William Harvey

medico inglese

William Harvey (1578 – 1657), medico britannico.

William Harvey

Citazioni di William HarveyModifica

  • Il cuore dell'animale è la base della vita, l'organo principale, il sole del suo microcosmo; dal cuore dipende ogni sua attività, dal cuore nascono la vivacità e la forza.[1]
  • Qualunque essere vivente proviene da un uovo.[2]
Omne vivum ex ovo.
  • [Il sangue] si muove in circolo dal centro alle estremità e torna indietro.[3]

Citazioni su William HarveyModifica

  • A pochi antichi scrittori toccherebbe di essere raffrontati con tanto onore ai moderni, quanto ne risulta all'Harvéo dalle comparazioni che noi sin qui abbiamo fatto tra le sperienze e i concetti di lui sull'argomento della Circolazione del sangue e le correnti fisiologie. Ma egli non ne fu debitore solamente al suo genio, quanto alla celebre scuola di Padova dove Galileo e Fabricio d'Aquapendente[4] lo alzarono alla nuova luce della filosofia sperimentale. E chi legge qualcuno de' bei trattati anatomici e fisiologici dell'Aquapendente sulla Respirazione, sulla genesi dell'Ovo ne' gallinacei, ed altri animali ovipari, trova non solo in Harvéo il felice imitatore di quella nuova arte di osservare e studiare la natura, ma eziandio dello stile latino bastevolmente puro e chiaro sempre, e qua e là con efficace temperanza erudito ed elegante. (Francesco Puccinotti)
  • Conobbe l'Harvéo che senza prima studiar bene la struttura del cuore e il suo movimento ne' tipi principali della scala animale e col mezzo delle vivisezioni e dell'anatomia comparata, non si potea procedere con ordine né con sicurezza a conoscerne la funzione fisiologica alla quale la natura lo aveva destinato. Egli dunque cominciò dallo studiare anatomicamente il cuore; e dice che a ciò fu altresì chiamato da che il suo Maestro l'Aquapendente[4] ai suoi stupendi trattati anatomici e fisiologici non aveva mai o potuto o voluto aggiungere l'argomento del cuore e della sua funzione. (Francesco Puccinotti)

NoteModifica

  1. Dalla "Dedica al re Carlo", in Exercitatio Anatomica de Motu Cordis et Sanguinis in Animalibus, 1628. Citato in AA.VV., Il libro della medicina, traduzione di Sonia Sferzi, Gribaudo, 2021, p. 73. ISBN 9788858036730
  2. Da Exercitationes de generatione animalium; citato in Giuseppe Fumagalli, Chi l'ha detto?, Hoepli, 1921, p. 89.
  3. Da De motu cordis, 1628. Citato in AA.VV., Il libro della biologia, traduzione di Anna Fontebuoni, Gribaudo, 2022, p. 79. ISBN 9788858039595
  4. a b Girolamo Fabrici d'Acquapendente (1533 circa – 1619), anatomista, chirurgo e fisiologo italiano.

Altri progettiModifica