Apri il menu principale

Aspide

specie di serpente
Un aspide

Citazioni sull'aspide.

  • Fuggimi, o cara, un aspide | sotto il mio vel si cela: | strappa la larva d'angelo | e un demone si svela. (Iginio Ugo Tarchetti)
  • Il lattante si trastullerà sulla buca dell'aspide; | il bambino metterà la mano nel covo di serpenti velenosi. (Libro di Isaia)
  • L'aspide si trova in Libia. Da questo serpente si ricava un veleno a cui, peraltro, non è possibile trovare rimedio. (Aristotele)
  • L'icneumone egiziano, non appena vede il serpente chiamato aspide, non lo attacca prima di avere chiamato in suo aiuto altri icneumoni. Per difendersi dai morsi e dai colpi del nemico, gli icneumoni si coprono di fango. (Aristotele)
  • Questo animale [l'icneumone] è mortale nemico all'aspido, nasce in Egitto, e, quando vede presso al suo sito alcuno aspido, subito corre alla litta over fango del Nilo, e con quello tutto s'infanga, e poi, risecco dal sole, di novo di fango s'imbratta, e, così seccando l'un dopo l'altro, si fa tre o quattro veste, a similitudine di corazza; e di poi assalta l'aspido, e ben contrasta con quello, in modo che, tolto il tempo, se li caccia in gola e l'ammazza. (Leonardo da Vinci)
  • Questo porta ne' denti la subita morte, e, per non sentire l'incanti, colla coda si stóppa li orecchi. (Leonardo da Vinci)

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica