Elle Fanning

attrice e modella statunitense

Elle Fanning (1998 – vivente), attrice e modella statunitense.

Elle Fanning (2016)

Citazioni di Elle FanningModifica

  Citazioni in ordine temporale.

  • [...] è divertente credere che ci sia Babbo Natale, c'è più magia.[1]
  • [«Le è mai mancata la routine "normale" dei suoi coetanei?»] No, in fondo il cinema somiglia alla scuola. Sul set hai una routine e dei "compagni". Il liceo non è mai stata la mia realtà. E l'università non potrei farla, perché voglio che le mie energie siano concentrate sui film. Non voglio fare due cose male.[2]
  • [«Nel suo curriculum non c'è traccia delle classiche storie per teenager. Come mai?»] Perché non mi piacciono, special­mente se ambientate al liceo. Voglio raccontare ragazze che hanno qual­cosa di insolito, oscuro. Come me.[2]
  • Una volta che hai il copione, puoi immaginare nel dettaglio ogni scena ma non puoi mai davvero prevedere come andrà sul set. Quindi, preferisco affidarmi alla pancia, più che alla testa. [...] anche le scene più complesse non possono essere private di spontaneità. A volte sbagli, certo, ma anche nei nostri errori è come se ci fosse una pepita d'oro: magari non la cogli tu, ma lo fa un altro attore, o il regista, o la persona che poi monterà la scena. Io trovo che essere onesti senza nascondere le sensazioni che proviamo sia il miglior modo per lavorare.[3]
  • [«Lei è dotata più di memoria o d'immaginazione?»] Trascorro molto tempo a fantasticare, ma non vorrei passare per un'attrice che non fa i compiti. Leggo, assimilo, ma poi mi lascio trasportare dal brivido delle mie idee.[3]
  • [«Girare film che hanno per protagonisti suoi (quasi) coetanei le permette una maggiore libertà?»] Assolutamente sì perché mentre crescono loro anch'io mi evolvo e cambio, non sono mai la stessa persona del primo ciak. È stato così per tutta la vita, ho sempre trascorso molto tempo sul set e ricordo persino che a dodici anni durante le riprese sono cresciuta di 13 centimetri, è stato piuttosto bizzarro per me.[4]
  • Quando vivi sul palco diventi vulnerabile, ti spogli di tutto, la gente vede davvero ogni tua emozione, e se non sei pura, genuina, se ne accorge.[5]
  • [«C'è mai stata rivalità tra lei e sua sorella Dakota?»] No, siamo complici in tutto, ogni suo successo è mio e ogni mia conquista è anche sua. Noi vivevamo in Georgia, ma quando mia sorella cominciò a ricevere molte offerte di lavoro mia madre e lei si trasferirono a Los Angeles e poco dopo le seguimmo anche mio padre ed io. Ho cominciato a fare l'attrice seriamente sulla scia di Dakota, prima mi divertiva di più essere una modella.[6]
  • Di sicuro Caterina è sinonimo di affermazione femminile, female empowerment. [...] Era una donna colta, vitale, curiosa, anticipatrice.[7]
  • Penso si debba insegnare a tutte le ragazze come gestire il proprio potere: ci credo profondamente sin da quando ero molto giovane. I miei genitori mi hanno sempre dato la libertà di decidere da sola, e spinto a credere nelle mie forze.[7]
  • Ho scelto questo lavoro che lascia poco spazio per altro e, al tempo stesso, mi consente di continuare a imparare, anche se in un modo diverso che sui banchi del college. Ogni film è un corso in qualcosa, mi spinge a studiare, mi fa incontrare storie e mondi. E anche persone in carne e ossa che ti insegnano molto.[8]
  • La mia mente può andare in strani mondi infiniti e in posti bizzarri. Penso significhi che sto facendo il lavoro giusto, perché recitare ha molto a che fare con l'immaginazione. Per me, è l'ingrediente principale, perché è difficile descrivere quello che è, tra virgolette, il tuo "metodo".[9]

FilmografiaModifica

NoteModifica

  1. Dall'intervista di Enrica Brocardo, «Da due anni non credo più a Babbo Natale», vanityfair.it, 16 dicembre 2010.
  2. a b Dall'intervista di Valeria Vignale, Intervista a Elle Fanning, nei cinema con "L'inganno", tustyle.it, 26 settembre 2017.
  3. a b Dall'intervista di Armando Gallo, Elle Fanning: Quella libertà che ti dà il brivido, grazia.it, 27 agosto 2018.
  4. Dall'intervista di Alessandra De Tommasi, Non chiamatela più la sorella di Dakota: Elle Fanning è una super star e questo 2019 sarà il suo anno d'oro, repubblica.it, 29 luglio 2019.
  5. Dall'intervista di Andrea Giordano, Elle Fanning al Giffoni 2019 svela il suo mood nostalgico: "Amo Grace Kelly e Audrey Hepburn", cosmopolitan.com, 3 agosto 2019.
  6. Dall'intervista di Giovanna Grassi, Un giorno di pioggia a New York, Elle Fanning è una rivelazione, style.corriere.it, 28 novembre 2019.
  7. a b Dall'intervista di Alessandra Venezia, Elle Fanning: Caterina la Grande, il mio modello, iodonna.it, 25 aprile 2020.
  8. Dall'intervista di Paola Jacobbi ad Amica, maggio 2020; citato in Intervista a Elle Fanning: il profumo dell'infanzia, Friends e la sorella Dakota, amica.it, 1º maggio 2020.
  9. Dall'intervista di Jancee Dunn a Vanity Fair; citato in Elle Fanning: «Sono diventata grande», vanityfair.it, 27 dicembre 2020.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica