano: Beh, mi accontento: mio figlio è un pelandrone.
  • Grande, immensa, neanche Maradona, neanche Maradona! [Parlando del goal fatto da sua figlia] (Silvio Dante)
  • [Ad una delle spogliarelliste del Bada Bing] Annie, perché non fai visitare al coach la nostra saletta privata? (Tony Soprano)
  • Charmaine Bucco: [Al telefono] Artu', vuoi rimanere al bar tutto il giorno?
    Artie Bucco: Tesoro, sto giocando a biliardo.
    Tony Soprano: [Tenendo fra le braccia una prostituta del Bada Bing] Si, e le palle te le sistema lei!
  • Se non riesci ad aiutare gli amici, non diventerai mai un uomo vero. (Junior Soprano)
  • Eh, già: zio Junior la sa usare bene la lingua! [Facendo riferimenti sessuali ad una partita di golf con Mickey e Junior] (Tony Soprano)

Episodio 10, Urla nella notteModifica

  • Paulie Gualtieri:[Puntando una pistola alla nuca di Gallegos, gli copre la bocca con del nastro adesivo] Fai una cazzata e ti ritrovi a cucinare fagioli con Pablo Escobar! [Lo spinge dentro il suo appartamento, tenendolo sotto tiro mentre Pussy e Chris guardano in giro] Devi dare un messaggio ai tuoi amici: state lontani da Newark, e dal Jersey. Hai capito?
    Gallegos[ultime parole]: Va bene, lo farò!
    Paulie Gualtieri: Bene. Ora riferisci il messaggio. [Gli spara in testa]
  • Christopher Moltisanti: Smetti di lavorare, piuttosto ti mantengo io.
    Adriana La Cerva: Certo, per fare la fine delle mogli, tipo Carmela Soprano: un mucchio di marmocchi, un abbonamento in palestra e qualche chiacchiera coi vicini.
  • [Parlando di una mitragliatrice d'oro incorniciata] Me la sono regalata a Natale, è il pezzo forte della mia collezione. Mi dà sicurezza avere in mano un'arma. (Massive Genius)
  • [Parlando di Massive Genius] E quello sarebbe un gangster? Io sono un autentico gangster, altro che quello, che sembra uscito da un musical! (Christopher Moltisanti)
  • [A Chris] Ti allarghi, ragazzino: ringrazia che non ti faccia fare una doccia fredda! (Hesh Rabkin)
  • [Parlando del disco prodotto da Adriana] Un disco è valido o non è valido: questo non è valido. (Hesh Rabkin)
  • Secondo te io non avrei talento? (Adriana La Cerva)
  • A proposito: questo si che è un successo. (Hesh Rabkin)

Episodio 11, La spiaModifica

  • Ah, Debbie, hai un tocco pazzesco: scommetto che ci sai fare con i lavori manuali! (Paulie Gualtieri)
  • Agente dell'FBI: [Trovando una pistola nascosta nel biliardo del Bada Bing] Sorpresa Sorpresa! Che cos'è questa?
    Jimmy Altieri: Che vuoi che sia, è una pistola.
  • Jennifer Melfi: In alcune persone il dolore fisico è causato dai grandi pesi emotivi da sopportare.
    Tony Soprano:Beh, può essere. Lui [Pussy] ha tante cose da sopportare: I figli, il lavoro,...
    Jennifer Melfi: O dei segreti.
  • Stronzo fino in fondo, complimenti. (Vin Makazian)
  • Johnny era nu santo! (Livia Soprano)
  • [Parlando del figlio di Pussy] è un bravo ragazzo. Sei sicuro che è tuo? (Tony Soprano)
  • Paulie Gualtieri: Seguimi.
    Pussy Bonpensiero: Dove?
    Paulie Gualtieri: è una sorpresa. [Vedendo che Pussy è titubante] Forza, vieni, di che cazzo hai paura?
  • [A Casa Soprano suonano alla porta mentre Carmela, Tony ed il figlio A.J. cenano]
    Tony Soprano: Anthony, vai a vedere chi è.
    Anthony Jr Soprano: Sto mangiando.
    Tony Soprano: Sì, ma dovrai imparare a mangiare senza denti se non vai subito a vedere chi ha suonato.
  • [Parlando dell'attentato a Tony]Io devo agire. (Junior Soprano)
  • Chucky Signore: [Dopo che Junior gli ha parlato dell'attentato a Tony] Beh, sarà un mese impegnativo.
    Mikey Palmice: Già.
  • Non si piglia per il culo uno della vecchia guardia come Junior. (Mikey Palmice)

Episodio 12, L'attentatoModifica

  • Jimmy, ti do un consiglio: fatti i cazzi tuoi. (Junior Soprano)
  • Tutti i grandi leader hanno la malinconia: Winston Churchill beveva un bicchierino ogni sera, e pure Napoleone aveva i suoi complessi. (Silvio Dante)
  • No, no, devi girare allo stop! Ma chi cazzo sei, Ray Charles? (Mikey Palmice)
  • Donnie Paduana: Okey, Okey! Domani, giuro.
    Mikey Palmice: E non fare cazzate!
    Donnie Paduana[ultime parole]: Va bene! [Donnie sala in macchina e si prepara a partire; Mikey si avvicina alla propria macchina in cui è nascosto Junior]
    Junior Soprano: Quello è un quaquaraqua. Non mi piace, parla troppo!
    Mikey Palmice: No, è a posto.
    Junior Sporano: Non mi piace, ho detto! Farà delle battute su di me!
    Mikey Palmice: Ehi Chucky, fermalo.
    Chucky Signore: Aspetta un attimo, Donnie. [Donnie ferma la macchina, Mikey si avvicina pian piano]
    Mikey Palmice: Ehi Donnie! [Tira fuori una pistola e uccide Donnie] Scusa!
  • Antonio, lo sai che mamà ti vuole tanto bene? Tu sei l'amore di mamà, lo sai vero? (Isabella)
  • Agente Harris: Pensaci, Tony: qualche centimetro in giù e non parleresti con me ma coi medici dell'obitorio.
    Tony Soprano: Io non sto parlando con te.
  • Sei un figlio di puttana. (Carmela Soprano)
  • Hai visto le facce? Per me la storia della macchina è una cazzata. (Anthony Jr Soprano)
  • Hai un marito d'oro, Carmela, e noi gli vogliamo un gran bene. (Paulie Gualtieri)
  • Jennifer Melfi: Lei invece come sta reagendo?
    Tony Soprano: A dire la verità sto benissimo. Vole un calcio all'organismo? si faccia sparare!
  • [A Silvia e Paulie, mentre accompagnano lui e la sua dama al ballo della scuola] Possiamo bere un po' di Wiskey? (Anthony Jr Soprano)
  • Jennifer Melfi: Lei adesso come sta?
    Tony Soprano: Sto molto bene. E quando scoprirò chi mi ha sparato starò anche meglio.

Episodio 13, Un'inquietante scopertaModifica

  • Junior Soprano: [Parlando di Jimmy] Hai ragione, è lui.
    Tony Soprano: Chiede una riunione per cose già discusse. Quello ha un microfono!
    Junior Soprano: Hai il mio benestare. Assicurati solo che il messaggio arrivi a tutti.
  • Jimmy Altieri[ultime parole]: Brutti pezzi di merda, che state facendo? Io sono un capitano!
    Silvio Dante: Perché non chiedi aiuto al microfono? [Jimmy impallidisce] Che c'è, non hai fatto in tempo a metterlo?
    Christopher Moltisanti: Eh, no. Non ha fatto in tempo a mettere niente di decente.
    Silvio Dante: [Sparando a Jimmy] E salutami a' sorrate!
  • Abbiamo chiuso, tu e io! E ti va bene che non ti spacco la faccia! (Tony Soprano)
  • Silvio Dante: La veglia di Jimmy Altieri è questa sera.
    Christopher Moltisanti: Ho chiamato dicendo che c'è una bomba!
    Paulie Gualtieri: Sempre il solito esagerato...
  • Mi occuperò di mio zio, e mi occuperò anche di Mikey, così avrò un po' di pace. (Tony Soprano)
  • Chucky Signore: Tony?
    Tony Soprano: Ciao, Chucky!
    Chucky Signore: Ma che cazzo ci fai qui?
    Tony Soprano: Oh, voglio solo fare un bel giretto in barca.
    Chucky Signore[ultime parole]: Dici sul serio?
    Tony Soprano: Si, guarda che bestione, l'ho preso prima! [Estrae dal pesce che teneva in mano una pistola e uccide Chucky]
  • Tony Soprano: Chiedete ora perché non ci torneremo più su.
    Paulie Gualtieri: ... Beh, non è la fine del mondo.
  • Mikey Palmice: No, per favore, ti prego!
    Paulie Gualtieri: Ah, ho preso in pieno l'edera velenosa!
    Christopher Moltisanti:Il mio amico Brendan l'hai ucciso mentre era nella vasca da bagno, ora ci crepi tu nell'acqua!
    Mikey Palmice: No, non è vero, non sono stato io, è stato Junior!
    Christopher Moltisanti: Certo, Junior che ci vede peggio di Mr Magoo!
    Mikey Palmice[ultime parole]: Oh, mio Dio! Ti prego, abbi pietà!
    Paulie Gualtieri: Cazzo, mi sento prudere dappertutto! [Paulie e Chris ammazzano Mikey]
  • Paulie Gualtieri: Col capo che va dall'analista ti senti il culo coperto?
    Silvio Dante: Beh, semplicemente penso al mio di culo!
    Paulie Gualtieri: Uhm, che permaloso...
  • Vorrei proporre un brindisi, alla famiglia. Presto anche voi avrete una famiglia, e se siete fortunati momenti come questi ve li ricorderete. Perché sono belli. Salute! (Tony Soprano)

Stagione 2Modifica

Episodio 1, Riunione di famigliaModifica

  • Vieni qui, palla di lardo![Parlando a Pussy] (Tony Soprano)
  • Philip Parisi[ultime parole]: Capolinea, figliolo.
    Gigi Cestone: Capolinea per te, stronzo: la chiuderai quella bocca! [Uccide Philip con un colpo alla testa]
  • [Parlando alla dottoressa Melfi] Tutto a posto. Ora può tornare a casa. (Tony Soprano)
  • [Dopo aver picchiato un broker che si lamentava] C'è qualcun altro che ha dei problemi con le Web Eastic? (Matthew Bevilacqua)
  • Carmela Soprano:Non crederai mai chi è arrivato: tua sorella.
    Tony Soprano: Barbara?
    Carmela Soprano: Janice.
    Tony Soprano: Cazzo...
  • Pussy Bonpensiero: Baciamo le mani, Tony.
    Paulie Gualtieri:Salute.
    Silvio Dante: Salute.
    Ray Curto: Salute.
    Gigi Cestone:Salute.
  • [Alla sorella Janice] Hai cambiato abitudine, non dormi più sul pavimento? (Tony Soprano)
  • Tony Soprano: Ma che cos'è questa puzza?
    Janice Soprano: La mia minestra di miso. [Tony fa una faccia disgustata]
  • Carmela Soprano: Anni che non la vedi e ancora la prendi in giro per la sua dieta?
    Tony Soprano: Sta tranquilla. Non è un agnellino.
  • Janice Soprano: Hai un'aria tranquilla, pacificata.
    Tony Soprano: Grazie.
    Janice Soprano: E per quanto riguarda mamma?
    Tony Soprano: Quella per me è morta.
  • Tony Soprano: Cosa fai?
    Pussy Bonpensiero: La seconda ondata di bistecche.
    Tony Soprano: E le sai fare, pagliaccio?
    Pussy Bonpensiero: Ehi, Tony, mi è parso di vedere mia moglie in giardino. No, scusa, è il San Bernardo dei vicini. [Silvio, Paulie, Hesh e Gigi ridono]
    Tony Soprano: Sei proprio un pagliaccio. [Anche loro ridono]
  • Tony Soprano: Io le giuro, su Dio onnipotente, che nessuno morirà per causa sua.
    Jennifer Melfi: E io le dico: esca dalla mia vita!

Episodio 2, La scarcerazioneModifica

  • Junior Soprano: Poteva andare diversamente, nipotino mio.
    Tony Soprano: Ma è andata così.
  • Janice Soprano: Ehi, Meadow, vado a fare visita a colei che non bisogna nominare.
    Meadow Soprano: Dalla nonna?
  • Non ci riuscivi a stare qua. è per questo che scappi. (Livia Soprano)
  • Lasciatemi in pace! Aprite una finestra e spingetemi giù! (Livia Soprano)
  • Bobby Baccalieri, L'ultimo dei sopravvissuti. (Tony Soprano)
  • Bobby Baccalieri: Tutto chiaro. Riferirò.
    Tony Soprano: Bene. Invece tutto quello che un tempo era di Junior adesso è mio.
    Bobby Baccalieri: [Sospirando] Riferirò anche questo.
  • Bobby Baccalieri: "Ai vincitori le spoglie del nemico".
    Tony Soprano: Levati dalle palle, o ti faccio ngoiare il libro delle citazioni!
  • Skip Lipari: Jimmy Altieri ha pagato il conto per te. Tutti i sospetti di Tony sono finiti nella tomba con lui.
    Pussy Bonpensiero: Seh, tu non conosci Tony come lo conosco io.
  • Anthony Jr Soprano: Ehi, qual è il colmo per un cazzo moscio?
    Carmela Soprano: Ecco, vedi come finisci quando dici le parolacce a tavola?
  • Junior Soprano: Mi hai visto in tv?
    Bobby Baccalieri:Sei stato in tv?
    Junior Soprano: Si, al telegiornale.
    Bobby Baccalieri: Ah, giusto. E allora?
    Junior Soprano: Come stavo?
    Bobby Baccalieri: Beh, stavi bene, come al solito.
    Junior Soprano: Stavo una monnezza.
  • Tony Soprano: Fossi in te prenderei in considerazione qualche insalata scondita.
    Bobby Baccalieri: Che vuol dire?
    Tony Soprano: Che vuol dire? Non cappottare la mia macchina, barile di lardo.
  • Barile di lardo? Ma guardati allo specchio, stronzo testa di cazzo insensibile! (Bobby Baccalieri)
  • Operaio di colore: Vogliamo parlare col caporeparto.
    Christopher Moltisanti: Come? col capo Tre Palle?
    Operaio di colore: Non sei spiritoso.
    Christopher Moltisanti: Dici? Strano, me lo dice sempre tua madre quando esce dalle fogne!
  • Meadow Soprano: Tu puoi andare, ti raggiungo dopo.
    Anthony Jr Soprano: E tu dove vai? br/>Meadow Soprano: Al piano superiore, da Hamber.
    Anthony Jr Soprano: [Bloccando l'ascensore] Negativo.
    Meadow Soprano: Vado solo a farle un saluto.
    Anthony Jr Soprano: Vado a dirlo alla mamma!
    Meadow Soprano:Peccato, pensavo di farti guidare nel parcheggio dell'autogrill nei Week End.
  • Reverendo: Mio padre non era al corrente dell'accordo che avevamo preso. Non avrebbe retto.
    Tony Soprano: Lo immagino.
  • Ah, reverendo: mi dispiace per suo padre.(Tony Soprano)
  • Tony Soprano: Ascoltami bene, vecchio stronzo: non è ancora il tuo momento.
    Junior Soprano: Metti a posto le cose ocn tua madre. Ti prego.

Episodio 4, Viaggio a NapoliModifica

  • Jimmy Bones: [Aprendo la porta, si ritrova davanti Big Pussy] Pussy!
    Pussy Bonpensiero: Ehi!
    Jimmy Bones: [Facendolo entrare] A che devo l'onore?
    Pussy Bonpensiero: Eh, ero nei paraggi. Sempre per quella festa di addio al celibato.
    Jimmy Bones: Accomodati! Vuoi un pò di caffè?
    Pussy Bonpensiero: No, mi rende nervoso.
    Jimmy Bones[ultime parole]: Dai, è già sul fuoco! [Gli dà le spalle, e in quel momento Pussy lo colpisce con un martello alla nuca, per poi colpirlo ripetutamente alla testa]

Episodio 8, L'agguatoModifica

  • Jennifer Melfi: Che cosa mi dice?
    Tony Soprano: Niente di particolare. A parte che è Martedì e sono le tre. Ma di qualcosa dovremmo parlare. [Sospira] D'accordo, ha vinto lei! C'è una cosa che mi tormenta. Ho regalato un'auto a mia figlia.
    Jennifer Melfi: Davvero?
    Tony Soprano: Si, un'auto usata. Un fuoristrada, un Pat Finder del novantadue. Ecco, il fatto è che prima apparteneva ad un suo compagno di scuola. E io ne sono entrato in possesso perché il padre del ragazzo aveva un debito col sottoscritto, e mi ha dato come acconto la macchina.
    Jennifer Melfi: E lei adesso l'ha data a sua figlia? E cos'è che la tormenta?
    Tony Soprano: Ecco, io lo sapevo che un giorno o l'altro lei avrebbe scoperto che era la macchina di Eric e... Che l'avevo avuta così, e si sarebbe incazzata, ecco.
    Jennifer Melfi: [Confusa] E allora perché gliel'ha data?
    Tony Soprano: [Sbuffando] Non lo so!
  • Christopher Moltisanti: [Al telefono, mentre esce di casa] Si? Hai chiamato tu! Ma vaffanculo, io non ci vado laggiù a controllare quello scivolo del cazzo!
    Sean Gismonte: [Passando in macchina con Matt] Oh, Christopher, come butta?
    Christopher Moltisanti: [Attaccando il telefono] Ehi, belli!
    Matthew Bevilacqua: [Sean inizia a crivellare di colpi Chris] Ammazza quello stronzo, ammazzalo!
    Sean Gismonte[ultime parole]: [Provano a scappare, ma la cintura di Sean resta incastrata] La cintura, porca puttana!
    Matthew Bevilacqua: [Ancora vivo, Chris colpisce Sean alla testa] Sean!

Episodio 9, Incubi d'infernoModifica

  • Tony Soprano: [Lui e Pussy pestano e interrogano Matthew Bevilacqua, e alla fine gli promettono che lo lasceranno andare e gli offrono una bibita] La vuoi finire?
    Matthew Bevilacqua: [Finisce la bibita] Grazie, Tony.
    Tony Soprano: Bene, perché sarà quella robaccia l'ultima cosa che avrai bevuto! [Estrae la pistola]
    Matthew Bevilacqua[ultime parole]:No! Ti prego, no! Mamma! Ti prego, Tony, ti prego! [Tony gli spara al petto e, dopo un attimo di esitazione, anche Pussy inizia a sparare, e i due lo crivellano di colpi]

Episodio 12, Amore e pallottoleModifica

  • Tony Soprano: [Parlando di Richie Aprile]Mio cognato sta diventando un serio problema.
    Silvio Dante: Serio quanto?
    Tony Soprano: Diciamo che non è contento di chi comanda ora. Vuole farmi uccidere.
    Silvio Dante: Om'e Merda!
  • Janice Soprano: Accidenti, sei tornato con un umore pestifero oggi, eh? Senti, sono stata a casa a cucinare la tua cena e a prendermi cura di quella vecchia rompipalle tutto il santo giorno!
    Richie Aprile: Sh, abbassa la voce, lo sai che sente tutto!
    Janice Soprano: Non stasera, le ho dato due Nenbutol. Ho pensato che magari potevamo fare un pò di sesso, ma non è aria, eh?
    Richie Aprile: Ora servi questa cazzo di cena e vedi di stare zitta, ok?
    Janice Soprano: Statti zitto tu! Mo' perché tuo figlio ha la passione del ballo credi che sia gay. E anche se fosse gay, scusa, mi dici che cazzo cambierebbe? [Richie le dà un pugno in faccia]
    Richie Aprile: [Sedendosi a tavola] Che fai, non mangi? O ti metti a frignare?
  • Janice, lascia stare, non sono dell'umore adatto!(Richie Aprile) [ultime parole]

Episodio 13, L'ultima tequilaModifica

  • Salvatore "Big Pussy" Bompensiero: Ci beviamo una tequila? [Versa da bere per Tony, Silvio, Paulie e se stesso] Mi ricordo l'agopunturista di Puerto Rico. Ventisei anni. Credete a me, quella puttana aveva un culo parlante, e non portava le mutande, eh eh! [Paulie gli sorride in maniera malinconica] Mi lavavo i denti con la tequila, tutte le sere finivo sbronzo sotto al tavolo, e andavo a leccargliela! [Ridono tutti istericamente, e Pussy beve la tequila]
    Tony Soprano: Ehi Pussy, sei sicuro che esiste?
    Salvatore "Big Pussy" Bompensiero: [Disilluso, si stacca dagli amici] Non in faccia, va bene? Promesso? Eh? Risparmiate gli occhi.
    Paulie Gualtieri:[Commosso] Tu eri come un fratello per me.
    Tony Soprano: Per tutti noi.
    Salvatore "Big Pussy" Bompensiero[ultime parole]: Si... Ho la testa quasi vuota, comincio ad essere un po' sbronzo. [Tony, Silvio e Paulie estraggono le pistole, e Pussy inizia a singhiozzare] Perché? Cristo Santo... Devo sedermi. Non ce la faccio a stare in piedi. Ti sta bene, Tony? Se mi siedo... [Tony, Silvio e Paulie lo crivellano di colpi]

Stagione 3Modifica

Episodio 2, Addio donna Livia!Modifica

  • Tony Soprano: [A Noah, fidanzato afroamericano di Meadow] La tua amichetta la sopra non ha fatto un gran regalo a portarti qua. Io non so cosa pensava: poi magari ce lo dirà! Vedi, ho molti soci di colore, però non mandano le loro figlie con mio figlio e io non mando con loro la mia.
    Noah Tanenbaum:Vada a farsi fottere!
    Tony Soprano:È proprio quello che cerco di evitare, Faccetta Nera!
  • È meglio che me ne sto zitta...Come una muta! (Livia Soprano)[ultime parole]

Episodio 3, Uomo d'onoreModifica

  • Una volta entrati nella Famiglia non se ne esce più. La Famiglia viene prima di qualunque altra cosa, prima di tutto: prima di vostra moglie, dei vostri figli, di vostra madre e di vostro padre. È una questione d'onore. (Tony Soprano)
  • [Indicando Tony a Chris e Eugene] Vedete quest'uomo? Sarà come un padre per voi. Qualunque problema abbiate, all'interno e all'esterno della famiglia, ne parlate con Tony. Lui lo risolve. (Paulie Gualtieri)
  • [A Eugene e Chris, appena diventati uomini d'onore]Che la vostra anima possa bruciare all'inferno se tradirete la famiglia. (Tony Soprano)

Episodio 4, StuproModifica

  • Tony Soprano:[Vedendo la dottoressa Melfi sconvolta e non sapendo che è stata violentata] Ehi, tutto bene?Posso fare qualcosa per lei?
    Jennifer Melfi:...No.

Episodio 5, Terapia di coppiaModifica

  • Bobby Baccalieri Sr.: Hai fatto bene a chiamare, non aggiungo altro.
    Salvatore "Mustang Sally" Intile: Guarda, dì a Tony che non succederà mai più, te lo giuro. O se anche succede la prossima volta uso la mazza di legno, eh eh! [Bobby Sr. lo guarda male] Come non detto, non scherzo più.
    Bobby Baccalieri Sr.: [Inzia a tossire] Pigliami un bicchiere d'acqua!
    Salvatore "Mustang Sally" Intile: Ah, certo! [Si avvicina al lavabo] Vuoi del ghiaccio?
    Bobby Baccalieri Sr.: Uhm, no, falla scorrere un po', così viene fresca.
    Salvatore "Mustang Sally" Intile: [Notando che Bobby Sr. ha uno sguardo strano] Tutto a posto?
    Bobby Baccalieri Sr.: [Sorride] Sto bene.
    Salvatore "Mustang Sally" Intile: Ah. [Inizia a far scorrere l'acqua, mentre alle sue spalle Bobby Sr. tira fuori una pistola e si avvicina] Quel tizio là è ancora in coma? Che dici, dovrei andarlo a trovare o la prendono male?
    Bobby Baccalieri Sr.: Si, dovresti andarlo a trovare.
    Salvatore "Mastang Sally" Intile: Uhm, magari no. Sai, forse dovrei mandargli, che ne so, dei fiori, qualche stronzata... [Da dietro, Bobby Sr. gli punta la pistola alla testa]
    Carlos: [Entrando in quell'istante e notando che Bobby Sr. sta per uccidere Mustang Sally] Oh, ma che cazzo fai? [Mustang Sally si volta e Bobby Sr. gli spara colpendogli un orecchio, per poi ferire Carlos]
    Salvatore "Mustang Sally" Intile[ultime parole]: Brutto figlio di puttana! [Salta addosso a Bobby Sr. e i due hanno una colluttazione, che termina con Bobby Sr. che gli spara in testa]
  • Bobby Baccalieri Sr.: [Tossendo punta la pistola contro Carlos, ferito sul pavimento] Il ferro l'hai portato, furbacchione? Avanti, dì qualcosa prima di morire!
    Carlos[ultime parole]: [Prova a farsi scudo con una sedia] No, signor Baccalà, per favore, non mi spari! [Bobby Sr. gli spara attraverso la sedia uccidendolo]

Episodio 6, Il gladiatoreModifica

  • [A Tracee] La tua passera mi appartiene! (Silvio Dante)
  • Perché sono nato bello invece che ricco? (Ralph Cifarietto)
  • Tracee:[A Ralph, che si avvicina a lei] Vattene.
    Ralph Cifarietto:Ma che diavolo t'è preso? Perché ti comporti in questo modo?
    Tracee:Che vuoi? Non ti sei fatto vivo per tre giorni!
    Ralph Cifarietto:Bambina, sono impegnato, ho un lavoro! Se no come faccio ad occuparmi di te quando sarai di nove mesi?
    Tracee:...Dici sul serio?
    Ralph Cifarietto:Certo che dico sul serio. Noi due ci prendiamo una casetta...In collina, eh! Ho un amico che fa l'agente immobiliare.
    Tracee:Dici davvero? Ralph...Io ti amo!
    Ralph Cifarietto:Ti amo anch'io, piccola. Ehi, se è un maschio lo chiamiamo come me, e se è una femmina Tracee, come te. [Tracee sorride] Così siamo sicuri che sarà un'esperta succhia uccelli come sua madre! [Tracee si allontana sconvolta] Allora, che diavolo ti è preso prima?
    Tracee:[Sputa addosso a Ralph e inizia a picchiarlo] Vaffanculo, sei un pezzo di merda!
    Ralph Cifarietto:Ferma! Non mi provocare, non mi provocare, piccola puttana! [Tracee gli tira un pugno e lui risponde, facendola sanguinare]
    Tracee[ultime parole]:Ti senti meglio adesso? Ti senti un vero uomo?! [Furibondo, Ralph la pesta a morte]

Episodio 8, La promozioneModifica

  • Vito Spatafora:Ehi, Gigi, c'è Silvio Dante al telefono!
    Gigi Cestone[ultime parole]:Digli...Che lo richiamo...
  • Tony Soprano:Quel libro, come si chiamava...
    Jennifer Melfi:"L'arte della guerra"?
    Tony Soprano:"L'arte della guerra" di Sun Zou! QUel libro parla di cose accadute quattrocento anni fa, eppure è così attuale! Molti amici hanno letto "Il Principe" di Macchiavelli: si, è buono, ma questo è molto meglio!
  • Tony Soprano: [Al funerale di Gigi Cestone] Non riesco a darmi pace. Era così giovane...
    Paulie Gualtieri:Un attacco di cuore: l'assassino silenzioso.
    Silvio Dante:Beh, ci sono modi peggiori di morire.
    Paulie Gualtieri:Oh, schiattare sulla tazza del cesso non è un'umiliazione da poco!
  • [Dopo che Tony lo ha fatto Capo Mandamento] Wow...Non sai da quanto lo desideravo!
    Tony Soprano:Beh, sai cosa si dice: occhio a quello che desideri, perché potresti ottenerlo.

Episodio 9, Piccoli boss cresconoModifica

  • Gloria Trillo:Ho letto che i primati sono poligami incalliti...
    Tony Soprano:Uh...Interessante.
  • La prima nobile verità è che la vita è sofferenza. (Gloria Trillo)
  • Gloria Trillo:Li accompagni mai i tuoi figli allo zoo?
    Tony Soprano:Già... [Inizia a salutare con la mano] Ciao ciao!
    Gloria Trillo: [Stupita] Chi saluti?
    Tony Soprano:La mia erezione: se n'è appena andata. [Scoppiano a ridere]
  • Ricordati: dietro ogni cosa c'è sempre una buona ragione. (Jackie Aprile Jr)
  • Tony Soprano:Ora vai subito a svuotare la grondaia!
    Anthony Jr: Quale grondaia?
    Tony Soprano:Quella sul tetto!
    Anthony Jr:E...Dov'è?
    Carmela Soprano:Ai lati, quella in cui scorre l'acqua!
    Anthony Jr:Non capisco...
    Tony Soprano: [Spazientito] Non fare il furbo con me!
    Anthony Jr:Davvero, non lo so...
    Carmela Soprano:Il tubo di scolo per la pioggia!
    Tony Soprano:Io...Ah, ti faccio vedere.
  • Matush:[In ospedale] Devo pisciare...Mi dai quel coso?
    Jackie Aprile Jr:Cazzo, no! Fatti aiutare dall'infermiera, è pagata apposta. Magari ti fa pure una sega!
  • [A Tony]Ti sei innamorato di te stesso alla follia. (Gloria Trillo)
  • Li odio tutti! Vengono qui a piagnucolare...Odio i miei pazienti! (Jennifer Melfi)

Episodio 10, Ombre dal passatoModifica

  • [In un flashback] Ho sempre sognato una casa sull'oceno: magari in un'altra vita... (Salvatore "Big Pussy" Bompensiero)
  • Tony Soprano:Stavo pensando al nostro vecchio amico.
    Paulie Gualtieri:Chi? [Tony indica l'oceano] Ah, quello. Non ci pensare, dai retta a me.
  • [Parlando di Pussy] Non perdere tempo con quel topo di fogna, Tony. Se potessi lo ammazzerei di nuovo. (Paulie Gualtieri)
  • [Dopo aver fatto capire alla dottoressa Melfi di aver ucciso Pussy] Le ho rovinato il Natale? (Tony Soprano)
  • Silvio Dante:Ma chi farà Babbo Natale quest'anno? [Lui, Paulie, Chris, Patsie e Hesh guardano Tony]
    Tony Soprano:...Non ci pensate nemmeno!
  • Tony Soprano:[Vedendo Valery completamente ubriaco] Quello il natale ha già iniziato a festeggiarlo...
    Slava Malevsky: E non è tutto: il natale russo inizia a Gennaio!
  • Che invenzione le feste... (Carmela Soprano)
  • [Guardando La Vita è meravigliosa] Che strazio...Lo ridanno ogni anno... (Tony Soprano)
  • Chris Moltisanti:Allora, chi lo fa Babbo Natale?
    Paulie Gualtieri:Perché non lo fai tu?
    Chris Moltisanti:Io? E che cazzo ne so, io? Neanche ciò figli!
    Silvio Dante: Non importa: neanche Babbo Natale ce li ha.
    Paulie Gualtieri:Già, è strano: il signore e la signora Babbo Natale non hanno figli.
    Silvio Dante:Forse è per questo che si sono messi in affari.
    Paulie Gualtieri:Io credevo che i loro figli fossero gli elfi!
    Silvio Dante:Quelli li sfruttano gli elfi, altro che!
    Paulie Gualtieri:Ho visto un servizio in TV: gli elfi andavano in giro con Babbo Natale e davano carbone ai bambini cattivi e regali ai bambini buoni!
    Tony Soprano:Beh, è il cazzo di Grinch! Forse è da lì che gli è venuta l'idea...
    Silvio Dante:Quel furbacchione del Dr Suss è stato un vero genio!
    Chris Moltisanti:Quel Grinch, ragazzi! Così si fanno i soldi: duecento milioni di dollari! Basta che ci metti quella faccia da culo di Jim Carrey!
  • [A Jackie Aprile Jr] Hai toccato il fondo. (Tony Soprano)

Episodio 11, Caccia al russoModifica

  • Jennifer Melfi: Perché Gloria?
    Tony Soprano:Beh, è brillante, è sexy, è italiana...
    Jennifer Melfi:Italiana?
    Tony Soprano: Sa come si dice: moglie e buoi dei paesi tuoi!
  • Chris Moltisanti:Beh, i russi mica sono tanto male...
    Paulie Gualtieri: Vogliamo parlare della crisi dei missili? Quegli stronzi avevano messo delle testate nucleati a Cuba, puntate dritte su di noi!
    Chris Moltisanti:Ma come, è una storia vera? Ho visto il film e la credevo una balla di Hollywood.
  • Valery:Chi è?
    Paulie Gualtieri:KGB, apri la porta.
  • [A Valery, tenuto sotto tiro] Ehi, coglione: ti pare logico andare in giro in pigiama in pieno inverno? Eh eh eh! (Paulie Gualtieri)
  • Valery:[Parlando in russo]Bastardi, vi ucciderò tutti e due!
    Paulie Gualtieri: E stai zitto!
    Valery[ultime parole]:[Parlando in russo, inizia a battersi la mano sul petto]Credete che il freddo mi faccia qualcosa?! No. Io mi lavo le palle nell'acqua ghiacciata! Io qui ho caldo! Americani di merda! Puh!
    Chris Moltisanti:...Che cosa ha detto?
    Paulie Gualtieri: Chi se ne fotte!
  • [Parlando di Valery] Quello è il figlio di Rasputin! (Paulie Gualtieri)
  • [A Tony] Se volevo farmi trattare di merda mi sposavo! (Gloria Trillo)

Episodio 12, Relazioni pericoloseModifica

  • [A Gloria] Se fossi stata un uomo è inutile che ti dica dove saresti ora! (Tony Soprano)
  • [Descrivendo la relazione tra Tony e Gloria] Amour Fou, come lo chiamano i francesi: un amore folle che porta a qualcosa di pericoloso. (Jennifer Melfi)
  • Eh...Allora, quando eravamo ragazzi avevamo la nostra banda: io, tuo padre buonanima, Tony e Silvio Dante. Facevamo colpetti da quattro soldi, sai, lavoretti da poco, furtarelli, cazzate varie. È ovvio che credevamo di essere "la sesta famiglia", ma chi cazzo sapeva anche solo che esistevamo! Fino a quella fatidica notte. E il meglio lo devo dare a tuo padre, eh. Aveva due palle grandi come le chiappe di una puttana negra! Vedete, c'era un vecchio baffone, chiamato "Feech" La Manna. Perché cazzo lo chiamavano Feech non si sa. Era un pò dell'altra sponda, insomma, come si dice...Un'originale. [...] Comunque, lui organizzava un tavolo di poker la domenica sera, e tuo padre pensava che era la nostra occasione di passare in serie A. Anche se erano del giro io, lui e Tony dovevamo rapinare lì. Gli chiedemmo se si era ammattito, ma lui disse "chissene frega"! (Ralph Cifarietto)
  • [Paragonando Gloria a Livia] Non ti ho appena incontrata: ti ho conosciuto per tutta la vita. (Tony Soprano)
  • [Esortando i complici] Forza, finché siamo belli fatti! (Jackie Aprile Jr)
  • Dino Zerilli:Fermi! Non fate una mossa!
    Chris Moltisanti:Stiamo calmi, d'accordo?
    Dino Zerilli:Stai zitto! Vuotate le tasche, tutti quanti! Muoversi!
    Albert "Ally Boy" Barese:Molto male, ragazzi: molto male.
    Sunshine:È una partita di basso livello, qui ci ricavate solo i soldi per le sigarette...
    Carlo Renzi:[Puntandogli il fucile] Hai sentito che ho detto? State zitti!
    Furio Giunta:Oh, statte calmo, statte calmo!
    Chris Moltisanti: [A Jackie] Lo sai chi stai rapinando?
    Dino Zerilli: [Puntando la pistola alla testa di Sunshine] Dammi l'orologio, presto!
    Sunshine:Ricorda il vecchio adagio: "chi troppo vuole nulla stringe".
    Chris Moltisanti:Daglielo e basta, Sunshine.
    Sunshine:"La vittoria ha molti padri, ma la sconfitta è sempre orfana".
    Jackie Aprile Jr:[Puntandogli una pistola contro] Stai zitto! Chiudi quella bocca e smettila di guardarmi! [Chris capisce la sua identità]
    Carlo Renzi[ultime parole]:Presto, sbrighiamoci! Andiamocene via di qui! [Eugene esce dal bagno e Carlo gli spara un colpo di avvertimento; Sentendo gli spari Matush si dà alla fuga]
    Sunshine[ultime parole]:Beh, "se non perdi la testa quando la perdono gli altri"... [Jackie lo crivella di colpi, scatenando una sparatoria]
  • Dino Zerilli: [Vedendo Jackie scappare senza di lui] Jackie, Jackie! Jackie! Porca troia ladra...
    Albert "Ally Boy" Barese: [Puntandogli una pistola alla testa insieme a Chris] Ciao, coglione!
    Dino Zerilli[ultime parole]:Chris...Ti prego! Non sapevamo che c'eri anche tu! Noi stiamo con Ralph! Ti prego... [Chris e Ally Boy lo crivellano di colpi]
  • Furio Giunta:Questo cazzone almeno è un medico vero?!
    Ira Fried:Anche meglio: sono un medico del cazzo!
  • [A Chris] Non è necessario che tu mi voglia bene: è necessario che mi rispetti. (Tony Soprano)
  • Stai lontana da Tony Soprano. Non aprire bocca, e ascolta: è finita, lo capisci? Finito, chiuso. Tu telefona, avvicinati a lui o anche solo alla sua famiglia e dovranno raschiare via i tuoi capezzoli da questi bei sedili in pelle! E c'è un altro punto da tenere a mente: la mia faccia sarà l'ultima cosa che vedrai, non quella di Tony! Capito come finisce il film? Purtroppo non ci sarà il lieto fine... (Patsy Parisi)

Episodio 13, Regole militariModifica

  • [A Jackie] Benvenuto al Boonton Grand Hotel. (Ray-Ray)
  • Frank Cubitoso:Deborah, le andrebbe di avere una nuova amica per i prossimi nove, dieci mesi?
    Debora Cicerone:Beh...
    Frank Cubitoso:Riformulo: potrebbe pettinarsi i capelli in maniera cafona?
  • [A Anthony Junior] Persino io ho fatto tutta la scuola senza farmi espellere! (Tony Soprano)
  • [Parlando con Carmela della morte di Jackie Jr] Il problema non era l'Ecstasy! Guarda chi era suo padre...Chi è mio padre! (Meadow Soprano)
  • [A Paulie] Io magari domani sarò puntuale: tu stupido lo sarai sempre! (Ralph Cifarietto)

Stagione 4Modifica

Episodio 1, Debiti pubblici e privatiModifica

  • Tony Soprano: [Indicando a Chris un bar in cui si svolge una festa] Guarda là dentro. Quel tizio ha fatto fuori tuo padre.
    Chris Moltisanti:Ma di che cazzo stai parlando?
    Tony Soprano:Barry Haydou: tenente, agente della polizia investigativa di Cliffton, in pensione da oggi. Quella è la sua festa d'addio.
    Chris Moltisanti:Me lo hanno sempre detto che è stato uno sbirro del cazzo, ma credevo che fosse morto. Mia madre non ce la fa a parlarne...
    Tony Soprano:Fu per vendicare la morte di Gilly Ruffo. Lui e tuo padre erano in galera insieme: Gilly fece secco il compagno di cella di tuo padre, e quando tuo padre uscì in libertà vigilata rintracciò Gilly e gli strappò un occhio che neanche quello di vetro gli si reggeva dentro. Tuo padre era un uomo d'onore.
  • [Dando a Chris l'indirizzo di Haydou] Bella casa: pare che l'abbia pagata in contanti. Buona fortuna. (Tony Soprano)
  • Ti chiedo perdono! Perdonami...Mi dispiace, mi dispiace! (Barry Haydou)[ultime parole]

Episodio 2, Meadow figlia ribelleModifica

  • Raymond "Bufalo Ray" Curto:Sapete cosa fa guadagnare molto? Quel fottuto Harry potter!
    Bobby Baccalieri Jr:Eh, già: quei libri danno speranze anche ai bambini sovrappeso...
  • Ehi, ragazzi? Sapete che il culo di Ginny Sack ha una tale mole...Da poter ospitare un molo? (Ralph Cifarietto)
  • Artie Bucco: [Parlando dell'ex moglie Charmainne] Ma che faccia tosta che ha! Io li pago gli alimenti dei figli!
    Tony Soprano:Ehi, sei tu il barista: dovrei essere io a raccontare i miei problemi.
  • Agente Dwight Harris: [Parlando di Deborah Cicerone] Sai qual'è il problema? A Moltisanti lo ha attizzato.
    Agente Frank Cubitoso:E allora, dovremmo scegliere solo le racchie? E poi me la sono sognata anch'io l'altra notte...

Episodio 3, Orgoglio italianoModifica

  • Furio Giunta:Pensavo che Colombo era un eroe qui in America.
    Ralph Cifarietto:Sono questi indiani e i loro comitati del cazzo: vogliono fare di Colombo un mercante di schiavi invece che un esploratore!
    Chirs Moltisanti:Beh, comunque qualcuno li ha massacrati, "questi indiani"...
    Silvio Dante:Se è per questo sono stati risarciti ampiamente: hanno avuto tempo, riserve, e ora gestiscono tutti i casinò!
    Vito Spatafora:A noi nessuno ci ha regalato niente: ci siamo fatti il culo!
    Bobby Baccalieri Jr:Quelli sono pagati dal governo per stare tutto il giorno a grattarselo il culo! [Tutti ridono]
    Silvio Dante:Volete sapere la verità? Ve la dico io la verità: questa è discriminazione anti-italiana! Il Columbus Day è la giornata dell'orgoglio italiano, la nostra festa...E ce la vogliono portare via!
    Furio Giunta:Vaffanculo, chissene fotte: a me Colombo non è mai piaciuto.
    Ralph Cifarietto:Cosa?
    Silvio Dante:Ma che stai dicendo?
    Patsy Parisi:E perché?
    Furio Giunta:A Napoli ci sta un sacco di gente che non lo può vedere a' Colombo, perché lui era di Genova.
    Ralph Cifarietto:Che problema c'è con Genova?
    Furio Giunta: Quelli del Nord c'hanno i soldi e il potere e se la pigliano con quelli del Sud: ci tengono sotto. Quelli c'hanno un gran puzza sotto il naso, e ci trattano da pezzenti! [Sputa per terra] Io odio quelli del Nord...
  • Io vi saluto, devo ritirare una camicia. Ci vediamo! (Karen Baccalieri)[ultime parole]
  • Gli ebrei per la loro storia sono sempre stati dalla parte dei sottomessi. (Hesh Rabkin)
  • Che c'entra Hitler con Colombo? Questo è un insulto all'Olocausto! (Hesh Rabkin)
  • [Parlando a Janice della morte della moglie]Quel giorno...Quando c'è stato l'incidente...Io ero bloccato nel traffico. E mio figlio mi ha chiamato perché Karen voleva che prendessi melanzane e bistecche. Io...Gli ho pure risposto male...[Ricomincia a piangere]Ero stanco! Me la sono presa con lei, ma l'incidente per cui ero bloccato nel traffico era il suo! Karen stava lì a pochi metri da me...In quelle lamiere contorte! Lei era lì, ma io non lo sapevo! La mia Karen era lì, moribonda! Mia dolce Karen...Amore mio, perdonami... (Bobby Baccalieri Jr)
  • Gary Cooper: lui si che era un vero americano... (Tony Soprano)

