Apri il menu principale

Cinepanettone

neologismo italiano

Citazioni sul cinepanettone.

  • Io e Marley? Alla fine il cane muore. | Nel film Hachiko il cane muore. | Bruce Willis in The Jackal muore, | come il cinema col cinepanettone. (Caparezza)
  • – Io pensavo che La casta si potrebbe colorare di commedia, eh? Cioè, farne un film meno cupo, popolare.
    – Sì, però dì quella parola che hai usato con me, dai dilla, quella parola lì, forza su.
    – Uhh... poi, ecco...
    – Dai, su, e dillo...
    – Sicuro?
    – René vorrebbe fare un cinepanettone, Dio santo, l'abbiamo detto. Lui vorrebbe fare Natale con la casta. Genio! Genio modesto!
    [...]
    – Mi piace moltissimo, moltissimo anche noi. Sì, sì, anche a noi un bel cinepanettone. Ma basta, basta con questi film seri, moralistici. Una bella commedia divertente, goliardica. (Boris - Il film)
  • La cosa che dobbiamo fare è semplicissima: tutti i personaggi che prima vedevamo con occhio critico per via delle loro malefatte diventano positivi. Ladri, tangentisti, corrotti sono positivi. René voleva fare un film che scandalizzasse, che indignasse. I protagonisti di Natale con la casta saranno simpaticissimi bastardi italiani abbronzati e corrotti a cui piace mettere le mani sulle tette. Popi-popi. Però noi le tette le dobbiamo pensare come l'utopia di Galeano. Che diceva il grande Eduardo Galeano? Diceva che l'utopia è come l'orizzonte: tu fai due passi avanti, quello s'allontana di due passi. Tu fai tre passi e quello s'allontana di tre passi. Allora dice: a che cosa serve l'utopia? Serve a camminare. E allora, a che cosa servono le tette nel nostro film? A sbietta', a incassa', a fare i soldi. (Boris - Il film)

Altri progettiModifica