Apri il menu principale

Anguttara Nikaya, testo sacro buddhista, quarto volume del Sutta Piṭaka del Canone pāli.

CitazioniModifica

  • Un discepolo dovrebbe astenersi da cinque attività: commercio di armi, di esseri viventi, di carne, di bevande intossicanti e di veleno. (Buddha: n. 177[1])

NoteModifica

  1. Citato in Alessandro Bausani, Buddha: la vita e la parola, Elvetica Edizioni, Chiasso, 1999, p. 129. ISBN 88-86639-04-X

Altri progettiModifica