Godzilla contro King Ghidorah

film del 1991 diretto da Kazuki Ōmori

Godzilla contro King Ghidorah

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

ゴジラVSキングギドラ, Gojira tai Kingu Gidora

Lingua originale giapponese
Paese Giappone
Anno 1991
Genere Fantascienza
Regia Kazuki Ōmori
Soggetto Kazuki Ōmori
Sceneggiatura Kazuki Ōmori
Produttore Shogo Tomiyama
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Godzilla contro King Ghidorah, film di fantascienza del 1991 diretto da Kazuki Ōmori.

Incipit modifica

2204 A.D.
Mare di Ohotsk


Morris: [Avvistando la carcassa di King Ghidorah] È quello?
Emi Kano: Sì. Quello è King Ghidorah.
Morris: È gigantesco, e ha due teste.
Emi Kano: Una volta ne aveva addirittura tre.
Morris: Tre?
Emi Kano: Proprio così. Ne perse una in uno scontro con Godzilla.
Morris: Vuoi dire che King Ghidorah si è battuto contro Godzilla?
Emi Kano: Sì, alla fine del ventesimo secolo.

Citazioni modifica

  • Molto tempo fa, in una terra lontana, io ho visto un dinosauro in carne e ossa. Voi non potete capire e ridete, non sapete come era fatto, ma io lo so perfettamente. Ora è qui vicino, pronto a difenderci dal nemico. Non so dov'è, ma è in grado di vederci. E semmai dovessimo trovarci indifesi e disperati, il dinosauro tornerebbe per salvarci dalla catastrofe e dalla tragedia, proprio come ha fatto in passato quando apparve per la prima volta su quel dannato campo di battaglia. Voi direte che ora non c'è nulla da temere. A prima vista il nostro è un paese tranquillo. Ma non è forse in un vicolo cieco? (Masukichi Ikehata)
  • [Al dinosauro ferito] Siamo addolorati di doverti abbandonare qui. Tu ci hai salvato la vita e vivrai per sempre nei nostri cuori. Perdonaci. Non possiamo fare altro. Non c'è nulla che possiamo fare. Non possiamo trasportarti, non possiamo metterti in salvo. Ci auguriamo che le tue ferite guariscano presto e che tu torni a vivere su quest'isola. I soldati che hanno combattuto sull'isola di Ragos non si dimenticheranno mai che ci hai salvato la vita. Mai! (Yasuaki Shindo)
  • Fino a quando saremo in grado di controllare King Ghidorah, ha ben poca importanza quanto sia forte Godzilla. (Wilson)
  • La mia vita è finita a Ragos. Se penso che sono sopravvissuto e ho reso prospero questo paese grazie a un dinosauro, e che ora quello stesso dinosauro è venuto a distruggere tutto sotto forma di Godzilla. Che ironia della sorte! (Yasuaki Shindo)

Dialoghi modifica

  • Kenichiro Terasawa: L'isola di Ragos?
    Masukichi Ikehata: Esatto. È una piccola isola tra due isole più grandi che si chiamano Wotho e Kwajalein nell'arcipelago delle Marshall.
    Kenichiro Terasawa: E lei ha visto un dinosauro vivo su quell'isola?
    Masukichi Ikehata: Quando le nostre truppe sbarcarono sull'isola di Ragos, molti dei nostri soldati l'hanno visto. È lui che ha protetto la nostra guarnigione dalle forze americane che cercarono di attaccarci.
    Kenichiro Terasawa: Vi ha protetto?!
    Masukichi Ikehata: Era il febbraio del 1944. Le guarnigioni di Wotho e Kwajalein subirono dei violenti attacchi da parte degli americani e furono completamente massacrati. Solo la nostra unità che si trovava sull'isola di Ragos riuscì a salvarsi, nonostante si trovasse in mezzo a quell'inferno.
    Kenichiro Terasawa: Vuol dire che è stato il dinosauro a salvarvi impedendo alle truppe americane di colpirvi?
    Masukichi Ikehata: Proprio così.
    Kenichiro Terasawa: È incredibile. Ma perché? Perché l'ha fatto?
    Masukichi Ikehata: Forse non eravamo noi quelli che voleva proteggere. Credo piuttosto che volesse difendere la sua isola. All'inizio il dinosauro era calmo, poi all'improvviso si infuriò. [ride]
    Kenichiro Terasawa: Si infuriò?
    Masukichi Ikehata: Gli americani che erano sbarcati si ritirarono il più velocemente possibile con la coda tra le gambe. [ride] Il Comando supremo pensò che fossimo stati noi a respingere gli americani e, in seguito, ci fece evacuare. Grazie a lui, riuscimmo a rivedere il Giappone quando avevamo ormai perso ogni speranza di poterlo fare.
  • Yasuaki Shindo: Cosa? Un dinosauro vero? [ride] Giovanotto, io mi ritengo un esperto nel campo dei dinosauri, ma purtroppo non ne ho mai visto uno vivo.
    Kenichiro Terasawa: Non ne ha mai visti neanche sull'isola di Ragos?
    Yasuaki Shindo: [Visibilmente turbato] A Ragos?
    Kenichiro Terasawa: Mi risulta che ci fosse un dinosauro su quell'isola nel 1944. [Shindo si alza] Signor Shindo!
    Yasuaki Shindo: Mi spiace lasciarla, ma devo andare nel Kyūshū per una riunione importante, quindi non posso perdere dell'altro tempo.
    Kenichiro Terasawa: Dopo la sua partenza da Ragos, gli americani condussero dei test nucleari nell'atollo di Bikini. Quel dinosauro fu colpito dalle radiazioni e diventò Godzilla! Almeno questa è la mia teoria.
  • Prof. Hironori Mazaki: [Guardando le foto del dinosauro di Ragos] Ehì, la testa è più piccola di quella di un tirannosauro.
    Kenichiro Terasawa: Guardi da vicino gli occhi e la bocca, e osservi la testa e le zampe.
    Chiaki Morimura: Più che un tirannosauro, sembra...
    Kenichiro Terasawa: Non crede che sia molto più simile a Godzilla?
    Prof. Hironori Mazaki: Queste fotografie le aveva Shindo?
    Chiaki Morimura: Esatto. E nessuno al di fuori di noi tre ha mai visto queste foto.
    Prof. Hironori Mazaki: Questo vuol dire che senza quel dinosauro l'uomo che nel dopoguerra ha ricostruito la nostra economia ora sarebbe morto.
  • Wilson: Utilizzando la macchina del tempo, l'Unione terrestre si propone di intervenire dov'è possibile in modo graduale nel passato in modo da prevenire incidenti nel ventitreesimo secolo. E la ragione percui siamo venuti nel Giappone del ventesimo secolo è che nel ventitreesimo secolo il Giappone non esiste.
    Primo ministro: Questa poi! E come sarebbe accaduto?
    Glenchiko: In breve, inquinamento nucleare. Nel ventunesimo secolo, il Giappone subirà danni irreparabili a causa del risveglio di Godzilla. Verranno distrutte non solo le città, ma anche le centrali nucleari, dalle quali si sprigioneranno radiazioni che, con il tempo, renderanno l'arcipelago assolutamente invivibile. Ci saranno malattie incurabili.
    Ryuzo Dobashi: Com'è possibile che Godzilla possa fare questo?
    Primo ministro: Tutto questo è assurdo!
    Wilson: Siamo venuti qui per salavare il Giappone dalla terribile tragedia che l'aspetta.
    Primo ministro: E ci può spiegare come intendete salvarci?
    Wilson: È molto semplice. Basterà eliminare Godzilla.
  • Maggiore americano: Cos'era? Un aereo nemica?
    Commandante navale americano: È impossibile. Nessuna aereo può volare così veloce. Mi è sembrato qualcosa proveniente da un altro pianeta.
    Maggiore americano: Sono d'accordo Signore, ma se quell'oggetto veniva da un altro pianeta dobbiamo riferirlo, Signore.
    Commandante navale americano: Cosa? Che stiamo per essere invasi da piccoli uomini verdi venuti dallo spazio? Teniamolo per noi questo segreto. Lo racconterà un giorno a suo figlio quando nascerà... Maggiore Spielberg.
    Maggiore americano: Sìsignore!
  • Wilson: Il computer aveva ragione. I tre Dorat che hai portato su Ragos con le radiazioni si sono trasformati in King Ghidorah.
    Emi Kano: Non mi avevate detto che avremmo controllato noi King Ghidorah.
    Wilson: L'unico dubbio era se le onde sonore che controllano i Dorat avrebbero funzionato anche su di lui.
    Glenchiko: Già, ma penso che non ci siano più dubbi ormai.
    [...]
    Wilson: Basta con il Kyūshū. Andiamo verso nord.
    Emi Kano: Nord?
    Wilson: Distruggeremo l'Hokkaidō.
    Emi Kano: Ma come? Vuoi distruggere tutto il Giappone?
    Wilson: Eccetto Tokyo. Poi mostreremo ai Giapponesi come ricostruire il loro paese.
    Emi Kano: No, non possiamo!
    Glenchiko: Calma! Spero che vedere il tuo paese in macerie non ti abbia fatto dimenticare la nostra missione.
    Emi Kano: La nostra missione doveva limitarsi ad un avvertimento al Giappone del ventesimo secolo. Questo invece è un ultimatum. È troppo.
  • Kenichiro Terasawa: L'Assemblea dell'uniformità dell'ambiente?
    Emi Kano: È un organizzazione che si propone di livellare gli squilibri di potere tra le nazioni. È formata da persone di tutto il pianeta. Ci sono moderati come me ed estremisti come Wilson e Glenchiko. Sono stati loro ad impadronirsi della macchina del tempo dell'Unione terrestre al fine di attuare questo progetto.
    Kenichiro Terasawa: Perché? Qual'è il vostro scopo?
    Emi Kano: In realtà, fino al ventitreesimo secolo Godzilla non è mai apparso nel Giappone.
    Kenichiro Terasawa: E l'inquinamento nucleare che doveva distruggere il Giappone?
    Emi Kano: È un'altra menzogna. Al contrario, nel ventunesimo secolo il Giappone diventerà una grande potenza economica, e acquisterà intere nazioni in recessione, il Sudamerica e l'Africa. Alla fine del ventiduesimo secolo, il Giappone sarà più grande dell'America, dell'Urss, della Cina. Sarà il paese più potente.
    Kenichiro Terasawa: Vuoi dire che siete venuti qui per colpire lo strapotere del Giappone? Sei tornata nel Giappone del ventesimo secolo per questo?
    Emi Kano: Non c'era altra scelta. Le armi nucleari sono state bandite alla fine del ventunesimo secolo. Nessun paese è in grado di fermare il Giappone militarmente, e nemmeno l'Unione terrestre. È per questo motivo che Wilson ha pensato di far comparire un mostro più potente di Godzilla per annientare il Giappone.
  • Wilson: E così ce l'hanno fatta. Godzilla è rinato.
    Glenchiko: Il ventesimo secolo è diverso dalla nostra epoca. Qui il nucleare è presente ovunque. Anche se avessimo teletrasportato quel dinosauro da un'altra parte, la rinascita di Godzilla sarebbe stata inevitabile.
    Wilson: E dire che li avevamo liberati da quel mostro!
    Glenchiko: È un epoca grottesca, questa. Dovevamo aspettarcelo.
    Wilson: Ordinate a King Ghidorah di combattere Godzilla!
  • Morris: Vuoi dire che King Ghidorah si è battuto con Godzilla?
    Emi Kano: Alla fine del ventesimo secolo.
    Morris: È successo duecento anni fa. Dubito che sia ancora vivo.
    M11: Lo sento. Il suo cuore batte. È debole, ma lo sento.
    Emi Kano: Possiamo recuperarlo?
    Morris: Che cosa avete in mente di fare?
    Emi Kano: Lo faremo rivivere.
    Morris: Vuoi trasformare quel mostro in un cyborg? Sei dunque disposta a tanto per quel paese dell'Estremo oriente? Era un paese tanto ebbro della sua ricchezza e che è stato distrutto da un mostro. Quel paese non merita nessun aiuto.
    Emi Kano: La supplico! Cerca di aiutarli questa volta. Dia ai miei avi ancora una possibilità!
    Morris: Va bene te lo concederò.

Explicit modifica

Emi Kano: Terasawa, c'è una cosa che non ti ho mai detto. Noi siamo parenti. Tu sei uno dei miei avi di quest'epoca meravigliosa.
M11: Emi, dieci secondi al salto nel tempo.
Emi Kano: Addio, Giappone mio.

Altri progetti modifica