Bosley Crowther

giornalista e critico cinematografico statunitense

Francis Bosley Crowther Jr. (1905 – 1981), critico cinematografico e giornalista statunitense.

Citazioni di Bosley CrowtherModifica

  • [In Mondo cane] c'è molto più della natura grottesca – più del senso di stranezza, di paradosso e di bizzarro come riflessione sul comportamento dell'essere umano – in questo straordinario e candido film fattuale, che potrebbe rientrare sia nell'esperienza di vita di un uomo qualsiasi sia in quel che viene mostrato spesso sullo schermo.
For there is more of a strange and grotesque nature – more that is weird, paradoxical, bizarre and reflect of the range of man's behavior – in this extraordinarily candid factual film than could come within an average man's experience or be likely to be seen often on the screen.[1]
  • Ci vorrebbe la monetina per decidere se l'attrattiva principale di La magnifica preda sia l'ambientazione o la presenza di Marilyn Monroe. Il paesaggio montuoso è spettacolare, ma a suo modo miss Monroe lo è altrettanto.[2]
  • [Su La dolce vita] In sostanza è un quadro fantastico e perverso nel contenuto, ma morale e molto sofisticato nell'approccio e nel messaggio.[3]
  • [Su I 400 colpi] Non ci sono parole per descrivere quanto Jean-Pierre Leaud sia perfetto nel ruolo del ragazzino - il suo viso è così implacabilmente impassibile eppur espressivo, così apparentemente rilassato eppure teso, così graziosamente positivo nei movimenti, come un Jean Gabin in miniatura. Da questo giovane sconosciuto il signor Truffaut ha tirato fuori una performance che vivrà come un delizioso, provocante e straziante monumento a un ragazzino.
Words cannot state simply how fine is Jean-Pierre Leaud in the role of the boy — how implacably deadpanned yet expressive, how apparently relaxed yet tense, how beautifully positive in his movement, like a pint-sized Jean Gabin. Out of this brand new youngster, M. Truffaut has elicited a performance that will live as a delightful, provoking and heartbreaking monument to a boy.[4]

NoteModifica

  1. Da Screen: ‘Mondo Cane,’ A Series of Believe-It-or-Not Vignettes, New York Times, 4 aprile 1963, L58. Citato in Rodney Perkins, It's A Dog World: The Mondo Movies Of Jacopetti And Prosperi, DarkDocs.net, 18 dicembre 2018.
  2. Sul New York Times; citato in Mike Evans, Marilyn, p. 183.
  3. Dal New York Times, 1960. Citato in AA.VV., Il libro dei film, traduzione di Sonia Sferzi, Gribaudo, 2020, p. 165. ISBN 9788858025864
  4. Dalla recensione del film su New York Times, 17 novembre 1959. Da Screen: "The 400 Blows"; A Small Masterpiece From France Opens, NYTimes.com.
  5. In una recensione di Una notte sui tetti; citato in Movie icons: Marx Bros.

BibliografiaModifica

  • Mike Evans, Marilyn (Marilyn Handbook, MQ Publications Limited, 2004), traduzione di Michele Lauro, Giunti Editore, 2006. ISBN 880904634X
  • Movie icons: Marx Bros., a cura di Paul Duncan e Douglas Keesey, traduzione di Emanuela Rossato, Taschen, 2007. ISBN 9783822820186

Altri progettiModifica