Augusto Turati

politico, dirigente sportivo e giornalista italiano

Augusto Turati (1888 – 1955), politico, dirigente sportivo e giornalista italiano.

Augusto Turati

Citazioni su Augusto TuratiModifica

  • Augusto Turati intendeva probabilmente cambiare il partito [fascista], «normalizzarlo» imborghesendolo, ripulirlo estromettendo gli «ultra», ma intendeva anche conservargli una influenza decisiva nella vita politica italiana. Se questo, come sembra, era il suo disegno, si sbagliò, per la semplice ragione che Mussolini ne aveva un altro. Il partito per lui doveva essere soltanto uno strumento da usare in caso di necessità, ma solo in caso di necessità, a sua richiesta. (Indro Montanelli e Mario Cervi)
  • Eccellente organizzatore, uomo intelligente, Turati finì per consegnare al successore [Achille Starace] il partito che Mussolini desiderava. Non più una cassa di risonanza di fermenti politici, anche se non ancora la mummia imbellettata del periodo staraciano. (Indro Montanelli e Mario Cervi)
  • Erano passati due giorni dall'incontro [con i giornalisti] e si ebbe puntualmente la notizia ufficiale della nomina di Starace a segretario [del partito fascista]. Si diffuse anche una strana voce: il nuovo segretario ha fatto bruciare la poltrona che aveva occupato anche Turati, volendo in tale maniera dimostrare quanto gli facesse ribrezzo la sua nomea di omosessuale. (Antonio Spinosa)

Altri progettiModifica