Comizi d'amore

film documentario del 1965 diretto da Pier Paolo Pasolini

Comizi d'amore

Immagine Comizi d'amore (film).JPG.
Titolo originale

Comizi d'amore

Lingua originale italiano
Paese Italia
Anno 1965
Genere documentario
Regia Pier Paolo Pasolini
Sceneggiatura Pier Paolo Pasolini
Produttore Alfredo Bini
Interpreti e personaggi

Comizi d'amore, film-documentario italiano del 1965 di Pier Paolo Pasolini.

FrasiModifica

  • Qui, nel profondo sud, non c’è nessuno che non abbia le idee chiare sul sesso. Il nord è moderno, ma le idee sul sesso sono confuse, sono dei rottami di un’ideologia vecchia, che non è più in grado di capire e di giudicare l’intera realtà; il sud è vecchio ma è intatto: guai alle svergognate, guai ai cornuti, guai a chi non sa ammazzare per onore. Sono leggi di gente povera, ma reale. (speaker)
  • La bella sorpresa della mia inchiesta sono le ragazzine come te: nel generale conformismo, voi ragazze siete le uniche ad avere le idee limpide e coraggiose. (Pier Paolo Pasolini)
  • Bisogna fare una distinzione, anche nel sud: il proletariato è molto libero, la piccola borghesia è ancora ipocrita; per i contadini, che non posseggono niente, l’onore della donna è la ricchezza: perduto quello, si è perduto tutto. (Adele Cambria)

Altri progettiModifica