Apri il menu principale

Wikiquote β

Andrea del Verrocchio

scultore e pittore italiano
Verrocchio: Bartolomeo Colleoni, Venezia

Andrea di Michele di Francesco di Cione detto Il Verrocchio (1435 – 1488), scultore, pittore e orafo italiano.

Citazioni sul VerrocchioModifica

  • Andrea Verrocchio scultore e pittore dipinse con durezza, ma con disegno corretto, diede grazia alla testa delle donne, fu il primo a formare in gesso i visi delle persone per far ritratti somiglianti. (Francesco Milizia)
  • [Commentando due bassorilievi raffiguranti Giovanni Tornabuoni e sua moglie Francesca Pitti] In questi bassorilievi il Verrocchio appare sotto un aspetto nuovo, ribelle alle tradizioni dell'antico, intento a rappresentarci la realtà della vita, la commedia umana. Nella forma lo diremmo un barocco del Quattrocento, se la pesantezza non fosse attenuata dalla ricerca scrupolosa del particolare e della sincerità dell'espressione. (Adolfo Venturi)
  • Più che con gli scarsi dipinti, il Verrocchio insegnò con l'opera di orafo e di scultore; ma anche con la sua tecnica esperienza di pittore dette impulsi verso la perfezione della pittura toscana, usando i nuovi metodi del colorire ad olio, giungendo nella costruzione del nudo a forte solidità e a sicura penetrazione de' muscoli e delle ossa, arrivando a imprimere nei corpi una forza vitale, più che con l'atletica potenza de' Pollaiuolo[1], con la grandezza morale, l'incisiva sobrietà delle linee, l'orgoglio della massa severa. (Adolfo Venturi)

NoteModifica

  1. Antonio e Piero del Pollaiolo.

Altri progettiModifica