Giorno del ricordo

solennità civile nazionale italiana, celebrata il 10 febbraio di ogni anno, che ricorda il massacro delle foibe e l'esodo giuliano dalmata

Citazioni sul Giorno del ricordo.

Italiani istriani abbandonano Pola durante l'esodo giuliano dalmata (1947)

CitazioniModifica

  • L'istituzione del Giorno del Ricordo è stata opportuna per diverse ragioni. Finalmente, con decenni di ritardo, ha permesso di suturare la ferita della memoria degli esuli, la cui tragedia era stata dimenticata dalla comunità nazionale. Essi stessi, in molti casi, avevano preferito non parlarne più, fino a raccomandare ai loro figli di non di mai di provenire da famiglie di profughi, per evitare situazioni spiacevoli.
    In secondo luogo, l'interesse riacceso dalla politica ha favorito una più ampia attenzione alla storia generale della frontiera adriatica sul piano degli studi: la memoria degli italiani d'Istria, Fiume e Zara, che alla fine degli anni '80 del ‘900 stava scomparendo, è stata salvata; è partita una nuova stagione di ricerche, che ha potuto utilizzare anche le fonti ex jugoslave, consentendo un notevole progresso delle conoscenze. (Raoul Pupo)
  • Ormai da anni è in corso un'agguerrita guerra culturale da parte di una destra più o meno apertamente fascista: una battaglia il cui obiettivo è niente meno che un revisionismo di Stato. E cioè la cancellazione della storia che racconta cosa fu davvero il fascismo, e cosa è stato il neofascismo criminale della seconda metà del Novecento.
    Non si può nascondere che alcune battaglie revisioniste siano state vinte, grazie alla debolezza politica e culturale dei vertici della Repubblica. La legge del 2004 che istituisce la Giornata del Ricordo (delle Foibe) a ridosso e in evidente opposizione a quella della Memoria (della Shoah) rappresenta il più clamoroso successo di questa falsificazione storica. (Tomaso Montanari)
  • [In risposta alle celebrazioni del Giorno del ricordo] Un revisionismo storico senza precedenti. Il fascismo aveva lo scopo di distruggere il popolo sloveno. (Marjan Šarec)

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica