Giovanni Pisano

scultore e architetto italiano

Giovanni Pisano (1248 circa – 1315 circa), scultore e architetto italiano.

Giovanni Pisano: crocifisso in legno nel duomo di Prato

Citazioni su Giovanni PisanoModifica

  • Il figlio di Nicola Pisano, Giovanni (1250?–1328?) è stimato, ben a ragione, come il propugnatore del naturalismo, di cui l'irruzione nel campo della scultura venne a coincidere col trionfo dello stile gotico, e come il vero precursore di Giotto. Non tocca a noi definire quel genio possente, drammatico, spesso violento: Giovanni Pisano non rientra nel nostro argomento [dei Precursori e propugnatori del Rinascimento] se non come imitatore dell'antichità. Per questo rispetto, crediamo poterlo affermare, non è stata ancora abbastanza considerata la parte ch'egli ebbe. (Eugène Müntz)
  • In Giovanni Pisano e ne' suoi seguaci i ricordi antichi stonano talvolta stranamente tra gli eccessi del naturalismo. (Eugène Müntz)
  • Ne' personaggi di questa tragedia [la Strage degl'innocenti nel pulpito della chiesa di Sant'Andrea di Pistoia] si scorgono i corpi allungati, le teste oblunghe, i movimenti contorti; e si manifesta, anche sotto la guida del padre [Nicola], Giovanni Pisano, nelle mosse brusche a lui naturali, nelle crude e taglienti determinazioni del vero. (Adolfo Venturi (storico dell'arte))

Altri progettiModifica