Gaudenzio Ferrari

pittore e scultore italiano

Gaudenzio Ferrari (1475/1480 – 1546), pittore e scultore italiano.

Gaudenzio Ferrari, Concerto degli angeli, Santuario della Madonna dei Miracoli, Saronno

Citazioni su Gaudenzio FerrariModifica

  • Gaudenzio Ferrari, se tu desideri sapere qual fosse il suo carattere fisico e morale, era di proporzionata statura, di bello e franco aspetto, occhio vivace, composta la persona, ben fatto il cuore, retta e generosa l'indole; ben costumato, religioso e liberale, talvolta faceto, sempre urbano. Era nel lavorare spedito, diligente, industre; la sua vita fu uno studio continuo dell'arte e della natura. (Felice Daneo)
  • Le prime opere di Gaudenzio, non rovinate come i frammenti d'affresco nella cappella della Flagellazione a Varallo, ora distrutta, sono le tavolette della Vita di Cristo nella Pinacoteca torinese. Esse rivelano l'origine schiettamente lombarda del pittore e la sua tendenza a una stilizzazione lineare facile ed elegante, a effetti luministici ottenuti mediante vitree filettature, a lente e languide cadenze. (Adolfo Venturi)
  • Più che dal Perugino, il Gaudenzio imparò poi dall'Urbinate[1] a perfezionare colla grazia e coll'espressione il suo stile; e sì che se tu ben miri i di lui dipinti, ti par di vedere un non so che di raffaellesco spirare dalle pose, dall'atteggiamento e dalla soavità dei volti, specialmente nelle donne e negli angeli dei quali una meravigliosa corona si ammira a Varallo. (Felice Daneo)

NoteModifica

  1. Raffaello Sanzio di Urbino.

Altri progettiModifica

OpereModifica