Fino a prova contraria

film del 1999 diretto da Clint Eastwood

Fino a prova contraria

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

True Crime

Lingua originale inglese
Paese Stati Uniti d'America
Anno 1999
Genere film del mistero, film giallo, film drammatico
Regia Clint Eastwood
Sceneggiatura Larry Gross, Paul Brickman e Stephen Schiff
Produttore Clint Eastwood, Richard D. Zanuck
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Fino a prova contraria, film statunitense del 1999, regia di Clint Eastwood.

FrasiModifica

  • Le diciamo tutti le bugie... e io sono qui per scriverle. (Everett)
  • Io sono solo uno di passaggio e un po' strambo. Francamente a me non importa né di Gesù Cristo né della giustizia sia in questo mondo che nell'altro. Non ho mai avuto interesse per il torto o la ragione. (Everett)

DialoghiModifica

  • Bridget: Attento, Everett, moltissimi dipendenti hanno protestato per il fumo passivo.
    Everett: E moltissimi figli di puttana se ne fregano.
  • Lovenstein: Sei un figlio di puttana calzato e vestito, Everett, non te l'ha mai detto nessuno?
    Everett: Solo gli amici intimi e i familiari.
  • Alan Mann: Basta scoparsi la moglie di Bob, lui non lo gradisce.
    Everett: Cos'è, la pubblicato sul bollettino dell'azienda?
    Alan Mann: Se lui viene da me a chiederti le tue chiappe, io sono costretto e dargliele, e tu resti solo un buco senza chiappe intorno. Sai una cosa? Sei un puttaniere, ecco quello che sei. Ti stai fottendo anche la carriera e il matrimonio, e se non riesci a tenertelo dentro i pantaloni io non posso più proteggerti!!! Scopa bene?
    Everett: Non sono affari tuoi! Non male.
    Alan Mann: Tutte le fortune. Anche a me piace, però la rispetto. Ehi, ti ho mai raccontato di quella segretaria del Procuratore che...
    Everett: No, e se comincia a raccontarmelo adesso io scavalco la scrivania e ti strozzo con le mie mani!
    Alan Mann: Va bene, un altro giorno. Ti perdi una bella storia però.
    Everett: Io avrei un problema.
    Everett: Ah, ci siamo arrivati al dunque: ce l'hai sì un problema! Io te l'avevo detto che Bob ce l'ha con te dal giorno in cui è arrivato. Ah,certo, alla sua maniera, tranquilla e ragionevole, e magari è contento che gli scopi la moglie, così ha un buon pretesto per distruggerti!
    Everett: Va bene, io vivo per farlo felice, ma non è questo il problema.
    Alan Mann: Ti dovevi scopare mia moglie, ti avrei dato solo un paio di cazzotti.
    Everett: L'ho scopata tua moglie.
    Alan Mann: Figlio di puttana, e com'era, brava?
    Everett: Sì, una gatta in calore. Ma non è questo il problema.
  • Findley: Sei sicuro di quello che fai, Everett?
    Everett: È sicuro il lupo di mangiarsi Cappuccetto Rosso?
    Findley: Non lo so, non me lo sono mai chiesto.
    Everett: Questo è il guaio, mio caro, non si è mai sicuri di niente!

Altri progettiModifica