Episodio 4, L'offesaModifica

  • Joey Peeps: Dunque, lei è una ballerina: Broadway, calze a rete e via dicendo. Ah, mi hanno detto che anche Ginny ha fatto la ballerina per un pò, giusto?
    Johnny Sack:Ha insegnato danza anni fa. [Nota Donny K che chiacchiera con un amico]
    Donny K:Eh eh eh, che troia! [Nota Johnny e alza il bicchiere]
    Joey Peeps:[Notando a sua volta Donny] Chi è quello?
    Johnny Sack:Uno stronzo del Jersey. Uno della banda di Ralph Cifaretto.
    Joey Peeps: Insomma, una sera vado a casa sua e quella cazzo è vestita da gatta! Come nello show: coda, orecchie, baffi, tutto il corredino!
  • [Dopo aver pestato Donny K] Ehi, sacco di merda: voglio offrirti da bere! [Inizia ad orinargli addosso] (Johnny Sack)
  • Ginny Sacramoni:John?
    Johnny Sack:Che ci fai ancora sveglia?
    Ginny Sack:Stasera c'era "Lacrime Amare". [Vedendo che è tutto insanguinato] John, ma cos'hai fatto? Guarda il tuo soprabito! Oh signore, ma cos'è successo?
    Johnny Sack:[Imbarazzato] Niente. Ho...Inciampato.
    Ginny Sacramoni: [Guardandolo dubbiosa] Hai inciampato? Dove?
    Johnny Sack:Non lo so...Sui gradini, a casa di Carmine.
    Ginny Sack:Ma ti sanguina la mano!
    Johnny Sack: L'ho usata per ripararmi dalla caduta, Ginny. [Le sorride] Ma cos'è questa, la Santa Inquisizione? Ho solo bevuto un Cognac di troppo. Va a dormire.
  • Johnny Sack:Voglio che ordini l'esecuzione di Ralph Cifaretto.
    Carmine Lupertazzi:Che cosa? Starai scherzando, spero.
    Johnny Sack:Ha violato l'onore di mia moglie!
    Carmine Lupertazzi:Ralph è stato a letto con Ginny?
    Johnny Sack:[Sospirando] L'ha insultata: ha fatto delle battute molto pesanti sulla sua mole in presenza di amici comuni.
    Carmine Lupertazzi:Che cos'ha detto?
    Johnny Sack:E che, devo ripetertelo? La mia parola non è sufficiente?
    Carmine Lupertazzi:Non se mi chiedi di farlo ammazzare!
    Johnny Sack:Ha detto...Ha detto che Ginny ha un culo di una tale mole che potrebbe reggere un molo! [Carmine lo guarda senza capire] Vuol dire che secondo lui Ginny è talmente grassa che sul suo didietro ci starebbe un molo.
    Carmine Lupertazzi: È un espressione molto colorita, totalmente inappropriata. Se vuoi posso farlo tassare, ma eliminarlo...
    Johnny Sack: [Spazientito] Eh, già! Finisce sempre che è solo questione di soldi!
    Carmine Lupertazzi:Lo mando in rovina, gli chiedo duecento testoni.
    Johnny Sack:Duecento testoni per aver insultato mia moglie! E se se la scopa quanto gli chiediamo, un milione?
    Carmine Lupertazzi: Allora vuole scoparsela...
    Johnny Sack:Era solo un esempio! Qui è in gioco l'onore di mia moglie, il mio onore!
  • Non avete nessuna considerazione? Cazzo, stiamo parlando di mia moglie! Anni fa una cosa così non sarebbe successa!Ma come ci siamo ridotti? Diamine, non ci sono più regole, non c'è più religione! (Johnny Sack)
  • Tony Soprano:Scusa, ma com'è andata a finire con quel bastardo di Lenny?
    Junior Soprano: [Sorridendo] Lou "DiMaggio" di cognome fa Gallina: è diventato DiMaggio da quando i poliziotti hanno trovato Lenny con li cranio sfondato da una mazza da Baseball. Così è la vita!

Episodio 5, L'informatriceModifica

  • Ralph Cifaretto: Di a quel brutto nano di dargli addosso col frustino! [Se ne va]
    Hesh Rabkin: [Sospirando] Magari sua madre avesse fatto così...

Episodio 6, Sensi di colpaModifica

  • Anthony Jr Soprano:La casa di Thaoe è uguale a quella del Padrino Parte II.
    Devin Pillsbury:Davvero?
    Anthony Junior Soprano: [Sorridendo] No. Non abbiamo nessuna casa a Thaoe.
  • [Baciando Anthony Jr] Mi sembra di essere la pupa del gangster! (Devin Pillsbury)
  • Carmela Soprano: Ti ricordi quella signora alle vendite, carina?
    Tony Soprano: Uhm, no, non mi pare.
    Carmela Soprano:Gloria Trillo, quella che mi ha dato un passaggio a casa quel giorno. Vuoi sapere quello che mi ha detto di lei Jerry? Che è morta!
    Tony Soprano:...Che cosa?
    Carmela Soprano:Si è suicidata. Non è una cosa terribile? [Sentendo Tony non reagire] Non ti commuove niente a te!
  • Jerry:La signora Trillo è...Morta.
    Tony Soprano:Oh, davvero? E com'è successo?
    Jerry:Lei...Si è tolta la vita.
    Tony Soprano:E perché? Voglio dire...Era stata eletta venditrice dell'anno, mi pare.
    Jerry:Veramente non la conoscevo bene, ma ho avuto l'impressione che non avesse molta fortuna con gli uomini. Fatti di cuore, intendo.
    Tony Soprano:E quando è successo?
    Jerry:Che saranno, due mesi?
    Tony Soprano:E che ha detto? Voglio dire, nelle carte, negli appunti...Di solito lasciano un biglietto!
    Jerry:Si, c'era un biglietto sulla sua scrivania, lo ha preso la polizia. Dopo ci hanno detto che era solo la copia di un annuncio economico: voleva vendere la sua stola di visone.
  • Tony Soprano:Come sta Gloria Trillo? Ogni tanto si fa vedere?
    Jennifer Melfi:È stata un'orribile tragedia.
    Tony Soprano:Oh, quindi ne è al corrente. [Si alza in piedi e rovescia un tavolino] Lei mi ha mentito, cazzo! Mi ha fatto sedere su quella sedia!
    Jennifer Melfi:Per favore, si sieda!
    Tony Soprano:Come cazzo posso fidarmi di lei che è il mio medico?
    Jennifer Melfi:Per favore, si sieda...Mi sta spaventando.
    Tony Soprano: [Calmandosi] Perché cazzo non le ha dato una mano?
    Jennifer Melfi:A volte è impossibile.
  • [Parlando con Tony della morte di Gloria] Quando succede una cosa del genere le giuro...Che mi sento devastata. (Jennifer Melfi)
  • Anthony Jr Soprano: Vorrei la tua stanza per un pò.
    Meadow Soprano:Perché?
    Anthony Jr Soprano: [Guardando Devin] Secondo te?
    Meadow Soprano:Anthony, assolutamente no!
    Anthony Jr Soprano:Perché?
    Meadow Soprano:Scherzi, nel mio letto? Dopo non riuscirei più a dormirci!
  • Tony Soprano:Così...Tu e Bobby Baccalà, eh?
    Janice Soprano:Ci risiamo: non puoi proprio fare a meno di mettere il becco nei fatti miei!
    Tony Soprano:Ma dai! Che sono, un orco? Dicevo solo che è una brava persona, e che sarà mai! Censuriamo le domande?
    Janice Soprano:No...Ti chiedo scusa.
    Tony Soprano:Mica ti mangio, dimmelo!
    Janice Soprano:Sei un gran fratello. Se vuoi ne possiamo parlare...Ma tanto le cose importanti me le leggi negli occhi.
  • Tony Soprano:Senti, hai mai conosciuto qualcuno...Che poi si è tolto la vita?
    Janice Soprano:Eh, un sacco. Guarda che stavo a Seattle, Tony.
  • Artie Bucco:Mi si stanno levando le bende dagli occhi!
    Tony Soprano:Di che cazzo stai parlando?
    Artie Bucco:Tu avevi previsto tutto, non è vero? Tu sapevi prima esattamente cosa sarebbe successo. Tu riesci a vedere in anticipo ogni singola mossa! E io non ti biasimo, anzi: ti invidio.
  • Se trovi una buona moglie, tu sei un milionario. (Tony Soprano)

Episodio 7, Cinici idealistiModifica

  • [Salutando Paulie, appena uscito dal carcere] Ehi, Papillon! (Silvio Dante)
  • Al cuore non si comanda, e neanche al cazzo! (Tony Soprano)
  • [Parlando della sterilità di Adriana] Darwin aveva ragione: la natura non aiuta l'erba cattiva. (Agente Dwight Harris)
  • [Dopo che Adriana gli ha detto di essere sterile] Sapevi di essere merce variata e mi hai tirato la fregatura?! (Christopher "Chris" Moltisanti)
  • Tony Soprano:[Consigliando a Chris di sposare Adriana] E che vuoi, finire come Zio Junior?
    Silvio Dante:O peggio: come Paulie! [Paulie lo guarda male, poi scoppiano tutti a ridere]
  • Con quelli come Tony non c'è da scherzare, tienilo a mente. (Roland Zellman)
  • [Picchiando Zellman] Di tutte le donne del New Jersey dovevi scegliere proprio lei! (Tony Soprano)

Episodio 8, Donne e cavalliModifica

  • Porca troia, Paulie! Tutti quanti invecchiano e poi schiattano! (Tony Soprano)
  • Valentina La Paz:[Dopo che Ralph ha pestato della cacca di cavallo] Pestare la cacca di cavallo porta fortuna, lo sanno anche gli esperti!
    Allevatrice:Si, è vero.
    Ralph Cifaretto:Che stronzata. E allora perché voi non saltate tutti i giorni da una merda all'altra?
  • [A Minn e Cockie] A proposito, c'è una cosa che non capisco: quando io ero ragazzo voi due eravate già vecchie, e ora che io sono vecchio voi due siete tali e quali! (Paulie Gualtieri)
  • Paulie Gualtieri:Non hai più gli occhiali?
    Chucky Cirillo:Beh, no: ho fatto il laser!
    Paulie Gualtieri:Oh. E non hai più quei brufoli...?
    Chucky Cirillo:Li ho persi in seconda liceo.
    Paulie Gualtieri:[Ridendo] Tutto torna: io ho lasciato in prima!

Episodio 9, Sbagli imperdonabiliModifica

  • Non avevo capito quello che stavi passando, Rosalie...Non avevo capito niente... (Ralph Cifaretto)
  • Bobby Baccalieri Jr:Prima domanda: che giorno è oggi?
    Junior Soprano:Facile: il giorno in cui ho scopato grazie a San Viagra!
  • [Parlando a Tony di Justin] Sai dov'ero quando ha compiuto sette anni? In Florida: ero così fatto che ...Mi ero scordato di chiamarlo. E dopo credevo di averlo chiamato. (Ralph Cifaretto)
  • [A Padre Intintola] Ho fatto cose di cui dovrei pentirmi...E Dio sta facendo pagare mio figlio! (Ralph Cifaretto)
  • Psicologa dell'FBI: Ripeta dopo di me: Barca, Bandiera, Giacca.
    Junior Soprano:[Fingendo di avere l'Alzhaimer] Barca...Giacca...?
    Psicologa dell'FBI:Le do un aiuto: "noi giuriamo fedeltà a..."?
    Junior Soprano: [Guardando serio davanti a se] Gli Stati Uniti d'America!
    Psicologa dell'FBI:E chi è il presidente degli Stati Uniti?
    Junior Soprano:Uff, sono stanco, fatemi andare in bagno!
    Psicologa dell'FBI:Abbiamo quasi finito. Chi è il presidente degli Stati Uniti?
    Junior Soprano:George Bush.
    Psicologa dell'FBI:E chi era il presidente prima di Bush?
    Junior Soprano: John Kennedy! [Janice e Bobby trattengono le risate] Sa dove stavo quando gli hanno sparato? Stavo dal barbiere! Povero John...
  • Tony Soprano: Lois ha detto che la cavalla era ancora viva, ma era talmente bruciata che le hanno fatto finire di soffrire.
    Ralph Cifarietto: Non ci voglio neanche pensare.
    Tony Soprano: Allo stato attuale i pompieri dicono che ha tutta l'aria di essere un fatto accidentale.
    Ralph Cifarietto: Beh, quale pezzo di stronzo farebbe una cosa così di proposito? [Continua a cucinare le uova, mentre Tony lo fissa in silenzio] Sai, Justin adora le mie uova. Il segreto è la panna acida.
    Tony Soprano: Giusto. Quale pezzo di stronzo?
    Ralph Cifarietto: [Alzando lo sguardo su di lui] Cioè?
    Tony Soprano: Eh, ti viene da pensare a Dio, al Fato, a cazzate così. La cavalla è informa, e noi ci facciamo duecentomila dollari di polizza per la corsa che viene. Tutto d'un tratto, l'incendio!
    Ralph Cifarietto: [Guardandolo male] Che stai dicendo, che ci sto di mezzo io, per caso?
    Tony Soprano: Non l'ho detto.
    Ralph Cifarietto: Ma che sei, un investigatore delle assicurazioni? Ma piantala! Hanno detto che è stato un incidente, no?
  • Tony Soprano: Come sta Corky Iannucci? Lo hai sentito ultimamente? Silvio lo usò per incendiare quel ristorante: un ottimo lavoro.
    Ralph Cifarietto:Lo sai che non ti capisco, Tony? Siamo fortunati. Quest'incendio fortuito è stato una...Una botta di culo paurosa. La cavalla non valeva un cazzo, con tutte quelle coliche a ripetizione, per non parlare dei conti da pagare!
    Tony Soprano: Tutte puttanate, si era ripresa bene!
    Ralph Cifarietto: Si, al momento, ma lo sai anche tu che ce ne aveva una a settimana! Era in declino ormai, è chiaro! Guarda, io lo so che è atroce ragionare in questo modo, ma cazzo, non c'è niente da fare contro la logica!
    Tony Soprano: Allora sei stato tu! Hai arrostito quella cavalla!
    Ralph Cifarietto: No! Non sono, stato, io! E se anche fosse...
    Tony Soprano: Se fosse?!
    Ralph Cifarietto[ultime parole]: Si, cazzo, era un animale! Da cento dollari al pezzo! Mio figlio sta in un letto d'ospedale! Non mi pare che ti lamenti, no, quando ti porto una bella busta piena, non te ne frega niente da dove viene! [Tony lo guarda irritato] Non guardarmi in quel modo! Era una cavalla, che cazzo! Ma che sei, vegetariano? Mangi salsiccie e bistecche a carrettate! [Tony gli dà un pugno, scatenando una rissa mortale tra i due]
  • [Strangolando Ralph] Era una creatura innocente, e l'hai ammazzata! L'hai ammazzata, brutto stronzo! (Tony Soprano)
  • Christopher Moltisanti: [Afferrando la testa di Ralph scopre che porta il parrucchino] Porca troia! Tu lo sapevi?
    Tony Soprano:Certo: eri così strafatto che non ti accorgevi se in testa aveva la passera di tua madre!

Episodio 10, Schiavo dell'eroinaModifica

  • Silvio Dante:[Giocando a biliardo] La quattro è di sponda.
    Tony Soprano:E la uno è nel culo!
  • [Parlando del suo viaggio a Napoli] Se devo essere onesto...Non è stata una bellezza. Là non mi trovo più...Nel mio paese mi sento come un turista...
  • Christopher Moltisanti:Ma che cazzo...? Che succede?
    Tony Soprano:Siediti, forza.
    Dominick:Christopher, sono Dominick. Tu magari non ti ricordi di me ma...
    Christopher Moltisanti:Si...Tu sei quello che entrò da Leonard una volta e rubò tutte quelle lombate di maiale, no?
    Dominick:...Si, ma non è per questo che sono qui oggi. Siamo qui per parlare del tuo problema di droga.
    Christopher Moltisanti:Cosa?! Non ci credo, mi prendete per il culo?
    Adriana La Cerva:Su, avanti, amore, per piacere!
    Christopher Moltisanti:Ah, che cazzate!
  • Dominick: Paulie, leggi la tua dichiarazione.
    Paulie Gualtieri:No, io non ho scritto niente. Comunque te lo dico senza tante parole: sei debole. Hai perso il controllo, e sei diventato una vergogna per te stesso e per tutti quanti noi!
    Christopher Moltisanti:Eh, senti chi parla!
    Dominick:No no no no no, abbiamo detto che non si danno giudizi!
    Pauli Gualtieri:E chissene fotte! Si è messo nella merda da solo.
    Christopher Moltisanti:D'accordo Paulie, vogliamo parlare di chi fa casini?
    Paulie Gualtieri:Attento, Christopher.
    Christopher Moltisanti:Che c'è, non dobbiamo essere sinceri? Avete una bella faccia come il culo, tutti quanti! Vogliamo parlare di autocontrollo? Prendiamo te, Silvio, che ti fotti tutte le troie del locale mentre a casa hai moglie e figli! [Silvio lo guarda male]
    Dominick:No no, scusate ma...
    Adriana La Cerva:Basta, Christopher!
    Christopher Moltisanti:O te, Paulie: hai presente quest'inverno nei boschi, con quel russo? [Tony e Paulie lo guardano contrariati]
    Tony Soprano:Christopher, basta, ti avverto!
    Dominick:Sentite...
    Christopher Moltisanti:Ne ho anche per te, uomo dalla forte personalità!
    Tony Soprano:Dobbiamo parlare del fatto che ti ammazzi con la droga, non della mia personalità, cazzo!
    Dominick:Ha ragione, ma...
    Christopher Moltisanti:Io mi ammazzo secondo te? Tu per come mangi avrai un infarto entro i cinquant'anni!
    Furio Giunta:Oh!
    Paulie Gualtieri:[Avventandosi su Christopher] Oh, stai parlando col boss, lo sai?
    Joanne Blundetto: Ecco, bravo, forse a forza di schiaffi riesci a farlo ragionare un pò!
    Christopher Moltisanti:Seh, adesso ci si mette anche mia madre! Ma vaffanculo, stronza! [Paulie gli tira un pugno]
    Silvio Dante:[Iniziando a pestarlo insieme a Paulie] Pezzo di merda!

Episodio 12, RitorsioniModifica

  • Anthony Jr Soprano:[Scoreggiando] È suonato il Gong, la riunione è finita!
    Meadow Soprano:Bleah! Deficiente, che schifo!
  • Johnny Sack:[Salutando Little Carmine] Ed eccolo qui, in diretta da Miami Beach! Dov'è papà?
    "Little" Carmine Lupertazzi:È al circolo: si era dimenticato il pannolone!
  • [Parlando a Little Carmine di Tony] E dire che quando l'ho conosciuto e l'ho visto così deciso sarei stato orgoglioso di averlo come figlio. (Carmine Lupertazzi)
  • Paulie Gualtieri:Carmine, ciao! Che ci fai qui?
    Carmine Lupertazzi: Sono un ospite, è la figlia della mia governante.
    Paulie Gualtieri:Ma che combinazione! Il padre dello sposo è un mio cugino di terzo grado. Che belle queste cerimonie, eh? [Carmine lo guarda incuriosito] Beh, senti, per tutto quello che è successo con Tony...
    Carmine Lupertazzi:Com'è che ti chiami?
    Paulie Gualtieri:[Confuso] Sono Paulie Gualtieri, del New Jersey!
    Carmine Lupertazzi:Uhm...Tuo padre fu investito da un tram, giusto?
    Paulie Gualtieri:Ma scusa...Johnny non ti ha parlato di me?
    Carmine Lupertazzi:Johnny chi, Sack? E di che mi doveva parlare?
  • Minn Matrone:[Entrando nella sua stanza crede di vedere qualcosa] Ma...Chi c'è? C'è qualcuno lì?
    Paulie Gualtieri:[Uscendo da sotto il letto] Minn! La porta era aperta: mamma mi ha dato una cosa da darti...
    Minn Matrone:Ma che cosa ci fai in casa mia?
    Paulie Gualtieri:Sta tranquilla! Non sapevo che ci fossi: la macchina non c'era qui fuori.
    Minn Matrone:L'ho...Portata a riparare... [Fa per avvicinarsi al telefono]
    Paulie Gualtieri: Che vuoi fare, ora?
    Minn Matrone:Chiamo tua madre... [Paulie le si para d'avanti] Io...Ti conosco!
    Paulie Gualtieri:[Le sorride riattaccando la cornetta] Ci prendiamo un bel caffè?
    Minn Matrone:No...Ho già chiuso la chiave del gas questa notte.
    Paulie Gualtieri: Va bene. Allora questa settimana insieme a mamà andiamo tutti e tre insieme a pranzo al Palace Katlyn, d'accordo?
    Minn Matrone:Tu sei qui per derubarmi!
    Paulie Gualtieri:No, no, ma che, sei matta? Adesso calmati, ok?
    Minn Matrone:Tu sei una vergogna per tua madre! [Prova a riprendere la cornetta del telefono]
    Paulie Gualtieri:Non toccare quell'aggeggio! Non voglio farti del male...Mi conosci fin da bambino!
    Minn Matrone:[Urlando]Aiutatemi!
    Paulie Gualtieri:Ma che...Sei impazzita?!
    Minn Matrone:[Lo colpisce con una ginocchiata e scappa per il corridoio] Aiuto!
    Paulie Gualtieri:[Gettandosi all'inseguimento] Cazzo...
    Minn Matrone:Aiuto, aiutatemi!
    Paulie Gualtieri:Minn, aspetta! [La raggiunge e le mette le mani addosso]
    Minn Matrone[ultime parole]:Sei sempre stato un piccolo bastardo! Aiuto! Aiu...[Paulie le tira un forte pugno in faccia]
    Paulie Gualtieri:[Prende un cuscino e la soffoca] Chiudi quella bocca del cazzo!

Episodio 13, Scene da un matrimonioModifica

  • Io sono sempre stata dell'idea che sia peggio l'indecisione di una decisione sbagliata. (Carmela Soprano)
  • Tony Soprano:A che punto è Carmine?
    Johnny Sack: [Sospirando] Esattamente come prima.
    Tony Soprano:E...Tu? A che punto sei?
    Johnny Sack:[Alludendo all'attentato contro Carmine] Credo che una mossa dal basso non sarebbe molto gradita agli altri boss: è quello che temono di più [Tony annuisce]. Una mossa dall'esterno è più perdonabile e più comprensibile, data la situazione. Dopotutto sei stato ragionevole.
    Tony Soprano:Se lo faccio tu cosa fai per me?
    Johnny Sack:Me la vedo con le altre famiglie...E trasformo una cosa triste in una allegra: è giusto che tu abbia delle riserve. Comunque questa volta non sarebbe come fu per Paul Castellano. Certo, le altre quattro famiglie potrebbero darti delle grane, ma Andy è mio cognato: loro mi ascoltano.
    Tony Soprano:[Riflettendoci un pò] No, mi sa che passo.
    Johnny Sack:Ma...Che cazzo ti prende?
    Tony Soprano:Alla fine tutti i rischi sono miei.
    Johnny Sack:E allora l'altra volta di che parlavi? Che altro vuoi?
    Tony Soprano:Voglio un punto in percentuale in più. Tutte le attuali concessioni edilizie rimangono a me e...
    Johnny Sack:[Annuendo] D'accordo.
    Tony Soprano:Aspetta. E tutti i futuri progetti edilizi 60-40, 60 in mio favore. [Johnny ci pensa su, ma alla fine sceglie di abbracciare Tony]
  • Irina: [Al telefono]È lei la signora Soprano?
    Carmela Soprano:Si, sono io. Perché?
    Irina: [Ridacchia] Io ero l'amante di suo marito.
  • [Parlando al telefono con Irina] Se chiami ancora a casa mia....Se provi ancora a parlare con uno dei miei figli io ti vengo a cercare e ti ammazzo come un cane.
  • Sai che cos'è che non riesco a capire, Tony? Che cos'ha quella che io non ho? [Scoppia a piangere] Che cos'ha....? (Carmela Soprano)
  • Tony Soprano:Domani andrò a casa e...Dovrò dire ai miei figli che ci separiamo. Questo gli spezzerà il cuore.
    Svetlana:[Sospirando] Divorzio distrugge figli: loro dopo ti odieranno. Io sono nata da divorzio...
  • Adriana La Cerva:Senti, conosci il vice di Ralph, Vito?
    Agente Sanseverino:Si: il ciccione.
    Adriana La Cerva: Beh, Chris non c'era e quell'imbecille mi chiamava ogni cinque minuti per vedere se mi serviva qualcosa!
    Agente Sanseverino:Ma dai! Christopher lo sa?
    Adriana La Cerva:Ma scherzi? Chris lo ammazzerebbe! [Sanseverino la guarda incuriosita] Beh, in senso figurato...Così per dire...
  • Mio figlio mi è stato di grande aiuto e spero che tu non te ne dimentichi mai, nemmeno...Quando me ne andrò. Ma io non me ne andrò mai! (Carmine Lupertazzi)
  • Tony Soprano:[Rispondendo al telefono] Pronto.
    Johnny Sack:Soddisfacente, vero?
    Tony Soprano:Già. Immagino che non se ne farà più nulla...
    Johnny Sack:Dipende: vedi, la forza di inerzia regola tutto e...
    Tony Soprano:Beh, è peggio l'indecisione della decisione sbagliata.
  • [A Carmela, parlando di Tony] Ma come hai potuto sopportarlo per tutti questi anni?! (Meadow Soprano)
  • [A Tony] Io non ti voglio più accanto a me! Non ti amo più, lo vuoi capire?! Non dormirai mai più nel mio letto, Tony! Il solo pensiero mi fa vomitare!
  • Vaffanculo i cellulari: si stava decisamente meglio prima! (Tony Soprano)
  • Stanley Johnson[ultime parole]:Non ha smesso: si è preso una vacanza!
    Credenzio Curtis[ultime parole]:Senti, non dire un cazzo a Lola di questa cosa: mi sgonfierà le palle per gli alimenti e... [I due vengono crivellati di colpi all'improvviso da Benny Fazio e Peter La Rosa]
  • Tony Soprano:Scusa il ritardo, stavo con gli avvocati divorzisti.
    Johnny Sack:Ah ah ah! Sai, io me lo chiedo sempre: ne varrebbe la pena economicamente?
    Tony Soprano:Ma se tu e Ginny siete una coppia di ferro!
    Johnny Sack:[Fumandosi una sigaretta] Il matrimonio può essere una fatica se non si è in due a tirare la caretta!
    Tony Soprano:[Sospirando] Eh...
  • Johnny Sack:Mi chiedevo...Come mai ancora niente?[Alludendo all'omicidio di Carmine]
    Tony Soprano:Stavo per chiamarti. Non sarai contento...Io mollo. [Johnny lo guarda male] Seccare un boss non fa poi così bene agli affari. E che cosa risolviamo?
    Johnny Sack:Sai che possiamo cavarcela.
    Tony Soprano:Ma non sarebbe solo per il terremoto interno. Perché vedi, all'americano medio non gliene frega un beneamato cazzo di quello che facciamo tra noi: basta che non lo sfioriamo. Ma se scateniamo una guerra senza quartiere i federali si svegliano, e allora...
    Johnny Sack:[Interrompendolo] Tony...Quello che stai dicendo è davvero deludente.
    Tony Soprano:Lo so, ma ormai lui è vecchio e toccherà a te molto presto.
    Johnny Sack:Non farmi la lezioncina, Tony: non è proprio nel tuo stile.
    Tony Soprano:Quello che voglio dire è...
    Johnny Sack:Domani andrò a lavorare...A sgobbare per quel pezzo di merda! Dovrò ancora prendere ordini da lui? O da quello schifoso fetente testa di cazzo figlio idiota che si ritrova?!
    Tony Soprano:...Io non ho sentito.
    Johnny Sack:Ah, grazie tante!
    Tony Soprano:Quello che volevo dirti è che...Questo è un grande passo. Ma se tu vuoi farlo senza di me come socio...Fa quello che ritieni giusto: non rivelerò mai nessuna delle conversazioni che abbiamo avuto.
    Johnny Sack:Il fatto è che ci sono state quelle conversazioni: la tua bocca si muoveva con la mia. E adesso torneremo ad occuparci dell'Explanade così, come se non fosse mai successo niente?
    Tony Soprano:Sarebbe la scelta più salutare.
    Johnny Sack:Salutare per chi? Come potrei mai fidarmi di qualcuno che mi dà un'inculata di questo genere?!
    Tony Soprano:Neanche stavolta ho sentito.
    Johnny Sack:Certo, sei sordo! Infatti è proprio questo il tuo problema!
    Tony Soprano:John...Io ti considero ancora un carissimo amico. [John lo guarda in cagnesco, ma poi si calma e lo abbraccia]
  • [Parlando alla sua famiglia]Ho pensato a questa situazione...Io che vivo qui accanto...E ho capito che non è più una buona idea. Forse...È meglio che me ne vada da qui. (Tony Soprano)
  • Carmela Soprano: [A Tony, che sta lasciando la casa] Fa attenzione.
    Tony Soprano:[Uscendo] Beh, mi trovi al Plaza.
    Carmela Soprano:Ciao...

Stagione 5Modifica

Episodio 1, Corteggiamento spietatoModifica

  • Janice Baccalieri: [Osservando un servizio su Tony B in tv] È la foto migliore che hanno trovato? Ma se era uno schianto!
    Tony Soprano:Vuoi stare zitta? Stiamo sentendo!
    Janice Baccalieri:[Sospirando] È casa mia, Tony.
  • Bobby Baccalieri:Sarà bello ritrovarlo tuo cugino, eh?
    Tony Soprano:Madonna, se mi manca...
  • Oh, merda...Ho perso la fede. (Janice Baccalieri)
  • Carmela Soprano:[Dopo che AJ non l'ha aiutata] Com'è bello avere un uomo in casa che ti dà una mano!
    Anthony Junior Soprano:[Guardandola male] Avresti dovuto pensarci prima.
  • Valentina La Paz:[Guardando "Il Principe delle Maree" con Tony] Uh, io ho avuto una psicologa...
    Tony Soprano:Beh, potevi esaurire le chiacchiere con lei!
  • "Pensando a lei. Il suo Principe delle Maree". (Biglietto nei fiori della dottoressa Melfi)
  • Christopher Moltisanti: [Raccontando la storia di Valery] Boom! Uno sparo e lo scalpo gli è saltato come se fosse un parrucchino messo male! [Tutti ridono]
    Paulie Gualtieri:Quante mazzate avevamo dato a quello!
    Patsy Parisi:E che fine ha fatto poi?
    Paulie Gualtieri:E chi se ne fotte! Giusto, Chris?
    Christopher Moltisanti:[Alzando le spalle] Chi cazzo lo sa.
    Vito Spatafora: [Ridendo] Povero bastardo!
    Christopher Moltisanti:E non succedeva niente se all'inizio Paulie non piantava un casino! Ma quello che è stato è stato...
    Paulie Gualtieri: [Smettendo di ridere] Come, piantavo un casino?
    Christopher Moltisanti:Ma certo: lo strozzavi con il filo della lampada, ci prendevamo i soldi di Silvio e non passavamo una notte all'aperto!
    Paulie Gualtieri:Ti sei fatto colpire con la pala! [Si volta verso gli altri] Questo è il fatto: ha abbassato la guardia!
    Christopher Moltisanti:Lo riprendevamo se non perdevi quella scarpa del cazzo! [Tutti gli altri si dimostrano sorpresi e divertiti]
    Vito Spatafora:Ah ah ah! Che hai fatto, hai perso la scarpa? Non ce l'avevi raccontato...
    Christopher Moltisanti: "Chris, per favore, non lasciarmi qui!"
    Paulie Gualtieri:[Furibondo] Sei un pezzo di merda...
    Christopher Moltisanti:Io su tutta questa storia ti ho coperto con Tony, e non ho nemmeno sentito uno straccio di grazie, brutto stronzo!
    Paulie Gualtieri:Sempre a tirare in ballo che siete parenti, eh? "Il cocco di Tony Soprano"!
    Christopher Moltisanti:Ma vaffanculo! [Iniziano a picchiarsi, venendo trattenuti a malapena dagli altri] Ti spacco la faccia, ti spacco!
    Benny Fazio:Ehi ehi ehi! E che cazzo...
  • Jennifer Melfi:Cosa c'è di sbagliato in me?
    Tony Soprano:Non lo so, ma lo scopriremo. si fidi del dottor Tony!
  • Tony Soprano:[Provando a corrompere la guardia forestale] Un momento...Lei e il suo collega compratevi dei lacci per il fischietto.
    Guardia Forestale:[Allontanando la mano coi soldi] Non possiamo accettarlo...E non usiamo il fischietto.
  • Michele "Feech" La Manna:Il sugo è quasi pronto.
    Bobby Baccalieri Jr:Non ti preoccupare, Feech, possiamo aspettare.
    Michele "Feech" La Manna:Beh, non hai l'aria di uno che aspetta spesso! [Ridono] Ah, sei sputato tuo padre...
  • Michele "Feech" La Manna:[Dopo che Tony è appena entrato] Proprio in mezzo alla storia mia!
    Tony Soprano: Eccolo qua! "Un uomo, una leggenda": Feech La Manna!
    Michele "Feech" La Manna:Oh, ma guardalo questo pezzo d'uomo! [Si abbracciano fraternamente]
  • Junior Soprano:Hai chiuso la porta della cantina, salendo?
    Tony Soprano:Eh eh eh! [A Feech] In questi giorni gli arresti domiciliari sono come un film di spie: parole d'ordine, passaggi segreti...
    Junior Soprano:Feech raccontava una storia.
    Tony Soprano:O una balla? [Tutti e tre ridono]
    Michele "Feech" La Manna:Allora, è il primo giorno. Sono a mensa: mi guardo in giro ed esce uno, il più nero e più grosso pezzo di merda che riesco a trovare. Mi guardano tutti. Gli vado d'avanti e dico "Che cazzo c'hai da guardare?". E lui dice "Eh?". E io gli dico: "hai sentito, pezzo di merda? [Inizia ad urlare] Che cazzo c'hai da guardare?!" E bam, gli tiro un pugno dritto su quella faccia di cazzo! Lui va giù, io gli vado sopra, abbiamo tutti intorno, prende altri colpi, abbiamo tutti quanti gli occhi di fuori! [Bobby ridacchia] Le guardie, quello là, i suoi compari! Pezzo di merda! [Junior e Tony ridono] Da quel momento...Nessuno mi ha guardato manco di sbieco! [Ridono tutti]
  • Tony Soprano:Mi raccomando: non pestare i piedi a nessuno.
    Michele "Feech" La Manna:Chi, io? Ma se sono Fred Astaire! [Ridono insieme]
  • Paulie Gualtieri:Alla fine che ce ne fotte a noi degli orsi? Facciamoli fuori tutti quanti! Hanno avuto il loro turno, adesso è il nostro. Per questo i dinosauri non esistono più.
    Amante di Feech:Ma...Non è stato un meteorite?
    Paulie Gualtieri:Ma quale meretrice!
    Christopher Moltisanti:Meteorite, Me-Te-O-Ri-Te!
    Paulie Gualtieri:Oh, sta buono.
  • Silvio Dante:A proposito di orsi, non attaccano mai in discesa: chissà perché.
    Michele "Feech" La Manna:Credo sia per il muschio.
    Amante di Christopher:Ed è vero che non ti attaccano se hai le mestruazioni?
    Tony Soprano:Nah: quello funziona solo per i giaguari! [Tutti ridono]
  • Johnny Sack:Sto pensando di fare agopuntura.
    Tony Soprano:Che è, la spalla? Di nuovo?
    Johnny Sack:Sono i Drive lunghi: è già dolorante!
    Tony Soprano:La prossima volta giochi anche tu, Angelo.
    Angelo Garepe:Beh, dopo diciotto anni dentro sono già contento di stare all'aria.
    Tony Soprano:Come, non li fanno i corsi di golf al penitenziario? [Lui, Johnny e Angelo ridono]
    Angelo Garepe:Sempre spiritoso, eh?
    Johnny Sack:[Guardando preoccupato Carmine] Carmine, stai bene? Non hai quasi toccato l'insalata russa...
    Carmine Lupertazzi:Troppi sottaceti: sentite l'odore?
    Johnny Sack:Che odore?
    'Carmine Lupertazzi[ultime parole]:Di...Capelli bruciati...
    Johnny Sack: [Stupito] Mah, io sento l'erba tagliata. [A Tony] Sai quando esce tuo cugino?
    Angelo Garepe:Chi è tuo cugino?
    Tony Soprano:Tony Blundetto.
    Angelo Garepe:Ah, si, brava persona, davvero: eravamo pappa e ciccia dentro.
    Johnny Sack:Gli fate una festa?
    Tony Soprano:Beh, appena esce sicuro. [Improvvisamente Carmine si sente male e stramazza al suolo] Oh, mio Dio! Che hai, Carmine?
  • [Minacciando Tony] Sai non ho dimenticato il nostro accordo l'anno scorso...E di come mi hai lasciato in mezzo ai guai! (Johnny Sack)
  • [Alla Dottoressa Melfi] Non pensare al modo in cui Tony Soprano si fa strada nel mondo: quello è solo per i figli.Ci sono due Tony Soprano, e non l'hai mai visto l'altro: è quello che ti voglio mostrare. (Tony Soprano)
  • jennifer Melfi:Sai, all'inizio lo trovavo sexy...Il prototipo dell'uomo pericoloso...Ma poi sentendo tante nefandezze, tante cose abominevoli...
    Eliott Kupferberg:Eppure lo hai tenuto a lungo...
    jennifer Melfi:Beh, era qualcos'altro...Una complicità.
    Eliott Kupferberg:Uhm...Forse è l'italianità.
  • Christopher Moltisanti:[Dopo aver litigato con Paulie] Vaffanculo!
    Paulie Gualtieri:...Vuoi ripetere?
    Christopher Moltisanti:Vaffanculo, ti ho detto!
    Paulie Gualtieri:Ti avverto, Chris: non me ne fotte più un cazzo di chi sei parente!
    Christopher Moltisanti:E allora picchiami! Coraggio, fammi vedere se hai le palle!
    Paulie Gualtieri:Pezzo di merda! [Fa per saltargli addosso ma vengono raggiunti da un cameriere]
    Raoul:Signori, scusate: c'era un problema con il servizio?
    Christopher Moltisantiì:Ma di che parli?
    Raoul:Mi ha lasciato sedici dollari, signore. Forse ha contato male.
    Christopher Moltisanti:Ci sono milleduecento dollari lì!
    Raoul:Infatti...E il conto era di millecentottantaquattro dollari. Se pure non calcola tasse e alcolici...
    Christopher Moltisanti:Beh, non ho più un cazzo!
    Raoul:Crede che questo lavoro sia facile? Io ho dei figli!
    Christopher Moltisanti:E allora torna dentro, bello, che puoi farti male!
    Raoul:Ho una famiglia da mantenere, lo capisce questo?
    Christopher Moltisanti:Ma vaffanculo!
    Raoul[ultime parole]:Si, certo...Andate a buttarli al Black Jack, brutti stronzi che siete! [Fa per tornare dentro]
    Christopher Moltisanti:[Furibondo, gli tira un sasso nella nuca] Hai finito di lamentarti? [Raoul crolla a terra, colpito da una crisi epilettica]
    Paulie Gualtieri:Chrissy, a questo gli è preso brutto.
    Christopher Moltisanti:Io...Oh, avranno delle medicine da prendere, questi coglioni!
    Paulie Gualtieri:E che ne so? Dirà che gli hai tirato un mattone!
    Christopher Moltisanti:Oh, e và ancora avanti, guardalo! [Dopo essersi guardato attorno Paulie estrae la pistola, uccide Raoul e scappa con i soldi insieme a Chris] Ehi, i soldi sono miei, Paulie!
  • [Dopo che la Melfi lo ha rifiutato come amante] Sei una troia! (Tony Soprano)

Episodio 2, Il cugino di TonyModifica

  • Raymond "Bufalo Ray" Curto:Che devo fare con la camicia firmata che avevo indosso? Ralph Cifaretto ci ha rovesciato sopra il caffè e l'ha rovinata tutta!
    Agente Dwight Harris:[Sospirando] Sarai risarcito, Ray.
  • Junior Soprano:Piano piano escono tutti, eh? La classe del duemila e quattro: vecchi topi su una nuova nave! [A Bobby] Io prendo un uovo, fai un paio di uova!
    Bobby Baccalieri:Ne sto facendo uno, me lo hai già detto! [Indica Tony]Lui non lo vuole...
    Junior Soprano:Tu e Tony Uovo, eh?
    Tony Soprano:Tony Uovo? Tony B!
    Junior Soprano:[Alza le spalle] Ti ricordi quando avete portato la macchina fotografica nel gabinetto, alla cresima di tua sorella Barbara? [Ridacchiano mentre il telefono inizia a suonare]
    Bobby Baccalieri:[Rispondendo al telefono] Pronto? Oh, mi dispiace... Quand'è il funerale?
    Junior Soprano:[Mettendosi le mani in testa] No, no...Accidenti! Al diavolo!
    Bobby Baccalieri:Facci sapere. [Mette giù il telefono] Carmine Lupertazzi: ha lasciato l'anima questa notte.
    Junior Soprano:Oh, cribbio! Che notizia di merda!
  • [Barzeletta]Allora Gesù si abbassa dalla croce e mormora a Pietro: "lo sai che si vede casa tua da quassù?" (Phil Leotardo)
  • Artie Bucco:[Abbracciando Tony Blundetto] Capisco che sei stato in prigione, ma...La ciccia?
    Tony Blundetto:[Toccandolo in testa] Artie...I capelli?
  • [Alla festa per Tony B] Quando ero piccolo mi chiedevo sempre: "Perché io ho solo delle sorelle?". E a mia madre le dicevo: "Non puoi mettere da parte dei soldi e comprare un fratello maschio?" [Tutti ridono]. E allora mia madre diceva: "Che cos'ha che non va tuo cugino Tony?". E aveva ragione, perché era un fratello [Lui e Tony B si abbracciano]. Beh, a parte che avevamo lo stesso nome![Tutti ridono] Eravamo una cinquantina di Tony. Qualcuno di voi si ricorda che mio padre si chiamava Johnny, e suo padre Alfred, così quando andavamo a giocare ci chiamavano "Tony di Zio Johnny!" e quello ero io, e "Tony di Zio Al!". C'era anche "Tony di Zio Phil", ma lui...Lui se n'è andato, buonanima. E zio Phil...Anche zio Phil ci ha lasciato da molto tempo ormai, si... Comunque, Tony è stato via: è stata dura, ma ora è ritornato, e per sempre. [Alza il bicchiere per brindare] Bentornato! (Tony Soprano)[Brindisi per Tony B]
  • Tony Blundetto:Certo che è strano vedere mio cugino al posto del boss...
    Paulie Gualtieri:Sun Ti-Zu dice bene: "un bravo comandante è di buon cuore e non mira al suo successo"!
    Tony Blundetto:Chi?
    Paulie Gualtieri:Sun Ti-Zu, il Macchiavelli cinese! È Tony che ce ne ha parlato, eh eh eh!
    Silvio Dante:Sun Zu, Sun Zu! Fesso ignorante... [Eugene scoppia a ridere]
  • Tony Blundetto: [A Tony, che lo ha appena raggiunto] Ragazzo mio, come sei grasso!
    Tony Soprano:...Che hai detto?
    Tony Blundetto:Jerry Lewis, non ricordi? "Ragazzo mio, come sei grasso!".
  • Adriana La Cerva: Ma che sto facendo? Con te non posso parlare, e neanche con Christopher, che è la mia anima gemella, santo cielo! E non parlo con le mie amiche! E me ne sto qui, dilaniata dai rimorsi...A denunciare altre persone! Perché? Cosa ne ricavo da questo?
    Agente Sanseverino:Può esserti di conforto sapere che stai facendo la cosa giusta per il tuo governo...
    Adriana La Cerva:Ma non mi dire cazzate!
    Agente Sanseverino:[Sospirando] Io e mia sorella andavamo al college. Un giorno il suo fidanzato barattò il nostro televisore per sei pistole. Ne vendette alcune a dei liceali, e usò l'ultima per aprire una noce di cocco: colpì mia sorella rendendola paraplegica. [Adriana la fissa scioccata] Dovevo fare qualcosa contro questa gente. E non c'è luogo oltre all'FBI dove la linea tra i buoni e i cattivi sia così netta e distinguibile. E tu sei dalla parte giusta ora.
  • Tony Soprano:Io sono il boss di questa famiglia: non mi devi sfottere! È chiaro?
    Tony Blundetto:...Chiaro.
    Tony Soprano:E basta con questi massaggi: mica siamo un hotel!
  • [Parlando con Tony]Aspetta un momento...Non mi dire niente, sei dimagrito per caso? (Jack Massarone)
  • Però devo ammettere che mi preoccupa un pò quello che hai detto... (Jack Massarone)[ultime parole]
  • Carmela Soprano:[Alla serata film con le sue amiche]Qual'è il prossimo della lista?
    Janice Blundetto:Il numero tre è...Il Padrino.
    Mogli mafiose:[In coro] Oh, no!

Episodio 3, Conflitti nelle famiglieModifica

  • Tony Soprano:[Sospirando] Fa strano vederti così...
    Tony Blundetto: [Ridendo] Come? A lavorare come una persona normale?
  • Michele "Feech" La Manna:Scusami, che cazzo stai facendo?
    Sal Vitro:Sto tagliando l'erba.
    Michele "Feech" La Manna:Ma è mio nipote che taglia i prati da queste parti!
    Sal Vitro:Ma se lavoro in questo quartiere da ventisei anni...
    Michele "Feech" La Manna:Ma che cazzo sei, sordo? Ho detto che la zona è di mio nipote, Gary La Manna!
    Sal Vitro:Senti, va a farti un giro, eh? Sto lavorando. [Feech gli rompe un braccio]
    Michele "Feech" La Manna:[Pestando a sangue Sal] Devo farmi un giro?! Io mi faccio un giro di pugni su questa stupida faccia da cazzo!
  • Junior Soprano:[Guardando "Curb Your Enthusiasm" in tv] Che cazzo, perché sono in TV?
    Mike: Cosa? Non sei in TV!
    Junior Soprano:Ma...Hanno filmato il processo? [Vedendo un personaggio in carne] E che ci fa Bobby lì?
  • Michele "Feech" La Manna:Come sta Tony?
    Paulie Gualtieri:Eh, che ti devo dire: era meglio se stava con Carmela.
    Michele "Feech" La Manna:Alcuni hanno bisogno di una moglie che gli pulisca il culo!
    Paulie Gualteri:Eh eh, ma noi no!
  • Ben:[Pagando il pizzo a Lorraine] Tieni, c'è quasi tutto.
    Lorraine Calluzzo:[Sospirando] Voglio farti una domanda, Ben: se avessi un nero bello grosso qui davanti invece di una donna, diresti sempre che "c'è quasi tutto"?
    Jason Evanina:Forza, sbrigati e paga la signora! [Entrano Joey Peeps, Billy e Phil Leotardo]
    Lorraine Calluzzo:Phil, ciao! Lo sai che stavo proprio pensando a te? Quei biglietti per gli Highlander, no?
    Phil Leotardo:Va bene questo biglietto? [Le tira un pugno in faccia: Jason prova ad intervenire ma viene bloccato da Billy e Joey]
    Ben:Sentite, non so quale sia il problema, ma...
    Joey Pepps:[Lo ignora mentre Lorraine viene messa a sedere] Due volte ti è stato detto che devi stare con Johnny Sack, e tu che fai, eh? Ti metti con Little Carmine?
    Phil Leotardo:Immobilizzala. [Joey lega Lorraine]
    Lorraine Calluzzo:No, no! Little Carmine era amico di mio padre! Phil Joey, sentite, avete ragione: mi dispiace![Phil estre una pistola] Vi pago, faccio tutto quello che volete...Vi succhio l'uccello, va bene? A tutti e due!
    Phil Leotardo:[Ridendo] Ci succhi l'uccello?
    Lorraine Calluzzo:Si!
    Phil Leotardo:[Rivolgendosi a Jason] Ehi, ci sa fare? Ma certo, glielo hai fatto vedere tu come si fa! Ma per favore...[Lorraine piagnucola mentre Joey la imbavaglia]
    Ben:Ehi, ehi!
    Phil Leotardo:[Prendendo un enciclopedia] Calmo, questo smorzerà il botto![Mette il tomo sopra il seno di Lorraine e si prepara a sparare] Beh, ti saluto, brutta troia! [Spara un colpo a salve] Eh eh! Guarda qui, Joey: è il suo giorno fortunato! [Avvicina il suo volto a quello di Lorraine] La prossima volta non ci sarà una prossima volta.
  • Tony Soprano:Angelo Garepe è venuto a trovarmi: c'era anche Lorraine Calluzzo.
    Johnny Sack:Quella zoccola,eh?
    Tony Soprano:Si!
    Johnny Sack:Ma non te l'eri scopata?
    Tony Soprano:[Imbrazzato] Si, ma un milione di anni fa! I segreti non esistono, eh?
  • Tony Soprano:Angelo ha avuto un'idea, cioè...E lo dice solo per mantenere la pace sociale...Se ci fosse una spartizione del potere, tra di voi...
    Johnny Sack:Spartizione del potere?
    Tony Soprano:Comandereste alla pari, però per le decisioni importanti ci vorrebbe una maggioranza comune...
    Johnny Sack:Ma che vai dicendo?
    Tony Soprano:In questo modo saresti meno sotto l'occhio dei federali: altre tre famiglie hanno fatto una cosa del genere!
    Johnny Sack:Che cazzo siamo, le Nazioni Unite adesso'!
    Tony Soprano:Va bene, lascia perdere: come non detto!
    Johnny Sack:Ma che stronzata!
  • [A Tony] Sai, sto imparando a capire la mamma: marito ingrato, figli egoisti... (Janice Baccalieri)
  • Tony Soprano:Soffri di vuoti di memoria.
    Junior Soprano:[Sbuffando] Credi a me, ci sono molte cose che vorrei dimenticare!
    Tony Soprano:Già...Anch'io...[Si guardano in silenzio] Zio, tu mi vuoi bene? [Junior non risponde e i due piangono in silenzio]

Episodio 4, La mossa miglioreModifica

  • [Osservando i figli di Tony B] Probabilmente quei ragazzi diventeranno vecchi senza mai sapere che Nancy è stata messa incinta da un seme trafugato dalla prigione... (Carmela Soprano)
  • Lorraine Calluzzo: [Uscendo dalla doccia] Jason? Hai bussato tu?
    Billy Leotardo:[Apparendo alle sue spalle] Ciao, Lorraine. Sono Billy.
    Lorraine Calluzzo[ultime parole]:Che cazzo...[Gli tira contro l'asciugamano e prova a scappare in salotto] Jason! Jason! Jason! [Inciampa in qualcosa e si rende conto che è il cadavere di Jason] No! [Joey Peeps esce dalla cucina] Oh, mio Dio! [Prova a gattonare via]
    Billy Leotardo:[Estraendo una pistola] Eri stata avvisata, Lorraine: i soldi spettano a John! [Le spara in testa]
  • [A Little Carmine e Angelo] Ve lo dico io cosa si fa: prendiamo un rullo compressore e schiacciamo il fottuto Johnny Sack! Vedrai che nelle strade da qui a Brooklyn ci tratteranno come eroi! (Rusty Millio)
  • Tony Soprano:Che succede, ho interrotto uno dei tuoi cavalli di battaglia? Avanti!
    Michele "Feech" La Manna:Allora, siamo in camera con queste ragazze: per farla breve, le infilo una scarpa nella fica...
    Tony Soprano:Ma lei si volta e sbagli buco! [Tutti ridono]
  • [Al preside di Anthony Junior] Sa, mi sono sempre chiesto...Ma che fine ha fatto Gary Cooper? (Tony Soprano)
  • [A Tony, parlando dei suoi amici] Tu sei il capo, hanno paura di te! Devono solo leccarti il culo! (Carmela Soprano)
  • [Barzelletta] Un commercialista muore e va in cielo, nello stesso momento del Papa. San Pietro fa: "Prego, entrate pure!". Poi mostra al Papa un cesso e gli dice "Quella è casa tua" e gli dà una crosta di pane. Poi fa vedere al commercialista la sua nuova casa: una villa coi controcazzi, servitori, troie...Il Papa fa: "Lui si becca la villa e io questo cesso?!". E San Pietro allora: "Santità, Papi ne abbiamo avuti a centinaia quassù, ma questo è il primo commercialista ebreo!". (Michele "Feech" La Manna)
  • [Barzelletta] Qual è il colmo per un commercialista? Tornare a casa e fare i conti con la moglie! (Tony Soprano)
  • [Parlando con Silvio di Feech] Mi è bastata la lezione con Richie Aprile: lo stronco sul nascere. (Tony Soprano)

Episodio 5, Chiacchiere pericoloseModifica

  • Meadow Soprano:[Incontrando Tony nel locale di Adriana] Papà?
    Tony Soprano:Ehm...Ciao!
    Meadow Soprano: Tu che ci fai qui?
    Tony Soprano:Un...Appuntamento di affari. Sei venuta con Finn?
    Meadow Soprano:Si...E un pò di altra gente.
    Tony Soprano:Però promettimi che se bevi non guidi!
    Meadow Soprano:E secondo te chi dovrebbe guidare?
    Tony Soprano:Ah, ora mi spiego quei bozzi sulla carrozzeria! [Le da un bacio sulla guancia] Divertiti, eh? Ti servono soldi? [Meadow si allontana] Passa una bella serata, tesoro, e si prudente!
  • Tony Soprano:Mi piace la fidanzata di mio nipote. So cosa sta pensando...
    Jennifer Melfi:E...Lui?
    Tony Soprano:Beh, non è successo niente. Ma guardi che è mancato tanto così. Voglio dire, questa giovane donna mi prende molto... [La Melfi lo guarda sorridendo] Che c'è?
    Jennifer Melfi:Lo sa che questo è un grande passo?
    Tony Soprano:Si? Me ne parli un pò.
    Jennifer Melfi:Beh, è un grande passo venire qui a parlare di questo impulso invece di lasciarsi andare senza rifletterci.
    Tony Soprano:Nah, io rifletto sempre!
    Jennifer Melfi:Davvero? Voglio dire: fare sesso con l'amante di suo nipote, come se non avesse già abbastanza mortificato sua moglie... [Tony la guarda male]
  • [Descrivendo Adriana alla Melfi] Lei è bella da svenire. Voglio dire, una così...Potrebeb essere la volta buona per mettere su una famiglia nuova. (Tony Soprano)
  • Carmela Soprano:So che frequenti compagnie giovani.
    Tony Soprano:In che senso?
    Carmela Soprano:beh, Meadow mi ha detto che ti ha visto nel locale di Adriana!
    Tony Soprano:[Sospirando] Carmela, ti devo spiegare qual'è il mio lavoro? Dopo tanti anni?
  • [A Tony] Sai, la prima volta che ti ho visto...Beh, mi facevi paura. (Adriana La Cerva)
  • Tony Soprano:Sai chi potresti presentarmi? Quella tua amica...Eh?
    Adriana La Cerva:Quale?
    Tony Soprano:Quella che una volta hai portato a casa: alta, capelli biondo cenere...Danielle Vippalli! [In realtà l'agente Cicerone]
    Adriana La Cerva: È...Morta.
    Tony Soprano: Uh? Ma và!
    Adriana La Cerva:Si, credo che sia annegata...Durante un Picnic...
  • [Dopo che Sanseverino ha parlato dell'attrazione di Adriana per Tony] Non ci credo, è una donna da paura e vuole scoparsi l'orso Yoghi? (Agente dell'FBI)
  • [All'agente Sanseverino] Indovina chi ha fatto un servizietto a Tony Soprano? (Agente Deborah Cicerone)
  • Tony Soprano:[Pestando Chris] Punti l'arma contro il boss della tua famiglia? Eh?
    Christopher Moltisanti:Hai raccontato un sacco di balle! Vi stavate facendo di Coca, Adriano l'ha ammesso!
    Tony Soprano:E allora?! Non posso scaricare lo stress ogni tanto?! Non ne ho abbastanza di problemi?!
    Christopher Moltisanti:Sei stato in North Carolaina per togliermi di mezzo e scoparti la mia ragazza!
    Tony Soprano:Che razza di animale credi che io sia?! Il pensiero non mi ha neanche sfiorato la mente!
    Christopher Moltisanti:Sei un uomo, stavi in macchina da solo con lei!
    Tony Soprano:Mi ci hai spinto tu a fare questo, tu mi ci hai spinto! [Tira fuori la pistola e gliela punta alla testa, ma poi la rimette in tasca]
    Paulie Gualtieri:[Provando a calmare Tony] Tony, per come la vedo io lui lo sapeva che l'arma era scarica: guarda come ha ridotto la tua macchina...
    Christopher Moltisanti: Che cosa vuoi dire, Paulie? Che cosa vuoi dire?! [Prova a saltargli addosso ma gli uomini di Tony lo bloccano]
    Tony Soprano: O mi dici subito che ci credi subito con tutto il cuore che non ti ho fatto questa puttanata... [Puntandogli nuovamente la pistola alla testa] O sei arrivato al capolinea. [Chris sta zitto e Tony si prepara a sparare] Vaffanculo!
    Tony Blundetto:[Mettendosi in mezzo] Tony, fermo! Per favore, dammi retta una volta tanto!
    Tony Soprano:Io l'ammazzo!
    Tony Blundetto:Tony, cerca di ragionare, ascoltami!
  • Dottore: Io non sono abituato a mentire: mai, in nessuna situazione. Ma stabilire con esattezza se determinate cose in macchina siano accadute o meno...Come potrei attestarlo?
    Tony Blundetto:Beh, in quanto medico lei può spiegare come tecnicamente sia impossibile.
    Dottore:...Mi scusi?
    Tony Blundetto:Per esempio se Adriana avesse indossato la cintura ci sarebbero state abrasioni nella parte anteriore e laterale della clavicola, o sul centro mediale dello sterno.
    Dottore:Lei...È un medico?
    Tony Blundetto:[Sorridendogli] No, sono solo un massoterapista diplomato!

Episodio 6, Rabbia repressaModifica

  • Tony Soprano:[A AJ] Vedo che il tuo tempo lo passi col telefono, o sul divano a perfezionare il tuo sguardo da coglione!
    Anthony Junior Soprano:Eh, già: aggiungi tornare a casa sbronzo e sei tu spiacicato.
    Tony Soprano:[Prendendolo per il bavero] Che cos'hai detto?
  • Carmela Soprano: [Parlando col suo amante] C'è un problema: mio marito.
    Robert Wangler:Oh, andiamo: tuo marito è abbastanza grande per farti vivere da sola la tua vita!
    Carmela Soprano:Oh, ma quella in pericolo non è la mia vita.
  • [Dopo che AJ ha minacciato di chiamare i servizi sociali] Un figlio mio che osa rivolgersi alle autorità! (Tony Soprano)
  • Paulie Gualtieri:Perché cagare, pisciare e scopare sono questione di pochi centimetri?
    Christopher Moltisanti:Andiamo, Paulie, tutti cercano la risposta ma non la vogliono trovare.
    Vito Spatafora:Perché sono tutti e tre fonte di piacere!
    Paulie Gualtieri:Ma vaffanculo!
  • [Dopo che Tony B è ritornato nel mondo del crimine] È dura lavorare con gli stranieri. (Tony Soprano)

Episodio 7, L'amanteModifica

  • Tony Soprano:[Dopo che Janice gli ha rivelato che il loro vecchio cane è morto] Papà mi aveva detto che era in una fattoria!
    Bobby Baccalieri:Seh, in quella fattoria ci sono sette miliardi di animali: chissà quanta merda!
  • Fran Felstein:Sai, mi è dispiaciuto per tua madre.
    Tony Soprano:Almeno non ha sofferto: ha fatto soffrire tutti noi.
  • [Parlando di Livia] Era una bella donna tua madre, ma non sexy...Statuaria. (Fran Felstein)
  • Herman "Hesh" Rabkin:[Parlando di Fran] Non è una persona cattiva, ma...Ha sempre avuto qualcosa che non mi ha convinto.
    Tony Soprano:Forse il fatto che ha scelto mio padre e non te?
    Herman "Hesh" Rabkin:[Ridendo e sorseggiando un drink] Ehi, bimbo, da quanto mi conosci? È troppo pallida per i miei gusti!
  • Se sei sposata con un uomo potente devi farlo sentire potente! (Fran Felstein)
  • "J.T." Dolan: [Dopo che Chris e Little Paulie si sono presentati alla sua porta] Che cazzo è, Pulp Fiction?
    Little Paulie Germani:Non lo so: non l'ho visto. [Gli tira un pugno]
  • [Piangendo durante un funerale] Queste sono tutte stronzate! Quando toccherà a me...? (Junior Soprano)

Episodio 8, Festa di compleannoModifica

  • [A Johnny Sack] Spendi come se fossi già sul trono. (Tony Soprano)
  • [Dopo aver rivelato di conoscere la sua festa a sorpresa] Non vi preoccupate, non mi dispiace di sapere tutto: alla mia età è già una sorpresa alzarsi vivo alla mattina! (Hugh DeAngelis)
  • Carmela Soprano:[Guardando AJ e la sua ragazza Devlin] Ci prova?
    Tony Soprano:Vuole solo farle vedere che non è più un ragazzino.
    Carmela Soprano:Uhm, secondo me vuole farle vedere qualcos'altro...
  • Proprietario del bordello: Ma quanto sei bello, Joey! [Gli passa una busta coi soldi]È qui dalal settimana scorsa. [Si volta verso una prostituta] Crystal, la stanza di là è vuota: sbrigati che il tempo è denaro!
    Joey Peeps: [Prendendo i soldi] Grazie. Phil sarà molto contento.
    Proprietario del bordello:Fagli i miei saluti, e pure a Johnny, ok? [Salutando una prostituta che se ne va] Buonanotte, Heather!
    Heather:Buonanotte, boss!
    Joey Peeps:Hai finito?
    Heather:Si.
    Joey Peeps:Io vado in città.
    Heather[ultime parole]:Pure io.
    Joey Peeps: Ti accompagno. [Si sorridono ammiccanti]
  • Tony Blundetto:Ciao, Joe!
    Joey Peeps[ultime parole]: Ciao...Tony, giusto? Anche tu da queste parti? [Tony crivella di colpi lui e Heather]

Episodio 9, Vita da cantiereModifica

  • [A Finn, il fidanzato di Meadow]Chiariamo bene le cose: tu mangi, io pago: il Giorno in cui metti su famiglia paghi tu. (Tony Soprano)
  • Silvio Dante:[Parlando dell'omicidio di Joey Peeps] Secondo Johnny Sack il cervello è schizzato su tutto il sedile!
    Paulie Gualtieri:Il cervello di Joe Peeps? Credo che avranno avuto poco da pulire! [Tutti ridono]
    "Little" Paulie Germani:Invece alla troia le hanno trapassato il seno: sarà schizzato anche il silicone! [Tutti ridono]
    Paulie Gualtieri:Ma perché vuoi sempre superarmi? Te l'ho detto di non interrompermi, testa di cazzo!
  • Tony Blundetto:Cosa succede?
    Tony Soprano:Succede che hanno visto il tizio che ha accoppato Joe Peeps: fin'ora si sa solo che zoppicava di brutto.
    Tony Blundetto:Uh, un pirata in libera uscita!
    Tony Soprano:Ma dove cazzo lo hai trovato il coraggio? Io mi faccio il culo qui per rimanere neutrale, sto risarcendo Phil Leotardo...E tu nel frattempo ti metti a lavorare in proprio? E non mi dire che sono uno stronzo, perché mi sono rotto il cazzo che sei mio cugino e sei libero di fare quello che vuoi quando ti pare solo perché quindici anni fa ti hanno messo in galera e a me no!
    Tony Blundetto:...Sei tu che continui a ripensarci. Io sono a posto.
  • Posso essere valido come mio padre come boss, e forse lo sarò anche di più, ma finché sono il boss è difficile capire se sono valido. Capito? ("Little" Carmine Lupertazzi)
  • Meadow Soprano:Nella vita è necessario scegliere, non è quello che mi hai sempre insegnato?
    Carmela Soprano: Tu hai delle scelte, io ho un avvocato.
  • Tony Soprano:[Leggendo sulla lapide comprata dai suoi uomini "Joey Peeps"] "Peeps"? Era un cazzo di soprannome! Il suo vero nome è Peparelli!
    Silvio Dante:La dovrò rifare. Jason...Quello stronzo è dislessico!
  • [Vedendo Little Carmine al funerale di Joey] Ma come cazzo si è permesso quello?! SUo padre si rivolta nella tomba! (Johnny Sack)
  • Johnny Sack:[Parlando delle voci su Tony B che uccide Joey] Sto aspettando la tua spiegazione, Tony.
    Tony Soprano:Mio cugino non era in città quella sera perché era con me. Cercavamo sua figlia, Johnny: tu lo sai che è scomparsa da anni. Siamo andati a nord, a Monticello: ci avevano detto che Kelly viveva lì con uno strafattone. Anzi, veramente volevo chiedere il tuo aiuto per raccogliere qualche informazione.
    Johnny Sack:[Sospirando] Te lo giuro su mia madre, Tony: se scopro che menti...
  • Bebby Fazio:[Dopo che Eugene ha pestato Little Paulie]Porca troia...Che si fa con la polizia?
    Vito Spatafora:Niente: ho visto due negri scappare in quella direzione!
    Eugene Pontecorvo: Pure io, eh eh!
  • Mamma...Mi sposo! (Meadow Soprano)

Episodio 10, Nervi saldiModifica

  • [Al marito Bobby]Tuo padre era un tesoro anche quando aveva un enfisema: da noi era una lotta continua, come tra cani e gatti. (Janice Baccalieri)
  • Sono un soldato, Adriana: quando riuscirai a capirlo? (Christopher Moltisanti)
  • Tony Blundetto:C'è chi mi chiamava Ichabod Crane.
    Christopher Moltisanti:Chi?
    Tony Blundetto:Alcune persone che lo rimpiangeranno.
  • Tony Soprano:Sa come si dice: "la vendetta è come servire dei piatti freddi".
    Jennifer Melfi:No, no, credo che sia "la vendetta è un piatto che va servito freddo".
    Tony Soprano:E io che ho detto?
  • [Parlando di Tony a Chris]Lo sai che i nostri corpi sono fatti all'ottanta per cento d'acqua? Il suo è fatto all'ottanta per cento di lasagne! (Tony Blundetto)
  • [Parlando di Tony a Chris] Quando sentì l'espressione "al settimo cielo" andò subito ad arruolarsi nella forza aerea! (Tony Blundetto)
  • [Brindisi] Ai fratelli Johnson...Chiunque cazzo fossero. (Tony Soprano)
  • [A Janice, parlando di suo figlio Harpo] Chissà come si dice in franco-canadese "sono cresciuto senza mamma": "Sacre Bleu, où est ma maman"! (Tony Soprano)

Episodio 11, Sogni angosciantiModifica

  • [Ad Angelo, parlando di suo figlio] Ha avuto fortuna: somiglia a sua madre! (Tony Blundetto)
  • "Perché sono il capo, ecco perché!" (Targhetta regalata a Tony da Angelo)
  • Phil Leotardo:[Dopo aver intercettato Angelo sulla strada di casa sua] Non ti preoccupare: Johnny ti vuole vedere.
    Angelo Garepe:A quest'ora? E digli che ci vado domani!
    Phil Leotardo:Eh, a quanto pare dev'essere subito: lo sai com'è, quando gli prende...
    Angelo Garepe:...Va bene. Allora vi seguo.
    Phil Leotardo:Ecco, bravo. Andiamocene!
    Angelo Garepe:[Fa per andarsene, ma Billy gli avvolge una garota attorno al collo e lo trascina verso la macchina, dove Phil ha aperto il baule] Lasciami! [Lo buttano dentro il baule, coprendolo con della plastica] No, no! Ti prego, Phil! Philly! Philly, ci conosciamo! Sono io, Philly!
    Phil Leotardo:[Puntandogli una pistola alla testa] Non dovevi andare in pensione?
    Angelo Garepe[ultime parole]:Philly, ti prego, noi siamo amici! [Phil gli spara in testa senza esitare]
  • [A Tony, parlandogli per telefono] Ti volevo avvertire: Angelo è andato. La notte scorsa: Phil, probabilmente. (Silvio Dante)
  • [Parlando in sogno a Tony] Sono solo da questa parte...Non è giusto... (Carmine Lupertazzi)
  • Tony Soprano:[Parlandole del sogno che sta vivendo in cui ha visto Carmine] Dev'essere in paradiso, ha detto "sono dall'altra parte"...Ma non mi sembrava felice.
    Gloria Trillo:Per me non è in Paradiso se è "dall'altra parte".
    Tony Soprano: Ah, senza dubbio sei tu che te ne intendi.
  • Io non ho avuto figli: sono morta giovane. (Gloria Trillo)
  • Johnny Boy Soprano: [Guidando un auto con dietro Tony] Vuoi stare davanti?
    Tony Soprano:No papà, va bene così!
    Big Pussy Bompensiero:[Apparendo sul sedile del passeggero] I bambini si sentono male sul sedile posteriore.
    Tony Soprano:[Guardando accanto a sé trova Mickey Palmice] Guarda pezzo di merda che lo so che è un sogno, eh?
    Mickey Palmice: Io non ho opinioni, in un senso o nell'altro.
    Johnny Boy Soprano:[Mostrando la propria sigaretta] Vi dà fastidio? [Tony torna a guardare Mickey, ma al suo posto c'è Artie]
    Artie Bucco: Che c'è?
    Tony Soprano:Guardando avanti a sé}} Ma dove stiamo andando?
    Ralph Cifaretto:[Apparendo sul sedile del passeggero] Beh, ti portiamo al tuo lavoro. [Johnny parcheggia davanti a casa di Carmela]
  • Vin Makazian:[Guardando il libro che gli ha passato Tony] "La storia di Joe Valacchi"? [Fissando Tony] La pistola non era dietro allo sciacquone, vero?
    Tony Soprano:Beh, questa è la vita vera.
    Vin Makazian: No. [Si sente un forte sparo] Questa è la vita vera.
  • Phil Leotardo: [Dopo che nel sogno Tony B gli ha sparato] Ehi, io fino a quanto devo contare per potermi alzare?
    Tony Soprano:Non puoi alzarti, Phil: sei morto.
    Phil Leotardo:[Stupito]Ma come, io ho dei figli, e loro hanno dei figli!
  • Christopher Moltisanti:[Entrando nella stanza di Tony] Scusa l'ora, ma penso che volevi saperlo subito.
    Tony Soprano:Sapere cosa?
    Christopher Moltisanti:Tony B ha fatto fuori Bill Leotardo. [Tony lo guarda stupefatto] Seh.
    Tony Soprano:Aspetta...Vuoi dire Phil.
    Christopher Moltisanti:[Scuotendo la testa] Bill: Phil è rimasto ferito, è in ospedale.
    Tony Soprano:Oh, cazzo...

Episodio 12, Confessioni pericoloseModifica

  • Phil Leotardo:Allora, ci muoviamo?!
    Billy Leotardo[ultime parole]:Eccomi, eccomi: stavo finendo il mio Gin.
  • Little Carmine Lupertazzi:Ritorsioni, attacchi...Siamo nella merda.
    Rusty Millio:E noi ci isoliamo in un bunker? Che razza di messaggio facciamo arrivare?
    Eddie Pietro:E non solo alla gente di Johnny...
    Little Carmine Lupertazzi:Billy Leotardo...Chi diavolo è stato?
    Eddie Pietro:Blundetto lo stronzo è uscito dalla riserva.
    Rusty Millio:Con tutto il rispetto, Carmine, devi tornare a gestire la cosa: strappa le orecchie a tutti, fai vedere ai ragazzi che sai prendere le redini!
    Little Carmine Lupertazzi:Non è questo il mio obbiettivo...
  • Tony Soprano:Mio cugino ha fatto da solo, non l'ho influenzato.
    Johnny Sack:Certo, il killer solitario...
    Tony Soprano:Lui e Angelo erano amici in carcere: è uscito di testa.
    Johnny Sack:E nel caso di Joey Peeps? Perché è uscito di testa?
    Tony Soprano: [Sospirando] Che vuoi, John? Che ti devo dire?
    Johnny Sack:Io voglio tuo cugino, infilzato allo spiedo!
  • Matush:[Dopo che Nieves è entrato nell'ufficio di Adriana] No, no, questo è ufficio privato... [Nieves gli punta un coltello contro] Ehi, che fai? Tu è impazzito?
    Gilbert Nieves:Dammi i soldi!
    Matush:Cosa?
    Gilbert Nieves:[Avvicinandosi] Ho detto dammeli!
    Kamhir:Wow, non fare stupido, davvero...
    Gilbert Nieves[ultime parole]:Fanculo, non ce l'ho con te! M'hai fregato come un pivello, stronzo: m'hai venduto borotalco!
    Matush:Io ti giuro, non sono stato... [Khamir colpisce Nieves con un posacenere e lo trattiene mentre Matush lo pugnala]
  • Tony Blundetto:Tony, sono io. Sei sveglio. So che sei fuori di te...Mi dispiace. Quando ho saputo di Angelo...
    Tony Soprano: Non dire niente! Non al telefono.
    Tony Blundetto: Lo so, va bene. Ora che faccio?
    Tony Soprano: Ti dico cosa non fai: non ti fai vedere qua!
  • Tony Soprano:La notte del tuo arresto, diciassette anni fa...Ti avevo detto che due neri mi avevano picchiato, e che non ero venuto per questo. Beh, era una stronzata. Ero con mamma, ed ero svenuto.
    Tony Blundetto:...Che vuoi dire?
    Tony Soprano:Non lo so...Probabilmente è stato un attacco di panico: sono finito a terra come un pupazzo e mi sono sfasciato il cranio.
    Tony Blundetto:E perché me lo dici ora...?
    Tony Soprano:Perché per tutti questi anni in cui te ne sei stato in prigione mi sono sentito in colpa. E adesso siamo pari.
  • Johnny Sack:Novità di tuo cugino?
    Tony Soprano:Penso di sapere dov'è imboscato.
    Johnny Sack:Cioè, dove?
    Tony Soprano:So che non si può evitare, Johnny, ma ti chiedo per favore, come amico: lascia che lo sistemi io.
    Johnny Sack:Non lo posso fare, Tony.
    Tony Soprano:[Ridendo nervoso] Ma tu puoi fare tutto quello che vuoi, Johnny: sei tu che comandi!
    Johnny Sack:E decido che non lo farò.
    Tony Soprano:[Sospirando] Devi promettermi di finirlo in fretta.
    Johnny Sack:Non ti faccio fesso, Tony, non è il caso: toccherà a Phil. E farà come gli va.
    Tony Soprano:Johnny, tu sei un amico. E andiamo...
    Johnny Sack:[Noncurante] Qualcos'altro?
    Tony Soprano:No. [Fa per allontanarsi, ma torna indietro] Vuoi sapere una cosa, Johnny? Rimarrai senza onore: vai a farti fottere, tu, Phil e tutti gli altri. È mio cugino.

Episodio 13, Scelta obbligataModifica

  • Johnny Sack:[Dopo che Tony ha ucciso suo cugino] Non hai risolto niente!
    Tony Soprano:Johnny, è finita...
    Johnny Sack:Col cazzo che è finita, Tony: quello è fuori di se adesso!
    Tony Soprano: È meglio per lui, per te, per tutti noi: lasciarci questa storia alle spalle e tornare agli affari.
    Johnny Sack:...E questo come si dovrebbe fare?

Citazioni su I SopranoModifica

  • I Soprano hanno in effetti rappresentato un punto di svolta. Anche se a me hanno deciso di farmi morire dopo una sola stagione! (Steve Buscemi)
  • Un ottimo prodotto che é stato, giustamente, indicato come l'opera di cultura pop piú importante degli ultimi 25 anni. Una curiositá: gli attori che impersonano i mafiosi hanno tutti origine italiana. Singolare e ancora inspiegata la freddezza dell'accoglienza in Italia, unico paese dove gli ascolti della serie non hanno raggiunto i record mirabolanti come nel resto del mondo. (Il Morandini)

Altri progettiModifica