Andrea Dovizioso

pilota motociclistico italiano

Andrea Dovizioso (1986 – vivente), pilota motociclistico italiano.

Andrea Dovizioso (2016)

Citazioni di Andrea DoviziosoModifica

  • Quando ottieni risultati importanti hai notorietà, soldi, la gente ti guarda. Basta poco e perdi il senso della realtà, ti senti più importante di quello che sei. Un errore enorme che vedo in tanti atleti e non solo. È logico che sei conosciuto e quello che fai influenza altra gente. Ma sei solo una persona normale che sta facendo una cosa eccezionale. Non puoi sentirti un dio in terra.[1]
  • Márquez e vulnerabile sono due parole che non ci possiamo permettere di unire.[2]

Andrea Dovizioso: «Nelle moto c'è un clima da "vinci o muori", mi fa schifo»

Intervista di Dario Falcini, Rollingstone.it, 16 ottobre 2017.

  • Io voglio vincere perché voglio essere il migliore, ma se qualcuno va più veloce di me gli faccio i complimenti e finisce lì.
  • Vedo sempre più corridori da "vinci o muori", che ti odiano perché li batti. Un tempo era uno sport di appassionati, in cui i risultati contavano fino a un certo punto. Oggi tifi uno e odi quell'altro, il clima è avvelenato. E a me questa cosa fa schifo.
  • Quando scendi dalla moto sei pieno di adrenalina e quasi sempre incazzato, vivi di sensazioni.
  • Un personaggio come lui tende a schiacciarti, ma senza Vale la MotoGP non sarebbe diventata ciò che è.

Citazioni su Andrea DoviziosoModifica

  • Questo giovane uomo "sbocciato" non proprio per caso nel suo tempo adulto, mostra sempre una capacità analitica profonda, una semplicità nei modi che ha a che fare con una complessità del ragionamento percorsa per vie intime. (Giorgio Terruzzi)

NoteModifica

  1. Dall'intervista di Alessia Cruciani, Ducati sei mia e guai a chi ti tocca, SportWeek nº 22 (887), 2 giugno 2018, pp. 38-44.
  2. Dall'intervista di Paolo Ianieri, Devo essere più veloce di un secondo, SportWeek nº 29 (998), 18 luglio 2020, pp. 18-25.

Altri progettiModifica