Daniel Auber

compositore francese

Daniel François Esprit Auber (1782 – 1871), compositore francese.

Daniel Auber, fotografato da Gaspard-Félix Tournachon (Nadar)

Citazioni su Daniel AuberModifica

Giuseppe ArnaudModifica

  • Egli è la personificazione vivente del più generico sentimento francese nella musica come Beranger nella poesia, come Voltaire, checché si dica, nella prosa. Scriveva Madama Roland che i francesi fossero jolis, aimables , gracieux, rarement fiers et ravissants, e tale appunto ne appare il compositore Auber.
  • La di lui musica è ritmica e caratteristica. Cerca la varietà de' movimenti fino al fantastico fino al barocco. Nelle musiche di danze è sovrano.
  • Spiritoso, scintillante, di rado elevato, non mai veramente tristo, egli ha piena conoscenza d'ogni risorsa armonica, e ne usa felicemente per dar risalto a melodie eleganti, disinvolte e leggiere.

Francesco RegliModifica

  • Auber è forse il più popolare dei maestri francesi. [...]. La sua musica è d'ordinario leggera e facile, quasi sempre graziosa, sovente originale. Egli esprime le gradazioni con molta finezza, ma nella passione manca di energia.
  • Fecondo come Rossini, ha altrettanta azione e chiarezza, ma minor distinzione e profondità. Alla fine della sua lunga carriera, egli ripete talvolta se stesso, e la sua facilità sembra triviale ; ma essa non discende mai alla trivialità ed al plagio.
  • Gli si rimprovera di negligentare l'istromentazione, che egli sacrifica più volontieri che la melodia alla foga del far presto. Finalmente, dicono che ei non ama la musica, e che affettando per essa lo stesso disprezzo che ne dimostra Rossini, ei trionfa pel solo motivo del fastidio che il lavoro della composizione gli inspira.

Altri progettiModifica