Carlo Giuffré

attore italiano

Carlo Giuffré (1928 – 2018), attore e regista teatrale italiano.

Carlo Giuffré


Citazioni di Carlo GiuffréModifica

  • [Su Luciano Salce] Era poco amato perché era un regista un po’ distaccato. Sembrava dicesse sempre “fate voi”, ma era una gran persona, oltretutto un grande attore. Anche lui veniva dall’Accademia come me e prima di rimettersi a fare cinema in Italia negli anni cinquanta-sessanta andò in Argentina con Adolfo Celi a trovare fortuna.[1]
  • […] il dialetto non lo capisce più nessuno, i napoletani non capiscono più il napoletano, i bolognesi non capiscono più il bolognese. E’ colpa di questa maledetta televisione che si è inventata un linguaggio che è il niente, con il risultato che si parla un italiano fetente.[1]
  • Se non ci fosse stato il teatro, non avrei saputo fare altro. Il teatro è tutta la mia vita. Pensate che a casa barcollo, m’ingobbisco, mi annoio, ma in teatro ritrovo il passo. E’ un’altra storia. In scena si guarisce. E poi sapete che vi dico: gli attori vivono più a lungo, perché vivendo anche le vite degli altri, le aggiungono alle loro.[2]

NoteModifica

  1. a b Dall'intervista di Davide Turrini, Carlo Giuffré, 50 anni di teatro e cinema. “Benigni? Lavora solo per la moglie”, ilfattoquotidiano.it, 29 aprile 2012.
  2. Citato in Addio a Carlo Giuffrè, una vita per il teatro: "In scena si guarisce", rainews.it, 1 novembre 2018.

FilmografiaModifica

AttoreModifica

DoppiatoreModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica