Apri il menu principale

Costituzione di Weimar

costituzione della Germania del 1919
Targa commemorativa della Costituzione di Weimar nell'omonima città tedesca

Costituzione di Weimar, costituzione del Reich tedesco promulgata l'11 agosto 1919.

Citazioni sulla Costituzione di WeimarModifica

  • La nuova Costituzione di Weimar fu redatta seguendo le teorie di Max Weber, il grande sociologo. Essa diede per la prima volta al parlamento [tedesco] il pieno controllo finanziario. Era modellata sulle migliori caratteristiche di quella americana, ma conteneva una vistosa pecca: il presidente, eletto per sette anni, non era capo del governo, carica detenuta dal cancelliere, responsabile nei confronti del parlamento. (Paul Johnson)
  • Pochi giorni dopo la firma della pace[1], l'Assemblea Nazionale approvò la costituzione di Weimar (19 luglio 1919): si trattava di un testo assai avanzato da un punto di vista politico e sociale, fondato su principi di democrazia e di uguaglianza, che risentiva ancora dell'entusiasmo innovatore dei partiti di centro e di sinistra e della relativa timidezza dell'opposizione di destra rappresentata a Weimar. Ma non poté mai essere pienamente attuata. Anzi la reazione poté servirsi di un suo articolo, il 48, per aprire la strada alla dittatura. L'art. 48 conferiva al Presidente del Reich poteri dittatoriali (facoltà di emanare decreti-legge senza l'approvazione del Parlamento) in situazioni eccezionali: la norma, votata per difendere la repubblica da attentati antidemocratici, sarebbe servita alla reazione per impadronirsi del potere. (Nicola Tranfaglia)

NoteModifica

  1. Il 28 giugno 1919, nella Galleria degli Specchi, La Germania sottoscrisse il Trattato di Versailles che pose fine alla prima guerra mondiale.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica