Wikiquote:Categorie

In questa pagina sono descritte le linee guida di categorizzazione delle voci nel progetto.

Principi generali di categorizzazioneModifica

Le categorie servono per ordinare razionalmente le voci secondo determinati criteri. La loro funzione pratica principale è consentire di trovare voci su quello che si sta cercando; ad esempio qualcuno potrebbe cercare una voce nel tentativo di ritrovare una frase che ha sentito attribuire di sfuggita in televisione a un politico russo di cui non ricorda precisamente il nome: cercando nella Categoria:Politici russi sarà certamente agevolato nella sua ricerca.

Norma fondamentale per le sottocategorie è che una voce non deve mai far parte di due categorie l'una sottoposta all'altra. Infatti una categoria che contiene tutti gli elementi delle proprie sottocategorie risulterebbe del tutto inutile perché troppo generica e ingestibile in quanto troppo ampia.

Inoltre le categorie servono a poco quando sono troppo generiche, per questo motivo le voci vanno sempre inserite in sottocategorie adeguatamente specifiche, e mai in categorie troppo generali come la Categoria:Persone.

Categorie su WikiquoteModifica

Tutte le voci del progetto principale fanno parte del contenitore universale Categoria:Antologia.

Le voci su Wikiquote possono essere classificate in tre modi, ma quelli importanti sono soprattutto due. La categorizzazione per riconoscimento è infatti secondaria ed ha altri scopi.

Categorizzazione per tipologiaModifica

Il primo modo di classificare e quindi categorizzare le voci è in base alla tipologia della voce stessa, alla struttura della voce stessa. Esistono sostanzialmente otto tipologie di voci (per approfondire vedi Aiuto:Guida alla lettura di Wikiquote e Wikiquote:Modello di voce) che corrispondono ad altrettanti categorie madri:

La regola fondamentale di questo tipo di categorizzazione è che ciascuna di queste otto categorie madri deve contenere al suo interno e nelle sue sottocategorie tutte le voci di quella determinata tipologia e soltanto quelle. Ne deriva che, ad esempio, tutte le voci tematiche, che raccolgono – come norma generale – solo citazioni presenti in altre voci, sono raccolte nella Categoria:Argomenti e nelle sue sottocategorie.

Categorizzazione per ambitoModifica

Categorizzare in base alla tipologia è fondamentale perché permette di incasellare in un unico contenitore tutte le voci che hanno una determinata struttura o un determinato funzionamento e che si rifanno a un ben preciso modello di voce. Tuttavia voci che trattano argomenti molto simili, come ad esempio uno scrittore di fantascienza (persona) e un film fantascientifico tratto da un suo libro (opera), finirebbero in due contenitori completamente diversi e risulterebbero molto "lontani" nella categorizzazione wikiquotiana.

Si avverte quindi l'esigenza di avere un secondo tipo di categorizzazione che tenga conto non tanto della tipologia delle voci, quanto del loro tema di fondo. Questo tipo di categorizzazione avviene quindi in base all'ambito delle voci.

Conseguenze della doppia categorizzazioneModifica

La doppia categorizzazioni implica il fatto che, al di là delle otto categorie madri di Voci per tipologia e delle categorie principali che si ritrovano direttamente in Voci per ambito, esisteranno tutta una serie di sottocategorie in cui i due tipi di categorizzazione saranno o meno interconnessi.

Ne derivano due regole aggiuntive:

La prima di queste due regole appare alquanto intuitiva, mentre la seconda merita un opportuno approfondimento.

Sottocategorie "pure" e "spurie" di Voci per ambitoModifica

Le sottocategorie di Voci per ambito non sono tutte uguali e questo dipende, di fatto, da se si siano già intersecate o meno con le sottocategorie di Voci per tipologia.

Esisteranno quindi due tipi di sottocategorie di Voci per ambito, definite per fini meramente esplicativi "pure" e "spurie". Nel dettaglio:

  • le sottocategorie "pure" sono solamente sottocategorie di Voci per ambito (non sono quindi in alcun modo sottocategorie di Voci per tipologia) e ne conservano le medesime caratteristiche di base: possono contenere qualsiasi tipologia di voce.
  • le sottocategorie "spurie" rappresentano invece i punti di intersezione tra i due sistemi di categorizzazione, esse sono riconducibili tanto a Voci per ambito quanto ad una sola delle categorie madri di Voci per tipologia.

Appare quindi ovvio che questo secondo tipo di sottocategoria potrà contenere solo voci di una determinata tipologia proprio in virtù della regola vista in precedenza: in particolare queste sottocategorie potranno contenere solo voci della tipologia della categoria madre a cui sono riconducibili. Ma ecco qualche esempio per rendere meglio l'idea:

  • la Categoria:Guerra, pur non essendone sottocategoria diretta, è a tutti gli effetti una sottocategoria pura di Voci per ambito: infatti risalendo il proprio albero di categorie a ritroso non si ritrova in alcun modo la categorizzazione per tipologia, ma appunto solo quella per ambito. Da questo deriva che tale categoria potrà contenere voci e sottocategorie di ogni tipologia ed infatti essa contiene: persone (militari), tematiche (battaglie e guerre), opere (film di guerra), raggruppamenti (forze armate) ecc.
  • la Categoria:Armi, pur essendo sottocategoria di Guerra menzionata poc'anzi, è sottocategoria anche di Oggetti, a sua volta sottocategoria di Argomenti, una delle categorie madri di Voci per tipologia. Siamo quindi di fronte a una sottocategoria spuria di Voci per ambito che, pertanto, può contenere solo voci tematiche, proprio come tutte le altre sottocategorie di Categoria:Argomenti.

La regola prima menzionata può essere quindi meglio formulata così: una sottocategoria "pura" di Voci per ambito (fatta di voci di qualsiasi tipologia) può sempre contenere al suo interno una sottocategoria di Voci per tipologia o sottocategoria "spuria" (fatta di voci di una singola tipologia). Al contrario una sottocategoria "spuria" (essendo fatta di voci di una singola tipologia) non potrà mai contenere al suo interno una categoria "pura" di Voci per ambito (contenendo questa voci di qualsiasi tipologia).

Utilità del template NotaCategorieModifica

Queste regole sono fondamentali per l'esistenza di una doppia categorizzazione ma possono apparire cervellotiche e controintuitive. A tal proposito, in soccorso dell'utente arriva il Template:NotaCategorie.

Innanzi tutto un'altra importante regola: ogni sottocategoria wikiquotiana deve avere come intestazione il Template:NotaCategorie (quarta regola).

Questo template permette di identificare immediatamente le sottocategorie "pure" di Voci per ambito, esse infatti sono contrassegnate da questa intestazione:

Qualsiasi altra intestazione indica una sottocategoria "spuria":

Questo template, nella fattispecie, indica che la sottocategoria in esame è riconducibile innanzi tutto a Categoria:Persone e solo in seconda istanza a categoria:Voci per ambito.

Il template, così concepito, aiuta da un lato l'utente a scegliere più saggiamente la categorizzazione da assegnare alla voce o alla nuova sottocategoria che ha creato e dall'altro aiuta il patroller a identificare più facilmente eventuali anomalie nella categorizzazione. Una sottocategoria con il template {{NotaCategorie|Voci per ambito}} (pura) potrà contenere al suo interno una sottocategoria con il template {{NotaCategorie|Persone}}, mentre non è possibile il contrario.

Regole di categorizzazione su WikiquoteModifica

Si può quindi ricapitolare ciò che si è detto fino ad ora attraverso le quattro regole già intraviste:

  • Prima regola: Ciascuna delle otto categorie madri di Voci per tipologia deve contenere al suo interno e nelle sue sottocategorie tutte le voci di quella determinata tipologia e soltanto quelle.
  • Seconda regola: Ciascuna voce di Wikiquote deve essere riconducibile, risalendo l'albero delle sottocategorie in cui è contenuta, tanto a Voci per tipologia quanto a Voci per ambito.
  • Terza regola: Una sottocategoria "pura" di Voci per ambito può sempre contenere al suo interno una sottocategoria di Voci per tipologia (o sottocategoria "spuria"). Al contrario una sottocategoria "spuria" non potrà mai contenere al suo interno una categoria "pura" di Voci per ambito.
  • Quarta regola: Ogni sottocategoria di Wikiquote deve avere come intestazione il Template:NotaCategorie.

Categorie particolariModifica

La doppia categorizzazione, come visto, apporta alcuni vantaggi e, dall'altro lato, presuppone regole piuttosto ferree. Un discorso a parte meritano alcuni particolari espedienti da utilizzare nella categorizzazione.

