Angela Pellicciari

saggista e insegnante italiana

Angela Pellicciari (1948 – vivente), saggista e accademica italiana.

  • Tutte le nazioni protestanti e massoniche del mondo nel'Ottocento -ma anche gli Stati Uniti, nati da poco, partecipano con molto zelo a finanziare, a consigliare quelli che vanno a fare l'Unità d'Italia, perchè? Perchè fare l'Unità d'Italia aveva un obbiettivo, a parte fare arricchire enormemente quei liberali, l'1% della popolazione, che hanno rubato i beni della Chiesa, cioè del 99% della popolazione, costringendo gli italiani a diventare un popolo di emigranti, che non avevano più una lira. Noi siamo sempe stati una popolazione molto ricca, perchè cattolica.[1]
  • Questi [le nazioni massoniche e protestanti] avevano l'obbiettivo – a parte l'arricchimento e il potere personale –, un obbiettivo ideologico per cui sono stati aiutati dai liberal massoni di tutto il mondo, era quello di trasformare Roma da caput mundi a caput Italiae, perchè è evidente che Roma come capitale d'Italia ha finito di essere Roma. Infatti, questo lo dice in un modo, in un periodo più o meno contemporaneo agli avvenimenti, Dostoevskij, che era un geniaccio, descrive quest'impresa di Cavour che era riuscito a trasformare una potenza spirituale come l'Italia in una colonia, e noi da allora siamo colonie di chi ha più potere momento per momento: può essere l'Inghilterra, può essere la Francia, può essere la Germania, sempre colonie siamo.
  • La retorica della Terza Roma, era la fantasia perversa di uno che si chiamava Mazzini, che ha teorizzato la Terza Roma, non più la Roma imperiale, non più la Roma cristiana, ma la Terza Roma che doveva portare la luce a tutto il mondo, che era la luce massonica, senza pensare, poverino, che quelli che l'avevano fatta erano semplicemente dei pagliaccetti mossi da altri massoni.
Intervista della redazione, Il magistero pontificio contro la massoneria, in Zenit, 20 novembre 2007
  • Il Papa [Clemente XII] intende risparmiare alle popolazione i "gravissimi danni" che la nuova associazione [la massoneria] può procurare sia sul piano spirituale che su quello temporale.
  • I pronunciamenti antimassonici pontifici sono numerosissimi: secondo il religioso paolino Rosario Esposito ben 586.
  • La massoneria esige dagli iniziandi "l'assoluta renunzia e la negazione di quei dogmi delle religioni rivelate, che ostassero alla libertà, alla uguaglianza e alla fratellanza degli uomini".
  • Il massone "per sua condizione" è tenuto ad obbedire alla legge morale, è pur vero però che la legge morale cui il massone fa riferimento è quella stabilita dagli stessi 'fratelli' nelle logge.
  • Pio IX afferma che socialismo e comunismo sono il naturale sviluppo dell'azione delle società segrete.
  • Il Risorgimento è un fenomeno tipicamente massonico.
Intervista di Antonio Gaspari, La Chiesa cattolica tra Risorgimento ed Unione Europea, in Zenit, 30 aprile 2009
  • Per fare gli italiani diversi da quelli che erano, in nome della libertà e della costituzione, sono stati infranti uno dopo l'altro tutti gli articoli dello Statuto.
  • L'1% della popolazione, sopprimendo tutti gli ordini religiosi e tutte le opere pie, si è appropriato della ricchezza accumulata nel corso di mille e cinquecento anni dall'Italia cattolica con la conseguenza che, grazie al Risorgimento, siamo diventati un popolo di emigranti.
  • Tutti, Papa compreso, volevano l'unificazione della penisola in quella che veniva chiamata "Lega".
  • A partire dalla Rivoluzione Francese e da Napoleone, i frutti dei vari progetti di liberazione dell'umanità non hanno cessato di tradursi in oceani di sangue.
  • Dopo le catastrofi di comunismo e nazismo, si è smesso di idolatrare lo stato, l'idolatria è stata trasferita sul singolo ed i suoi desideri.
  • La gnosi è da sempre un nemico mortale dell'uomo e della Chiesa.

NoteModifica

Altri progettiModifica