Apri il menu principale

Wikiquote β

Hannibal Lecter, personaggio letterario e cinematografico creato da Thomas Harris.

Indice

Citazioni di Hannibal LecterModifica

HannibalModifica

  • Allora cosa facciamo? Budella dentro o budella fuori?
  • Amore e morte sono i due grandi cardini su cui ruota tutta la compassione umana. Ciò che facciamo per noi stessi muore con noi; ciò che facciamo per gli altri vive dopo di noi.
  • La libertà, solo quella, quella vorresti togliermela, e se lo facessi credi che ti riprenderebbero, forse? L'FBI... Quelle persone che tu disprezzi quasi quanto loro disprezzano te. Pensi che ti darebbero una medaglia? Te la faresti incorniciare, l'appenderesti alla parete per guardarla, e per ricordarti il tuo coraggio e la tua... incorruttibilità? Per questo non ti serve altro, Clarice, che uno specchio!
  • Sto pensando seriamente di mangiare sua moglie.

Hannibal (serie televisiva)Modifica

  • A un insetto manca la moralità per tormentarsi.
  • Anche a Dio deve piacere uccidere. Lo fa in continuazione. E noi non siamo fatti a sua immagine?
  • Col passare del tempo non diventiamo più saggi, Abigail, però impariamo ad evitare o coltivare una certa dose di malvagità. Dipende da cosa preferiamo.
  • Da qualche parte fra ricordare gli eventi orribili e il negarli, c'è la verità del trauma psicologico.
  • Gli orari sono per i pazienti, la mia cucina è sempre aperta per gli amici.
  • Ho imparato presto che un bisturi affila meglio di un temperamatite.
  • Ho scoperto il mio acuto senso dell'olfatto quand'ero un ragazzo. Ho saputo che uno dei miei insegnanti aveva il cancro allo stomaco prima di lui.
  • Ho sempre trovato l'idea della morte confortante. Il pensiero che la mia vita potrebbe finire in ogni momento mi rende libero di apprezzare pienamente la bellezza e l'arte e l'orrore, e tutto ciò che il mondo ha da offrire.
  • I suoi valori e il suo senso morale sono scioccati dalle sue associazioni, inorriditi dai suoi sogni, nessuna fortezza nel suo cranio protegge le cose che ama.
  • Il gusto non è solo biochimica, è anche psicologia.
  • Il male è solo distruttivo? I temporali sono cattivi, se è così semplice. E poi c'è il fuoco, e c'è la grandine. Le assicurazioni li raggruppano tutti sotto "Atti di Dio".
  • Il nostro cervello è programmato per sopportare l'ansia per brevi momenti, non la prolungata agonia dal quale sembra trarre piacere. Per questo ha la sensazione che il leone sia sul punto di divorarla.
  • Le facoltà di psicologia pullulano di personalità mediocri. La dottoressa Bloom è un'eccezione.
  • Il primo segno di comportamento sociopatico: la crudeltà verso gli animali.
  • Io penso al mio primo ricordo e mi proietto verso quella che immagino sarà la mia morte. Non penso mai di vivere oltre questo arco di tempo.
  • I sogni ci preparano alla vita da svegli.
  • La follia può essere una medicina per il mondo: se presa con moderazione da benefici.
  • La mancanza di fiducia negli altri aumenta il bisogno di religione. Se non ti fidi degli altri devi fare affidamento su Dio.
  • La memoria dona immortalità ai momenti, ma la smemoratezza favorisce una mente sana. È bene dimenticare.
  • La terapia funziona quando desideriamo conoscere noi stessi come siamo, non come vorremmo essere.
  • L'essenza del male nello spirito umano non si trova nei pazzi figli di puttana. L'orrore si trova nei volti della gente.
  • Mi scuso per la mia imboscata analitica, ma so che presto dovrò scusarmi di nuovo e poi lei si stancherà, perciò dovrò usare le mie scuse con parsimonia.
  • Nella comunità psichiatrica non c'è accordo sul termine per definirmi.
  • Nessuna bestia è più selvaggia dell'uomo quando a un'indole rabbiosa si aggiunge il potere.
  • Noi conosciamo l'irreale sensazione di togliere una vita. Le persone che muoiono quando non abbiamo scelta; in quei momenti sappiamo che non sono carne, ma luce e aria e colore.
  • Non amo la crudeltà verso gli animali. Per questo mi servo da un macellaio etico.
  • Nonostante la mia esperienza non potrei mai prevedere del tutto le tue azioni. Io posso nutrire il bruco e sussurrare alla crisalide, ma quello che nasce segue la sua natura e non dipende da me.
  • Non si può essere consapevoli di un altro essere umano se non lo amiamo. Attraverso l'amore vediamo il potenziale nei nostri cari. Attraverso quell'amore permettiamo ai nostri cari di vedere il loro potenziale. Esprimendo quell'amore, il potenziale dei nostri cari diventa realtà.
  • Ogni atto creativo ha conseguenze distruttive, Will. Il dio indù Shiva è sia distruttore che creatore. Quello che eri ieri è uno scarto che fa sorgere quello che sei oggi.
  • Ogni vita è un brano musicale e come un brano siamo eventi finiti, arrangiamenti unici; a volte armoniosi, a volte dissonanti.
  • Per Socrate la morte non era una sconfitta, ma una cura.
  • Preferisco il suono e il tocco del clavicembalo; è più vivo, la musica arriva come un'esperienza: improvvisa e completa. Il pianoforte ha le qualità di un ricordo.
  • Provi piacere dalla crudeltà e poi ti rimproveri di goderne.
  • Sa Will, gli specchi nella sua mente possono riflettere il meglio di lei, non il peggio di qualcun altro.
  • Senza la morte saremmo perduti. È la prospettiva della morte che ci guida all'eccellenza.
  • Tifo e cigni vengono entrambi dallo stesso luogo.
  • Una moglie ed un figlio già pronti per soddisfare i tuoi bisogni. Un figliastro o una figliastra. Un figliastro ti assolve da ogni colpa biologica; sai che è meglio non riprodursi; non puoi trasmettere quei tratti orribili che temi di più.
  • Una persona non può essere uno psicopatico se i suoi valori sono ritenuti normali nella sua cultura, o sub cultura... o nella sua famiglia.
  • Una vita senza rimorsi non sarebbe vita.

Il silenzio degli innocentiModifica

  • Bill non è un vero transessuale, ma pensa di esserlo. Tenta di esserlo. Immagino che abbia tentato di essere un sacco di cose.
  • Coraggiosa Clarice... me lo farai sapere quando quegli agnelli smetteranno di gridare, vero?
  • Il nostro Billy non è nato criminale, Clarice. È stato reso tale da anni di sistematiche violenze. Billy odia la sua stessa identità, e pensa che questo lo renda un travestito. Ma la sua patologia è mille volte più selvaggia e più terrificante...
  • Il significato del lepidottero è il cambiamento. Il baco in crisalide o pupa. E da lì la sola bellezza. Anche il nostro Billy vuole cambiare.
  • La memoria, agente Starling, è quello che ho al posto di una bella vista.
  • La scortesia per me è una deformità inconcepibile.
  • Non ho intenzione di farti visita, Clarice. Il mondo è più interessante se tu ci sei. Così fai in modo di farmi la stessa cortesia.
  • Sai cosa mi sembri con la tua borsetta pulita e le scarpette a buon prezzo? Mi sembri una campagnola. Un'energica campagnola ripulita con poco gusto. Sei stata nutrita bene e questo ha allungato le tue ossa, ma non ti sei spinta più in là di una generazione rispetto ai rifiuti umani da cui provieni, vero? E quell'accento che hai tentato così disperatamente di perdere, pura Virginia occidentale. Che fa tuo padre? Fa il minatore? Puzza ancora di lampada a petrolio? So come ti hanno scoperto in fretta i ragazzi, tutti quei noiosi, puzzolenti palpeggiamenti sui sedili posteriori delle macchine, mentre tu avevi un solo sogno: andartene via, cercare qualunque cosa ti desse la possibilità di arrivare all'FBI.
  • Sei molto sincera, Clarice. Penso che varrebbe la pena di conoscerti a fondo nella vita privata.
  • Sono stato in questa stanza per otto anni, Clarice. So che non mi faranno mai uscire vivo da qui. Quello che voglio è una vista. Una finestra, da dove vedere un albero. O anche dell'acqua. Voglio essere in un'istituzione federale lontano dal dottor Chilton.
  • Uno che faceva un censimento una volta tentò di interrogarmi: mi mangiai il suo fegato con un bel piatto di fave e un buon Chianti.

Red DragonModifica

  • Che collezione di cicatrici hai. Non dimenticare mai chi ti ha inferto le migliori, e sii grato: le nostre cicatrici hanno il potere di ricordarci che il passato è reale. Viviamo in un'epoca barbara, né selvaggia e né saggia, la sua maledizione sono le mezze misure, in una società razionale mi avrebbero ucciso o utilizzato in qualche modo.
  • Dimmi, Will, te lo sei goduto? il tuo primo omicidio? Sì, che te lo sei goduto! Perché non dovrebbe piacerti? Piace anche a Dio! Solo la settimana scorsa in Texas ha fatto crollare il tetto di una chiesa sopra la testa di 34 fedeli mentre gli leccavano i piedi cantando un inno. Non ti lesinerà certo un giornalista.
  • La verità è che tu puzzi di paura sotto quella lozione dozzinale, puzzi di paura, Will, ma non sei un vigliacco! Tu mi temi ma vieni a trovarmi, quel ragazzo timido ti spaventa eppure lo vorresti fermare. Non ci sei ancora arrivato Will? Hai potuto prendermi perché noi due siamo quasi uguali. Senza la nostra immaginazione saremmo come tutti quegli altri poveri esseri insulsi! La paura è il prezzo del nostro strumento.
  • Quando un pettirosso finisce in gabbia, si indispettisce il cielo, anzi si arrabbia.

Citazioni su Hannibal LecterModifica

  • Abbiamo cercato di studiarlo, naturalmente, ma è troppo sofisticato per i testi standard. È lampante, ci odia tutti. Pensa che io sia la sua nemesi. (Il silenzio degli innocenti)
  • È un mostro. Uno psicopatico puro. È così raro catturarne uno vivo. Dal punto di vista scientifico, Lecter è il nostro elemento più prezioso. (Il silenzio degli innocenti)
  • Il bambino Hannibal è morto nel 44 in mezzo alla neve. Il suo cuore è morto con Misha. Per quello che è adesso... non esiste un nome... a parte mostro. (Hannibal Lecter - Le origini del male)
  • "Mangia chi è sgarbato" è il principio di Hannibal Lecter. Se sei un porco come essere umano diventerai la sua pancetta. Perciò non essere sgarbato nei suoi confronti e non ti ritroverai sul menù. (Bryan Fuller)
  • Quale parte di te può ancora amare? (Hannibal Lecter - Le origini del male)
  • Riportate questo essere orripilante a Baltimora! (Il silenzio degli innocenti)

FilmModifica

Serie televisiveModifica

Altri progettiModifica