Categorie di raccordoModifica

Le "categorie di raccordo" sono essenzialmente sottocategorie "pure" di Voci per ambito che servono a mettere insieme sottocategorie e voci di diversa tipologia che riguardano uno stesso ambito. Ecco alcuni esempi di categorie di raccordo:

Va sottolineato un aspetto, che non è stato apertamente trattato fino ad ora, ma che è la diretta conseguenza di quanto già detto. Le voci e le sottocategorie contenute in queste "categorie di raccordo" dovranno necessariamente essere contenute in almeno un'altra categoria "spuria" che le riconduca alla categoria madre della tipologia cui appartengono. Per cui, ritornando agli esempi precedenti:

Categorie "doppie"Modifica

Uno dei punti più delicati che derivano dalla doppia categorizzazione è rappresentato dall'intersezione tra i due sistemi. In particolare sia le sottocategorie di Categoria:Argomenti che le sottocategorie di Categoria:Voci per ambito abbracciano grossomodo tutti gli ambiti e si corre il rischio di avere una certa sovrapposizione tra i due tipi di sottocategorie, nonostante le prime contengano solo voci tematiche mentre le seconde possano contenere essenzialmente qualsiasi tipologia di voci.

Nasce da qui l'esigenza di avere delle categorie "doppie": categorie che abbracciano grossomodo lo stesso ambito, ma che in un caso contengono solo voci tematiche e nell'altro contengono voci di qualsiasi tipologia. Ecco alcuni esempi:

Per gestire queste categorie "doppie" si possono utilizzare essenzialmente due espedienti:

È importante conoscere queste particolarità perché in tal modo si capirà che la Categoria:Giochi e la Categoria:Gioco non sono ridondanti ma hanno semplicemente funzioni diverse e che quindi può benissimo succedere che la Categoria:Giochi di carte sia sottocategoria tanto dell'una quanto dell'altra.

Differenza con la categorizzazione di WikipediaModifica

Un'altra conseguenza fondamentale della doppia categorizzazione è che le categorie su Wikiquote e su Wikipedia non sono sempre sovrapponibili, questo perché su Wikipedia esiste fondamentalmente solo una classificazione per ambito e non una per tipologia.

La categorizzazione di Wikiquote cerca di ricalcare quanto possibile quella di Wikipedia ma ovviamente questo può farlo compatibilmente con le differenze intrinseche tra i due progetti e con i principi categorizzazione già analizzati nelle sezioni precedenti.

Ecco alcune delle differenze più salienti della categorizzazione tra i due progetti:

  • innanzi tutto, banalmente, Wikiquote contiene molte meno voci di Wikipedia e per questo ha bisogno di categorie tendenzialmente meno specifiche e particolareggiate;
  • esistono tutta una serie di voci su Wikiquote che non hanno un corrispettivo su Wikipedia e non trovano nemmeno una possibile categorizzazione tra le "classiche" categorie wikipediane, alcuni esempi potrebbero essere le voci della Categoria:Proverbi per nazione o quelle della Categoria:Raccolte dai media;
  • esistono categorie particolari di Wikiquote che non trovano un corrispettivo su Wikipedia, proprio perché nell'altro progetto non c'è la necessità di far coabitare due diversi tipi di categorizzazione. Un esempio in tal senso può essere la Categoria:Fede e culto;
  • altre categorie particolari di Wikiquote hanno invece un corrispettivo su Wikipedia ma si comportano in maniera completamente diversa rispetto ad esse proprio in virtù della loro funzione.

Quest'ultimo è probabilmente il caso più importante e merita almeno un paio di esempi:

Per cui se si dovesse riscontrare una discrepanza tra la categorizzazione di Wikipedia e quella di Wikiquote, prima di un'eventuale correzione o adeguamento bisognerebbe chiedersi attentamente se tale discrepanza non sia voluta, se tale discrepanza non sia necessaria. Anche in questo caso il Template:NotaCategorie può rappresentare un valido aiuto per l'utente.

Anomalie della categorizzazioneModifica

È utile infine elencare alcune anomalie "volute" nella categorizzazione di Wikiquote:

Va sottolineato che queste rappresentano per l'appunto eccezioni e non la regola.

Eventuali altre anomalie nella categorizzazione vanno segnalate al Bar.

Pagine correlateModifica