Citazioni sulla distruzione.

  • Guardati signore dal distruggere quel che tutti i tesori del mondo non potrebbero restaurare. (Fernando de Rojas)
  • Il problema è che da ogni distruzione sprigiona, insieme al senso di liberazione, un'inquietudine: il timore di avere cancellato per sempre un segno che non potrà mai più essere replicato. Sono sicuro che anche il più feroce, il più perverso degli appiccafuoco (l'Inquisitore, il cacciatore di streghe), nell'attimo in cui vede le fiamme prevalere sulla sagoma conosciuta ha un attimo di sgomento. Vorrebbe tornare indietro. Ma non è più possibile, e per darsi un contegno finge di approvare un gesto di distruzione senza rimedio. (Michele Serra)
  • La gente si spaventa perché fa cose spaventose. Ha paura perché distrugge le più grandi scoperte mai fatte. Tutte le più grandi idee concepite, le più meravigliose invenzioni elaborate. Le distrugge, le sovverte, le stravolge. E solo troppo tardi si ferma a chiedersi perché. (Ai confini della realtà)
  • La guerra è la scienza della distruzione. (John Joseph Caldwell Abbott)
  • Nella igiene e nella salute del mondo ha gran parte, forse la parte suprema, il trascurare, il distruggere, semplificare e dimenticare. Le antiche civiltà erano vigorose e vitali perché generosamente distruggitrici e si affidavano spavaldamente all'oblio. (Emilio Cecchi)
  • Nulla si è ottenuto, tutto è sprecato, quando il nostro desiderio è appagato senza gioia. Meglio essere ciò che distruggiamo, che inseguire con la distruzione una dubbiosa gioia. (William Shakespeare)
The Edge of Doom (S. Colman)

Altri progetti modifica